• Atalanta
  • Bologna
  • Cagliari
  • Chievo
  • Crotone
  • Empoli
  • Fiorentina
  • Genoa
  • Inter
  • Juventus
  • Lazio
  • Milan
  • Napoli
  • Palermo
  • Pescara
  • Roma
  • Sampdoria
  • Sassuolo
  • Torino
  • Udinese
  • Champions league
  • Coppa Italia
  • Europa league
  • Italia
  • Lega PRO
  • Serie A
  • Serie B

Calciomercato > Notizie > Capodanno Rai, bestemmia in diretta: parlano l'addetto al controllo sms e l'autore del messaggio!

Capodanno Rai, bestemmia in diretta: parlano l'addetto al controllo sms e l'autore del messaggio!

L'autore del messaggio: "Ho fatto la cavolata dell'ultimo dell'anno"


Sede Rai ©Getty Images

04/01/2016 11:21

CAPODANNO RAI BESTEMMIA IN DIRETTA PARLA L'AUTORE / ROMA - Il Capodanno festeggiato dalla 'Rai' fa ancora discutere, tra il countdown per il nuovo anno iniziato in anticipo e la bestemmia passata in sovraimpressione in tv.

Il 'Corriere della Sera' ha intervistato l'autore dell'sms 'incriminato': "E vabbè dai, ho fatto la cavolata da ultimo dell’anno, ma che ne sapevo io che la passavano veramente in diretta, quella bestemmia? Che poi mica lo intendevo alla lettera, dai, era un modo di dire. Ero nervoso perché mi era saltata la serata del 31 con gli amici. I vicini continuavano a sparare i botti e il mio cane di 4 anni aveva una paura tremenda, tremava tutto. Insomma, ho mandato l’sms. E ci ho aggiunto quello che ci ho aggiunto, perché gli auguri da soli erano un po’ insignificanti. Io sono ateo, la uso spesso come intercalare, non volevo offendere Dio, anche se non ci credo. Era uno sfogo personale. E non è che ci volesse un genio per bloccare la parolaccia, bastava un programma software. La mia famiglia? Si sono messi a ridere, in fondo era solo una cavolata, la state facendo diventare chissà che! Io eroe? No, è troppo. Per me era solo una cretinata, dopo dieci minuti non ci avrei pensato più. Mi dispiace se ho creato problemi a quel signore che doveva controllare i messaggi e chiedo scusa a tutti. Ma non mi massacrate".

A 'La Repubblica', il responsabile al controllo degli sms ha dichiarato: "E' inspiegabile che sia finito sotto processo soltanto io. Sono rimasto schiacciato tra due responsabilità che non mi appartengono. Per almeno tre ore sono stati tolti dal video cento sms impresentabili;  il centunesimo è scappato".

S.D.




Commenta con Facebook