• Atalanta
  • Bologna
  • Cagliari
  • Chievo
  • Crotone
  • Empoli
  • Fiorentina
  • Genoa
  • Inter
  • Juventus
  • Lazio
  • Milan
  • Napoli
  • Palermo
  • Pescara
  • Roma
  • Sampdoria
  • Sassuolo
  • Torino
  • Udinese
  • Champions league
  • Coppa Italia
  • Europa league
  • Italia
  • Lega PRO
  • Serie A
  • Serie B

Calciomercato > Pagelle > PAGELLE E TABELLINO DI CHIEVO-ROMA

PAGELLE E TABELLINO DI CHIEVO-ROMA

Sadiq brilla, Manolas in ombra. Frey s’impappina, Paloschi è un falco


Chievo ©Getty Images
Antonio Russo (Twitter @tonyrusso93)

06/01/2016 17:03

ECCO LE PAGELLE DI CHIEVO-ROMA

 

CHIEVO

Bizzarri 6 – Non può fare molto sui gol della Roma, la difesa veronese balla parecchio e concede troppo spazio agli attaccanti giallorossi.

Frey 5 – Nell’azione del gol di Sadiq è lui a spedire il pallone sui piedi del romanista con uno sciagurato rinvio verso l’interno. Su quella fascia soffre gli strappi di Maicon. Nella ripresa non esce dai blocchi e concede troppo spazio a Iago, che è libero di calciare e realizzare il nuovo vantaggio giallorosso.

Gamberini 5,5 – Ci capisce poco o nulla in marcatura su Gervinho, che fa quello che vuole di lui. Deve lasciare il terreno di gioco per infortunio. Dal 36’ Dainelli 6,5 – Entra a freddo, senza fare riscaldamento. Nella ripresa con un inserimento da azione da corner realizza il gol del pareggio.

Cesar 5 – Non commette grossi errori per la prima mezz’ora. D’improvviso però, con un appoggio sbagliato regala a Florenzi la palla del 2-0. Va abbastanza in crisi e commette troppe sbavature.

Cacciatore 5,5 – Spinge molto su quella fascia, ma lascia troppo campo a Gervinho, che in campo largo è devastante.

Castro 6 – S’inserisce spesso alle spalle della difesa giallorossa. In un’occasione si ritrova a tu per tu con Szczesny, ma spedisce alto sopra la traversa.

Radovanovic 6 – Detta i tempi del gioco clivense. Suggerisce per gli attaccanti con lanci quasi sempre precisi.

Hetemaj 6 – Da quel lato il Chievo gioca davvero poco, lui però si fa trovare sempre pronto quando viene chiamato in causa. In fase di contenimento mette la museruola a Salah.

Birsa 6,5 – Il primo squillo del match lo regala lui con un’acrobazia in area di rigore che mette i brividi a Szczesny. Da palla inattiva prova ad innescare i compagni con interessanti schemi. Da calcio d’angolo mette il pallone sui piedi di Dainelli per la rete del 2-2. Ottimo ispiratore. Dall’81’ Pepe 6,5 – Entra e dopo pochi secondi, da palla inattiva, con un tiro affilato buca le mani a Szczesny per il gol del pareggio. Galvanizzato, dopo la rete si rende protagonista di tante giocate interessanti.

Meggiorini 6 – Mette in difficoltà Rudiger con i suoi continui scatti. Pressa a tutto campo e da qualche brivido alla Roma. Deve lasciare il campo anzitempo per un infortunio. Dal 19’ Inglese 6,5 – Col suo fisico fa a sportellate con la difesa capitolina. Nell’azione della rete di Paloschi è lui costruire la palla gol con una girata in area.

Paloschi 7 – Si muove bene, protegge palla e fa salire la squadra. Come un falco si fionda su un pallone vagante sulla linea di porta e accorcia le distanze.

All. Maran 6,5 – Il Chievo parte bene e mette alle corde la Roma, ma prende gol dai giallorossi in contropiede. I clivensi soffrono soprattutto sulla fascia destra, dove Cacciatore spinge, ma non difende. Ottima la reazione dei gialloblù, che hanno saputo afferrare i capitolini per ben due volte. Nel complesso comunque buona la prestazione per i clivensi che hanno saputo tenere testa ad una squadra sicuramente più blasonata. Pareggio fondamentale.

 

ROMA

Szczesny 5 – Non perfetto in occasione della conclusione di Inglese, va a terra con un attimo di ritardo e mette la palla tra i piedi di Paloschi. Sulla rete del pareggio clivense, invece, abbozza l’uscita e poi resta piantato. Male, infine, anche sulla conclusione di Pepe, anche in questo caso è in ritardo. Per lui stagione altalenante sin qui.

Maicon 5,5 – Spinge su quella fascia a sprazzi. In un frangente, con una bomba da fuori area costringe Bizzarri alla parata.

Manolas 5 – Soffre tantissimo la verve degli attaccanti clivensi. Sbaglia in più di un’occasione. Sul gol di Paloschi concede troppo spazio ad Inglese permettendogli di girarsi e calciare in area. Nel secondo tempo si fa beffare da Dainelli su azione da corner, che realizza la rete del pareggio. Infine, nel finale regala la punizione da cui scaturisce il gol di Pepe. Per lui prestazione pessima, completamente fuori fase.

