• Atalanta
  • Bologna
  • Cagliari
  • Chievo
  • Crotone
  • Empoli
  • Fiorentina
  • Genoa
  • Inter
  • Juventus
  • Lazio
  • Milan
  • Napoli
  • Palermo
  • Pescara
  • Roma
  • Sampdoria
  • Sassuolo
  • Torino
  • Udinese
  • Champions league
  • Coppa Italia
  • Europa league
  • Italia
  • Lega PRO
  • Serie A
  • Serie B

Calciomercato > TDM - Tattica del Mercato > TATTICA DEL MERCATO - Juventus, Mandragora: cercasi 'nuovo Pirlo'

TATTICA DEL MERCATO - Juventus, Mandragora: cercasi 'nuovo Pirlo'

L'analisi di Calciomercato.it sui protagonisti del mercato: occhi puntati sul centrocampista del Genoa in prestito al Pescara


Rolando Mandragora ©Getty Images
Michele Furlan (Twitter: @MicheleFurlan1)

06/01/2016 10:00

TATTICA DEL MERCATO CALCIOMERCATO JUVENTUS MANDRAGORA GENOA PESCARA ALLEGRI / ROMA - Il calciomercato Juventus della gestione Agnelli-Marotta-Paratici è da sempre attento alla linea verde per scovare e coltivare in casa i talenti del futuro. Dopo la partenza di Andrea Pirlo destinazione Mls, la società bianconera sta cercando quello che potrebbe essere l'erede del regista di Flero. Perso Marco Verratti (ormai difficilmente raggiungibile) Giuseppe Marotta e Fabio Paratici stanno chiudendo col Genoa la trattativa per portare alla Juventus il talento Rolando Mandragora, attualmente in prestito al Pescara. Su Mandragora era forte la concorrenza di tante squadre, tra cui anche la Roma come riportato in esclusiva da Calciomercato.it. Conosciamo meglio il giocatore attraverso la nostra rubrica 'Tattica del Mercato'.


BIOGRAFIA DI ROLANDO MANDRAGORA, OBIETTIVO DELLA JUVENTUS PER IL CENTROCAMPO

Rolando Mandragora nasce a Napoli il 29 giugno del 1997. Dalla scuola calcio Mariano Keller passa al vivaio del Genoa nel 2011, quando ha 14 anni. Compie la trafila nelle giovanili rossoblu e nel 2014 comincia a fare la spola con la prima squadra, stimato dal tecnico Gian Piero Gasperini che lo fa esordire a sorpresa il 29 ottobre del 2014 nella partita contro la Juventus (vinta per 1-0 dal 'Grifone'). Quella gara è uno spartiacque per Mandragora che mostra di avere caratteristiche importanti e mette a referto altre quattro presenze nell'arco della stagione. Nell'estate 2015 viene girato in prestito al Pescara di Massimo Oddo, allenatore che mostra di avere fiducia in lui e che lo utilizza spesso. Finora ha messo in fila 16 partite, considerando anche la Coppa Italia. 

Mandragora ha vestito la maglia dell'Italia under 17, under 18 e under 19. Nell'agosto 2015 Luigi Di Biagio lo ha fatto esordire con la nuova generazione di under 21 che cercherà la qualificazione all'Europeo di categoria del 2017, mettendo in fila 6 gettoni di presenza.


CARATTERISTICHE TECNICO-TATTICHE DI ROLANDO MANDRAGORA

Alto 1,83 per 76 kg, fisico longilineo, sinistro naturale. Mandragora è uno dei centrocampisti più interessanti del panorama azzurro. Compirà 19 anni solamente a giugno ma ha già caratteristiche precise che sono quelle del regista davanti alla difesa. Interpreta il ruolo in maniera moderna, unendo alla fase di costruzione anche buona capacità di interdizione grazie ad un fisico tutt'altro che gracile. Dotato di un sinistro vellutato con cui sa sempre cosa fare, lancia l'azione con una facilità sorprendente. Bravissimo nel far girare la squadra dettando i tempi, non si risparmia mai in fase difensiva anche se deve migliorare nell'utilizzo di entrambi i piedi. Margini di miglioramento e talento da vendere: il calcio italiano spera di aver trovato un nuovo Pirlo.


ROLANDO MANDRAGORA E' UN GIOCATORE ADATTO ALLA JUVENTUS?

Dopo l'affare Verratti, sfumato e andato al Psg tra mille rimpianti, la Juventus è sempre più attenta quando ha la possibilità di piazzare un colpo importante per la 'linea verde'. Mandragora rientra in questa categoria. Giocatore di avvenire ma dotato di grandi qualità già per il presente, si sposerebbe bene con il sistema di gioco di Massimiliano Allegri che chiede al proprio regista di destreggiarsi bene anche in fase di interdizione. Il giocatore campano deve crescere molto e fare esperienza, ma può imparare tanto da assi del ruolo come Marchisio e Khedira, nella società che è stata fino allo scorso anno la casa di un modello come Andrea Pirlo.




Commenta con Facebook