• Atalanta
  • Bologna
  • Cagliari
  • Chievo
  • Crotone
  • Empoli
  • Fiorentina
  • Genoa
  • Inter
  • Juventus
  • Lazio
  • Milan
  • Napoli
  • Palermo
  • Pescara
  • Roma
  • Sampdoria
  • Sassuolo
  • Torino
  • Udinese
  • Champions league
  • Coppa Italia
  • Europa league
  • Italia
  • Lega PRO
  • Serie A
  • Serie B

Calciomercato > Inghilterra > Premier League, Di Canio: "Alla fine vincerà il City, ma Ranieri mi rende orgoglioso di essere ital

Premier League, Di Canio: "Alla fine vincerà il City, ma Ranieri mi rende orgoglioso di essere italiano"

L'ex attaccante sulla Serie A: "Sarà un duello Juve-Napoli"


Paolo Di Canio © Getty Images

28/12/2015 09:49

PREMIER LEAGUE DI CANIO RANIERI / LONDRA (Inghilterra) - Da grande protagonista nel calcio inglese ad 'insegnante' per la tv. Paolo Di Canio ha lasciato campo e panchina per provare una nuova avventura su 'Sky': nessuno meglio di lui può raccontare l'incredibile stagione che sta vivendo la Premier, con il Leicester City in testa. "Una storia fantastica che mi rende orgoglioso di essere italiano. Ranieri ha dato al calcio in pieno stile inglese del Leicester le cose migliori della nostra scuola: organizzazione e tattica. Può arrivare tra le prime cinque. - le sue parole alla 'Gazzetta dello Sport' - Alla fine la Premier la vincerà il City per forza d'inerzia. La difesa fa regali di Natale, Pellegrini è molle, ma ci sono i campioni per conquistare il titolo".

MOURINHO - "Ha sempre detto che dopo il Chelsea non avrebbe mai allenato altre inglesi, ma credo che ci abbia ripensato. Questo United non è la squadra sua, ma l'orgoglio e il suo mestiere possono dare una scossa. Lo United ha perso lo spirito inglese e in una dimensione più internazionale non si trova. E poi Rooney mi pare in declino. Ha perso quelle energie che lo avevano reso grande".

SERIE A - "Alla fine sarà un duello Juve-Napoli. L'Inter mi stava convincendo, ma cadute come con la Lazio sono inspiegabili. La Roma ha gli alti e bassi tipici di un ambiente che si esalta e si deprime".

 

M.D.F.

 




Commenta con Facebook