Rudiger 5,5 – Sembra molto distratto, più di una volta si lascia scappare Meggiorini. Commette qualche sbavatura di troppo. Sull’1-2 del Chievo si addormenta lasciando a Paloschi l’opportunità di fiondarsi sulla palla.

Digne 5,5 – Resta un po’ più basso per proteggersi dalle continue discese di Cacciatore. Non sempre preciso nei disimpegni.

Florenzi 6 – Non si trova a suo agio nel ruolo di playmaker. Nonostante ciò ruba palla sulla trequarti e realizza il gol del 2-0 con un affilato diagonale. Prestazione dai due volti, ottimo negli inserimenti, meno bene in fase di costruzione dove si limita al compitino. Dal 91’ Tumminello s.v.

Vainqueur 6 – Fatica nel primo tempo a dettare i tempi di gioco della Roma. Migliora nella ripresa, come dimostra anche l'azione dal quale il gol di Iago.

Iago 6,5 – Tocca pochi palloni e appare completamente fuori dal gioco giallorosso. Non convince, poi d’improvviso, a venti minuti dalla fine della partita si accende e tira fuori il coniglio dal cilindro con il gol che riporta in vantaggio i giallorossi.

Salah 5 – Su quella fascia non riesce mai a cambiare marcia, sonnecchia molto e appare imballato. Garcia non gli suggerisce di scambiarsi out con Gervinho e lui rimane intruppato nei suoi problemi, confinato in un angolo buio dove c’è poca luce. Nella ripresa grazie ad un rimpallo si ritrova faccia a faccia con Bizzarri, ma sbaglia tutto sparandogli addosso. A venti minuti dalla fine del match, in uno scatto, sente tirare ed è costretto a lasciare il terreno di gioco. Pomeriggio da dimenticare per lui. Dal 70’ Di Livio 5,5 – Si ritrova in una situazione spinosa e finisce per essere eccessivamente aggressivo. Tanti i falli commessi.

Gervinho 6,5 – Con la sua velocità mette letteralmente in crisi la difesa clivense. Con un paio di finte mette a sedere Gamberini e confeziona un involontario assist per l’accorrente Sadiq. Esagera a volte nei dribbling, favorendo in un paio di circostanze anche le ripartenze dei clivensi.

Sadiq 6,5 – Si ritrova a dover sostituire lo squalificato Dzeko. Spesso si scambia di posizione con Gervinho andando ad occupare un posto in fascia. La sua stella brilla anche al ‘Bentegodi’ e realizza il suo secondo gol in Serie A. Va vicinissimo anche alla doppietta con un’azione tutta personale. Commette qualche errore di gioventù, ma il talento c’è e per lui ci sono solo applausi. Dall’80’ Gyomber s.v.

 

All. Garcia 5,5 – La Roma non riesce a fare gioco, pesano le tante assenze a centrocampo. I capitolini regalano il pallino della manovra al Chievo, ma con contropiedi ben costruiti riescono comunque a portarsi in vantaggio. Da rivedere la fase difensiva, e l'ingresso in campo di Gyomber nel finale, soprattutto in un ruolo a lui non troppo congeniale. I ragazzi di Garcia continuano a palesare i soliti problemi e si fanno raggiungere dai gialloblù per ben due volte. Ennesimi punti persi.

 

Arbitro Irrati 6,5 – Gestisce bene il match senza incattivire mai la gara. Distribuisce ottimamente i cartellini non facendosi prendere da manie di protagonismo. Sul 2-0 per la Roma, da rivedere il fuorigioco fischiato ai danni di Gervinho lanciato a rete: l'ivoriano appare al di qua dell'ultimo difensore clivense. Al 55’ il Chievo protesta per una presunta posizione irregolare di Salah, che si ritrova a tu per tu con Bizzarri e gli calcia addosso. I replay però danno ragione al guardalinee, con l’egiziano che è effettivamente tenuto in gioco da un giocatore clivense. Nel finale la gol technology lo aiuta, tanto, nel vedere la rete di Pepe.

 

TABELLINO

CHIEVO-ROMA 3-3

Chievo (4-3-1-2): Bizzarri; Frey, Gamberini(dal 36’ Dainelli), Cesar, Cacciatore; Castro, Radovanovic, Hetemaj; Birsa(dall’81’ Pepe); Meggiorini(dal 19’ Inglese), Paloschi. A disp.: Seculin, Bressan, Gobbi, Sardo, Rigoni, Pinzi, Christiansen, Pellissier, Mpoku. All. Maran.

Roma (4-2-3-1): Szczesny: Maicon, Manolas, Rudiger, Digne; Florenzi(dal 91’ Tumminello), Vainqueur; Iago, Salah(dal 70’ Di Livio), Gervinho; Sadiq(dall’80’ Gyomber). A disp.: De Sanctis, Lobont, Emerson, Castan, D'Urso, Machin, Torosidis, De Rossi, Pepin. All. Garcia.

Arbitro: Massimiliano Irrati di Pistoia

Marcatori: 7’ Sadiq (R), 37’ Florenzi (R), 44’ Paloschi (C), 58’ Dainelli (C), 71’ Iago (R), 85’ Pepe (C)

Ammoniti: 22’ Digne (R), 28’ Castro (C), 52’ Hetemaj (C), 56’ Cacciatore (C), 88’ Di Livio (R)

Espulsi:




Commenta con Facebook