• Atalanta
  • Bologna
  • Cagliari
  • Chievo
  • Crotone
  • Empoli
  • Fiorentina
  • Genoa
  • Inter
  • Juventus
  • Lazio
  • Milan
  • Napoli
  • Palermo
  • Pescara
  • Roma
  • Sampdoria
  • Sassuolo
  • Torino
  • Udinese
  • Champions league
  • Coppa Italia
  • Europa league
  • Italia
  • Lega PRO
  • Serie A
  • Serie B

Calciomercato > Inter > Calciomercato Inter, da Ranocchia ai terzini: gennaio e la rivoluzione in difesa

Calciomercato Inter, da Ranocchia ai terzini: gennaio e la rivoluzione in difesa

L'ex capitano nerazzurro è ai saluti. Ed anche sulle fasce in tanti dovrebbero cambiare aria


Andrea Ranocchia ©Getty Images
Lorenzo Polimanti (@oldpoli)

31/12/2015 13:39

CALCIOMERCATO INTER RANOCCHIA SANTON DODO' MONTOYA VIDIC / MILANO - Pochi giorni e sarà di nuovo calciomercato. Un mese di tempo per puntellare la rosa e continuare la corsa, verso (magari) lo scudetto. E per il calciomercato Inter sono già ore di lavoro intenso, nonostante le festività. Perché i nerazzurri devono giocare d'anticipo: prima bisogna vendere, soprattutto in difesa.

Il 'segreto' del grande avvio di stagione della banda di Roberto Mancini sta nella ritrovata solidità difensiva. Con 11 gol subiti in 17 giornate la retroguardia interista è la meno battuta del campionato di Serie A. Merito, anche, della straordinaria coppia Miranda-Murillo che a suon di prestazioni ha blindato il posto da titolare e fatto scivolare in panchina l'ex capitano Andrea Ranocchia. Dieci presenze, spesso entrando a partita in corso: troppo poche, soprattutto nell'anno che porta all'Europeo. E così sembra praticamente certo l'addio a gennaio. Su Ranocchia è forte l'interesse del Bologna, ma dall'Inghilterra arriva anche la corte del Norwich. Per Nemanja Vidic, invece, il futuro è tutto da decifrare: è pronto al rientro dopo il lungo infortunio, piace ad Everton e Milan.

Poi i terzini, ruolo forse con più abbondanza. Sette elementi, più Juan Jesus impiegato all'occorrenza anche a sinistra. Tanti, troppi, ed allora qualcuno dovrà far spazio a gennaio. Nagatomo piace alla Sampdoria, ma tratta il rinnovo. Ed allora i blucerchiati valutano anche Dodò, che però i nerazzurri avrebbero offerto al Palermo. I rosanero, invece, preferirebbero D'Ambrosio, ma sarà difficile strapparlo a Mancini che lo ha provato anche da centrale. Santon è nel mirino di West Ham e Fiorentina, mentre Montoya pare destinato al ritorno al Barcellona dopo una prima parte di stagione non convincente. Telles, infine, l'unico intoccabile: l'ex Galatasaray, arrivato la scorsa estate in prestito con diritto di riscatto fissato a quota 8,5 milioni di euro, ha piano piano convinto sempre di più, scalando le gerarchie e meritando il posto fisso sulla corsia mancina. 




Commenta con Facebook