• Atalanta
  • Bologna
  • Cagliari
  • Chievo
  • Crotone
  • Empoli
  • Fiorentina
  • Genoa
  • Inter
  • Juventus
  • Lazio
  • Milan
  • Napoli
  • Palermo
  • Pescara
  • Roma
  • Sampdoria
  • Sassuolo
  • Torino
  • Udinese
  • Champions league
  • Coppa Italia
  • Europa league
  • Italia
  • Lega PRO
  • Serie A
  • Serie B

Calciomercato > Milan > Calciomercato Milan, Nesta: "Mihajlovic è l'uomo giusto. Se chiama il Real..."

Calciomercato Milan, Nesta: "Mihajlovic è l'uomo giusto. Se chiama il Real..."

L'allenatore del Miami FC: "Il problema del club rossonero non è l'allenatore"


Nesta © Getty Images
Stefano D'Alessio (Twitter: @SDAlessio)

29/12/2015 08:05

CALCIOMERCATO MILAN INTERVISTA AD ALESSANDRO NESTA SU LA GAZZETTA DELLO SPORT / MILANO - L'edizione odierna de 'La Gazzetta dello Sport' propone una lunga intervista ad Alessandro Nesta. L'attuale allenatore del Miami FC ha parlato della sua ex squadra, il Milan, commentando i tanti rumours di calciomercato Milan sul futuro di Sinisa Mihajlovic. Calciomercato.it vi propone i passaggi salienti dell'intervista ad Alessandro Nesta pubblicata sull'edizione odierna del celebre quotidiano sportivo.

ALLENARE IL MIAMI FC - "Miami è una buona occasione per vedere se sono capace di fare questo lavoro. Se mi chiama il Real Madrid vado subito, ma purtroppo non mi ha chiamato. Sono qui per vedere dove arrivo, ma a una grande squadra non si può mai dire di no. Seedorf e Inzaghi? Il Milan magari passa una volta sola, l'occasione va presa al volo".

IL MILAN - "Il problema del club rossonero non è l'allenatore. Mihajlovic è la persona giusta per questo Milan: è un duro e sa fare il suo lavoro. Mi auguro che non lo mandino via. Il Milan può riprendersi e lottare per la zona Champions League. E’ una speranza. La squadra non è male, il club deve cambiare mentalità. Se hai meno soldi rispetto al passato, devi stare attento a non sbagliare un colpo. Devi fare scouting accurato, cercare di trovare i giocatori prima degli altri".

MALDINI - "Mi auguro che Paolo rientri nel Milan, per me è un po’ presto. Sono partito da lontanissimo, per avere la panchina del Milan c’è una lunga fila e io voglio stare un po’ tranquillo".

SCUDETTO - "La Juventus è quella che ha più forza economica, ha dovuto rimpiazzare giocatori importanti ma ha speso bene. L’Inter è tosta e difficile da battere, se la giocherà fino alla fine. E ci sono altri club con chance di vittoria".




Commenta con Facebook