• Atalanta
  • Bologna
  • Cagliari
  • Chievo
  • Crotone
  • Empoli
  • Fiorentina
  • Genoa
  • Inter
  • Juventus
  • Lazio
  • Milan
  • Napoli
  • Palermo
  • Pescara
  • Roma
  • Sampdoria
  • Sassuolo
  • Torino
  • Udinese
  • Champions league
  • Coppa Italia
  • Europa league
  • Italia
  • Lega PRO
  • Serie A
  • Serie B

Calciomercato > Pagelle > PAGELLE E TABELLINO DI MILAN-BOLOGNA

PAGELLE E TABELLINO DI MILAN-BOLOGNA

Cerci sbaglia tutto, Alex limita i danni. Mirante e Gastaldello: una muraglia


Honda e il Milan sono impotenti ©Getty Images
Stefano Carnevali

06/01/2016 17:09

Ecco le pagelle di MILAN-BOLOGNA:

 

MILAN
Donnarumma 6 – Un po' lento al 15', quando si fa anticipare in uscita. Battuto senza colpe da Giaccherini, è bravo nel finale su Destro.

Abate 5,5 – Un buon avvio: argina bene Masina e Giaccherini e si produce anche in buone discese. A lungo tra i più positivi, è però assente sul gol di Giaccherini. 

Alex 7 – Al 15' compie un salvataggio su Destro che vale un gol. Sempre ordinato: vecchio saggio della difesa, ma non basta nemmeno lui.  

Mexes 5,5 - Più esuberante del compagno di reparto. Disputa un buon primo tempo, anche perché il Milan non lo protegge molto e lui, negli uno contro uno, si esalta. Inizia il secondo tempo con uan serie di inquietanti errori di palleggio che fanno ricordare a tutti la sua inaffidabilità di base. 

De Sciglio 5 – Dalla sua parte il Bologna soffre, ma lui non ne approfitta. Arriva sul fondo poco e crossa male. Tre cross su tre bassi e addosso al difensore avversario. Il suo quarto traversone è un 'siluro' fuori misura per tutti. Timido anche su Mounier, in occasione dell'assist per Giacchierini. 

Honda 5 – Copre con precisione la fascia destra, garantendo sempre un buon aiuto ad Abate. Molto meno efficace in avanti, dove si rivela troppo lento e sotto ritmo. Tremebondo anche al 25', quando consente a Mirante di rispondere al suo tiro-cross. Anche quando gli riesce la giocata, fallisce la rifiniture. Potrebbe segnare all'11' della ripresa, ma sbaglia. Dal 65' Cerci 4,5 - Senza passo e pieno di timori. Spreca ogni palla che tocca, anche in modo clamoroso: pasticci al 28' del secondo tempo (assist maldestro a Bacca) e gol pazzesco fallito al 32'.

Montolivo 5,5 – Si deve sdoppiare tra filtro e regia. E deve anche cercare l'inserimento palla al piede. Morale: fatica un po' in ogni fase. Dall'83' Kucka SV -.

Bertolacci 5 – Più alto di Montolivo. Cerca la giocata a ridosso dell'area, per poi innescare le punte. Non è che inventi molto. Troppi errori tecnici. Cresce un po' nella ripresa, quando si propone come  fonte di gioco continua. Nel finale torna opaco.

Bonaventura 6 – Come al solito è dai suoi piedi che arrivano le giocate migliori per il Milan. Salta Rossettini a più riprese anche se non è sempre lucido nella finalizzazione. Meno attivo del solito e, nella ripresa, anche meno preciso. 

Niang 5,5 – Tanto fumo e poco arrosto: sembra sempre poter 'sfondare' ma, a conti fatti, si perde tra giocate leziose e tocchi imprecisi. Per certo, con Bacca e Bonaventura , si muove a una velocità tripla rispetto al resto della squadra. Gol divorato all'11' della ripresa. Grande assit per Cerci, prima di lasciare il campo. Dal 78' Luiz Adriano SV -.

Bacca 5,5 – Cerca di rompere il proprio isolamento abbassandosi di frequente. Palle gol, però, gliene arrivano molto poche. Da lui nasce la prima occasione per il Milan. Come spesso accade i compagni non solo faticano a servirlo, ma anche a capirne le assistenze. Sorprendentemente, al 47', si divora uno dei 'suoi' gol. Al 15' del secondo tempo è murato due volte dai difensori avversari. Si incarta sul servizio errato di Cerci al 28' della ripresa. 

All. Mihajlovic 5 – Squadra estremamente offensiva. Di fatto schierata con un 4-2-4 che propone in mediana due centrocampisti più dotati nel palleggio che nel filtro (Bertolacci e Montolivo). La squadra risulta lunga e sfilacciata. La difesa sempre esposta all'uno contro uno. E in fase offensiva fa una deleteria densità negli ultimi 16 metri. Per certo non si vedono soluzioni 'sicure' per arrivare al tiro o per servire Bacca. Molto, comunque, lo fa la testa: dopo la prima palla gol – seppur complice un calo fisico del Bologna – il Milan si scuote e mette in seria difficoltà gli ospiti. Tornano le difficoltà in avvio di ripresa. E anche gli sprechi sotto porta. La sua 'strategia della tensione' ha fallito. 

 

BOLOGNA

Mirante 7,5 – Dopo 25' da spettatore, compie due interventi in rapida successione su Honda e Niang. Miracoloso anche al 40' e al 47'. Tiene in piedi il Bologna. Prende tutto anche nel secondo tempo. Bravo anche nell'uscita su Cerci al 78'.

