• Atalanta
  • Bologna
  • Cagliari
  • Chievo
  • Crotone
  • Empoli
  • Fiorentina
  • Genoa
  • Inter
  • Juventus
  • Lazio
  • Milan
  • Napoli
  • Palermo
  • Pescara
  • Roma
  • Sampdoria
  • Sassuolo
  • Torino
  • Udinese
  • Champions league
  • Coppa Italia
  • Europa league
  • Italia
  • Lega PRO
  • Serie A
  • Serie B

Calciomercato > Inter > Inter, Jovetic: "Lo scudetto non mi fa paura. Icardi? Ecco la verità. Su Firenze..."

Inter, Jovetic: "Lo scudetto non mi fa paura. Icardi? Ecco la verità. Su Firenze..."

L'attaccante montenegrino: "Io e Mauro abbiamo un ottimo rapporto"


Stevan Jovetic ©Getty Images
Luca Incoronato (@_n3ssuno_)

24/12/2015 13:23

INTER INTERVISTA JOVETIC CITY FIORENTINA JUVENTUS / MILANO - Il progetto Mancini ha subito dato i propri frutti in questa stagione, e il 2015 dei nerazzurri si è concluso in cima alla classifica. Stevan Jovetic, uno dei pezzi pregiati del calciomercato Inter, ha concesso un'intervista a 'Sport Mediaset', commentando quanto fatto fino a oggi. Calciomercato.it vi offre gli estratti salienti: "Non mi aspettavo il primo posto, dati i tanti nuovi in rosa. Ci siamo integrati subito e ora vogliamo continuare a far bene. La parola scudetto non mi fa paura. Ovvio ci creda, altrimenti sarei rimasto a casa. Saranno cinque le squadre a lottare fino alla fine, ma credo la favorita resti la Juventus".

MERCATO - "Ausilio e Mancini mi hanno presentato il progetto telefonicamente. L'Inter ha vinto tanto ed è una squadra importante. Ho giocato poco al City e sapevo che questo gruppo poteva essere l'ideale per me".

MANCINI - "Mi avrebbe voluto al City, ma poi tutto saltò. Ora ci siamo ritrovati e stiamo bene. Il suo lavoro non è semplice, dati i tanti volti nuovi. Agli attaccanti chiede di tornare spesso in fase difensiva".

FIRENZE - "Insieme con Podgorica, la mia città natale, Firenze mi è entrata nel cuore. Vorrei però smentire una voce inerente il periodo di Firenze. Ho vissuto 5 anni splendidi ed è stato scritto 'Ciao Firenze vado alla Juve'. Lì mi hanno accolto benissimo e purtroppo ora dovrò giocarci contro. Con la Fiorentina ho segnato il gol più bello in Italia, proprio all'Inter. Handanovic lo ricorda, e poi quello più importante allo Sporting Lisbona per la Champions".

LJAJIC - "Siamo amici da anni e speravo di poterci giocare nuovmente insieme. Capii che era fortissimo già al Partizan. All'Inter mi hanno chiesto di lui, e ovviamente ho detto tutto ciò che pensavo".

ICARDI - "Io e Icardi faremo tanti gol. Ovvio sarei più contenti se ne avessi fatti 10. La gente dice che siamo incompatibili, ma non è vero. Abbiamo un ottimo rapporto in campo e fuori. Non abbiamo ancora giocato tanto insieme, ma miglioreremo".




Commenta con Facebook