• Atalanta
  • Bologna
  • Cagliari
  • Chievo
  • Crotone
  • Empoli
  • Fiorentina
  • Genoa
  • Inter
  • Juventus
  • Lazio
  • Milan
  • Napoli
  • Palermo
  • Pescara
  • Roma
  • Sampdoria
  • Sassuolo
  • Torino
  • Udinese
  • Champions league
  • Coppa Italia
  • Europa league
  • Italia
  • Lega PRO
  • Serie A
  • Serie B

Calciomercato > Juventus > Calciomercato Juventus, da Berardi a Mandragora: i bianconeri si tingono di verde

Calciomercato Juventus, da Berardi a Mandragora: i bianconeri si tingono di verde

La società piemontese guarda con attenzione ai giovani talenti del nostro campionato


Mandragora ©Getty Images
Bruno De Santis (@Bruno_De_Santis)

31/12/2015 11:00

CALCIOMERCATO JUVENTUS MANDRAGORA BERARDI GIOVANI / TORINO - C'è la 'vecchia' guardia da conservare con cura, quella che con la sfuriata dopo la sconfitta di Sassuolo ha fatto partire la riscossa della Juventus. Poi ci sono i giovani talenti, leggi Pogba e Dybala su tutti, che devono dare fin da ora il loro contributo perché i bianconeri continuino a vincere. Infine, ci sono le speranze del futuro, campioncini da sgrezzare per far sì che il dominio dell'Allegri-band (o chi per lui) prosegua anche negli anni futuri, magari allargandosi anche all'esterno dei confini italiani. In questo triplice fronte, se a far notizia nel calciomercato Juventus sono i possibili colpi da novanta (Gündogan e gli altri), la dirigenza bianconera tiene in grande considerazione la linea verde. Da Berardi a Mandragora, vediamo insieme i giovani talenti che nel calciomercato di gennaio o di giugno potrebbero approdare alla Juventus. 

JUVENTUS-BERARDI, UN MATRIMONIO DA SALVARE

Il nome che più intriga la dirigenza bianconera è sicuramente quello di Domenico Berardi: con il Sassuolo la Juventus ha già un'intesa per l'approdo dell'attaccante in Piemonte con cifre già fissate per far andare in porto l'affare nel 2016 o 2017. Il problema potrebbe essere la volontà del calciatore di vestire realmente la maglia dei campioni d'Italia: nelle ultime settimane si sono fatte pressanti le voci su un interesse del Tottenham per Berardi, come confermato da Calciomercato.it. A far nascere dubbi nella testa del giovane bomber calabrese è la sorte toccata al suo ex compagno di squadra Simone Zaza: arrivato alla Juventus anche lui dal Sassuolo, non sta trovando molto spazio nella formazione di Allegri, nonostante l'ottima media realizzativa, e questo rischia di costargli anche l'Europeo. Così per Zaza, pur non essendo arrivate offerte concrete, si parla di una cessione a gennaio. Ecco allora che il timore di trasferirsi a Torino per scaldare la panchina preoccupa Berardi e lo spinge a non scartare altre destinazioni. Per questo un'offerta importante del Tottenham o di un altro club straniero, potrebbe alimentare ulteriormente i dubbi del calciatore e far saltare il matrimonio Berardi-Juventus.

DA MANDRAGORA A SENSI: LA JUVENTUS SI TINGE DI VERDE

Ma non c'è solo Berardi tra i giovani italiani nel mirino di Marotta e Paratici: il duo bianconero, infatti, è molto attento al mercato nostrano, pronto a portare alla Juventus i migliori talenti presenti nel panorama calcistico tricolore. Tra i nomi più vicini a trasferirsi in Piemonte ci sarebbe Rolando Mandragora, 18enne centrocampista di proprietà del Genoa e attualmente in forza al Pescara: con i liguri sarebbe già stata raggiunta un'intesa di massima per il trasferimento del calciatore e la Juventus dovrebbe solo decidere se lasciar crescere per altri sei mesi in Abruzzo il giovane oppure portarlo subito in Piemonte. E dire che nel destino di Mandragora il bianconero sembra essere sempre stato presente: fu proprio contro la Juventus che il 18enne fece il suo esordio in massima serie (allora aveva appena 17 anni), marcando Paul Pogba. E ora a gennaio o a giugno potrebbe ritrovarselo come compagno di squadra, anche considerando le dichiarazioni del suo procuratore: Mino Raiola ha affermato che per comprare Pogba non bastano 100 milioni e allora una sua permanenza alla Juventus è un po' più vicina.

Tornando ai giovani, Mandragora è quello più vicino ma nella lista della spesa della dirigenza di corso Galileo Ferraris gli obiettivi non mancano: la Juventus segue, infatti, l'evoluzione anche di altri talenti del nostro campionato e i nomi si sprecano. Gli occhi bianconeri si sono posati su Dioussè (Empoli), Diawara (Bologna), Sensi (Cesena), tanto per citarne alcuni, senza dimenticare l'interesse per la situazione El Shaarawy, 'scaricato' dal Monaco e alla ricerca di riscatto: lui non può essere certo considerato un baby-calciatore da sgrezzare, ma con i suoi 23 anni rientra sicuramente nella linea adottata dalla Juventus. Una strategia più verde che bianconera. 




Commenta con Facebook