• Atalanta
  • Bologna
  • Cagliari
  • Chievo
  • Crotone
  • Empoli
  • Fiorentina
  • Genoa
  • Inter
  • Juventus
  • Lazio
  • Milan
  • Napoli
  • Palermo
  • Pescara
  • Roma
  • Sampdoria
  • Sassuolo
  • Torino
  • Udinese
  • Champions league
  • Coppa Italia
  • Europa league
  • Italia
  • Lega PRO
  • Serie A
  • Serie B

Calciomercato > Italia > Calciomercato, da Gabbiadini a Zaza: attaccanti con la valigia...per Euro 2016

Calciomercato, da Gabbiadini a Zaza: attaccanti con la valigia...per Euro 2016

In cerca di minuti per conquistare la Nazionale: molti bomber pronti a cambiare maglia


Manolo Gabbiadini © Getty Images

31/12/2015 12:54

CALCIOMERCATO GABBIADINI ZAZA EURO 2016 / ROMA - Loro la valigia la vorrebbero fare per la Francia, destinazione Euro 2016: un sogno da cullare e forse da inseguire chiudendo un'altra valigia un po' prima. Mese di gennaio, mese di decisioni da prendere: dura la vita da bomber se non hai la certezza del posto in squadra, ma aspiri a vedere il tuo nome nella lista dei convocati dell'Italia di Antonio Conte per gli Europei. 

Destino comune per gli attaccanti azzurro Italia: poche presenze, poche possibilità di mettersi in mostra, meno occasioni per dimostrare al ct di valere la Nazionale. Ecco allora che il calciomercato di gennaio potrebbe essere quello del valzer dei bomber, con il sottofondo dell'inno di Mameli. Vorrebbe maggior spazio Manolo Gabbiadini, chiuso da un campione come Gonzalo Higuain: il 'Pipita' non ha mai segnato tanto come quest'anno e allora l'ex Sampdoria guarda ad altri lidi e prova a convincere il Napoli che almeno sei mesi di prestito non sarebbero poi un peccato.

Discorso simile per Simone Zaza, lui che alla Juventus si trova chiuso tra l'incudine Dybala e il martello Mandzukic, pensa ad altre avventure, magari all'estero, pur di conservare quella maglia azzurro-Italia che tanto desidera. Ma fuori Nazione (e anche Nazionale da un po') si è già trovato Ciro Immobile, lui che all'inizio dell'era-Conte aveva conquistato il posto fisso lì davanti: invece male a Dortmund, non bene a Siviglia e addio azzurro. Ora va in cerca di gol (e soprattutto minuti) per strappare la convocazione. Lui ed El Shaarawy, ormai scaricato dal Monaco, non hanno trovato fortuna all'estero, ma più il Paese il problema sono i minuti: pochi quelli giocati per loro come Pepito Rossi che vuole dimostrare a tutti di essere ancora un calciatore e magari conquistare in extremis il pass per gli Europei. 

Per farlo ha pronta la valigia da chiudere per andare lontano da Firenze e dalla panchina alla Fiorentina. Rossi come Gabbiadini, Zaza come Immobile: biglietto in mano alla ricerca del posto giusto, quello sul treno per Euro 2016. 

B.D.S.

 

 




Commenta con Facebook