• Atalanta
  • Bologna
  • Cagliari
  • Chievo
  • Crotone
  • Empoli
  • Fiorentina
  • Genoa
  • Inter
  • Juventus
  • Lazio
  • Milan
  • Napoli
  • Palermo
  • Pescara
  • Roma
  • Sampdoria
  • Sassuolo
  • Torino
  • Udinese
  • Champions league
  • Coppa Italia
  • Europa league
  • Italia
  • Lega PRO
  • Serie A
  • Serie B

Calciomercato > Hellas Verona > Verona, Delneri: "Un onore allenare la Juventus. Ecco la gara che ci rovinò"

Verona, Delneri: "Un onore allenare la Juventus. Ecco la gara che ci rovinò"

Il tecnico analizza il suo passato bianconero e le speranze salvezza dell'Hellas


Luigi Delneri (Getty Images)

03/01/2016 11:52

SERIE A JUVENTUS VERONA DELNERI / VERONA - Attualmente alla guida del Verona, Delneri ha un passato alla Juventus, allenata nella stagione 2010/11, che incontrerà nuovamente sul campo al ritorno della serie A il prossio 6 gennaio. Ecco il suo commento: "In autunno battemmo il Milan di Allegri a 'San Siro', - ha dichiarato a 'La Gazzetta dello Sport' - che poi divenne campione. A metà dicembre inoltre eravamo secondi. A rovinarci fu la gara col Parma dopo la sosta natalizia. Perdemmo 1-4, Melo venne espulso e restò fuori per squalifica tre turni. Si infortunarono poi Bonucci e Quagliarella, e quest'ultimo era fondamentale per il mio gioco. Faceva uscire i difensori e consentiva a Krasic di scendere sulla fascia. Infortunio anche per Iaquinta e a gennaio ci 'incartamo'. Quella squadra era almeno da quarto posto".

ADDIO SAMP - "Col senno di poi non l'avrei lasciata per andare alla Juve, ma era impossibile dire di no. Non ho rimpianti".

RICOSTRUZIONE JUVE - "Ogni processo del genere ha un prezzo da pagare, ma non credo d'aver fallito. Sono rimasto in ottimi rapporti con la società bianconera. E' stato un onore allenare la Juventus. E' stato tutto troppo breve però, non ho neanche conosciuto i tifosi".

CONTE - "Si può dire che il mio lavoro andasse svolto, ma Conte ha poi fatto il suo, a prescindere da me, con giocatori nuovi e importanti come Vidal, Pirlo e Lichtsteiner".

VERONA - "Faremo ciò che la Juve ci consentirà di fare. Dovremo essere bravi a raccogliere quanto lasciato. Se ci vedrete spesso in fase difensiva, non sarà una nostra scelta. Saremo costretti".

SALVEZZA - "Se si guarda alla classifica ci sono poche chance. Non abbiamo più del 30% di possibilità. Oggi però la classifica va ignorata. La squadra è molto più forte dei punti che ha. Analizzando i valori tecnici, dico che ci salveremo al 100%".

L.I.

 




Commenta con Facebook