Rossettini 5,5 – In costante difficoltà contro Bonaventura, all'inizio rimedia più di una figuraccia. Con il passare dei minuti limita un po' i danni, anche perché l'esterno rossonero è meno vivace del solito. Dal 70' Ferrari  6,5 - Entra benissimo in partita. Lavora bene su Bonaventura e non disdegna le sortite. 

Maietta 5,5 – Dopo un avvio ordinato va 'fuori giri': dalla sua parte il Milan entra con eccessiva facilità. Dal 45' Oikonomou 7 – Si presenta con un 'buco' grave che manda in porta Bacca. Poi dompleta il riscaldamento e tiene bene. Muraglia in più di un'occasione. 

Gastaldello 7,5 – Un buon primo tempo. Dal 25' in poi il Milan costruisce più di un'azione pericolosa ed è quasi sempre il capitano felsineo a impedire ai Rossoneri di affondare il colpo. Miracoloso salvataggio al 28' della ripresa. 

Masina 5,5 – Si conferma un po' in calo: spinge poco e non riesce ad arginare con efficacia nemmeno il molle Honda di questo pomeriggio.

Taider 6 – Si vede molto poco. Latita in particolare in fase di costruzione, dove non riesce a tenere palla o a inventare. Meglio nel secondo tempo, quando si prende maggiori responsabilità. 

Diawara 6 – In avvio è dominante: recupera un numero elevatissimo di palloni e si fa apprezzare anche per il palleggio. Poi si fa ammonire, il Milan alza ritmo e pressione e lui va sempre più in crisi. Rischia più volte il scondo giallo. Dal 78' Pulgar s.v.

Brighi 6 - All'inizio fa bene, ma quando il Bologna cala è tra i più in difficoltà. Si riprende nel finale.  

Mounier 6,5 - Dopo un bell'avvio, in cui si segnala per la qualità delle giocate, scompare quasi del tutto. Lo si rivede in occasione del geniale assit per Giaccherini. 

Destro 6 - Grande occasione al 15', poi fuori dai giochi: Alex lo limita con l'esperienza, Mexes lo frena con l'esuberanza. Anche se dà sempre la sensazione di poter essere percioloso, si vede poco e si divora un'ottima opportunità all'89'.

Giaccherini 6,5 - Soffre Abate e non sfonda mai. Cambia tutto nel secondo tempo: si divora una grande occasione in avvio  ma da lì entra in partita con maggior decisione. Egoista e impreciso, spreca un'altra opportunità a 20' dalla fine. Non fallisce la terza chance e firma il gol partita a 8' dalla fine.

All. Donadoni 7,5 – Partita preparata bene, secondo il 'classico' copione delle squadre che affrontano il Milan a S. Siro: denistà difensiva, per frenare la lenta manovra rossonera, e ripartenze rapide, per sfruttare lo sbilanciarsi dei padroni di casa. Il tutto sorretto da lampi di pressione sui possessori di palla. Finché il fiato tiene e le distanze sono giuste, le cose vanno alla grande. Dopo la prima occasione rossonera (al 25') comincia la sofferenza. Buon avvio del secondo tempo: il pressing torna alto e il Milan è tenuto a bada. Cambi precisi e ben scaglionati 

 

Arbitro: Massa 5 – Non parte benissimo: all'8' sorvola su una trattenuta di Alex ai danni di Destro e, tre minuti dopo, fa lo stesso per un'ostruzione subita da Bacca sulla trequarti. Al 13' è giusto il 'giallo' a Mounier che simula in modo maldestro, cadendo dopo un contatto con Mexes che proprio non c'è. Manca l'ammonizione a De Sciglio, al 27'. Incredibile al 29' quando ferma Bonaventura (che avrebbe guadagnato un angolo) a seguito di un'inspiegabile sbandierata del guardalinee. Al 31' arriva un giallo per Montolivo molto discutibile: il 'mani' non è netto e certemente mancano volontarietà e 'peso tattico' dell'eventuale tocco. Nel cuore della ripresa si dimentica i cartellini. Errore anche al 75': inverte un fallo laterale, innesca il contropiede del Bologna e porta la giallo di Abate

 

MILAN-BOLOGNA 0-1

MILAN (4-4-2): Donnarumma; Abate, Alex, Mexes, De Sciglio; Honda (dal 65' Cerci), Montolivo (dal 83' Kucka), Betolacci, Bonaventura; Niang (dal 78' L. Adriano), Bacca. All: Mihajlovic. A disp: Mauri, de Jong, Poli, Zapata, Livieri, Ely, Calabria, Abbiati, Antonelli.

BOLOGNA (4-3-3): Mirante; Rossettini (dal 70' Ferrari), Maietta (dal 45' Oikonomou) Gastaldello, Masina; Taider, Diawara (dal 78' Pulgar), Brighi; Mounier, Destro, Giaccherini. All: Donadoni. A disp: Mbaye, Acquafresca, Krafth, Mancosu, Donsah, Falco, Stojanovic, Da Costa, Zuculini,

Arbitro: Massa

Marcatori: 82' Giaccherini (B)

Ammoniti: 12' Mounier, Diawara, 38' Masina, 90' Brighi, 93' Destro (B); 58' De Sciglio, 75' Abate, 85' Mexes, 90' Kucka, 92' L. Adriano (M)

Espulsi:

Note:




Commenta con Facebook