• Atalanta
  • Bologna
  • Cagliari
  • Chievo
  • Crotone
  • Empoli
  • Fiorentina
  • Genoa
  • Inter
  • Juventus
  • Lazio
  • Milan
  • Napoli
  • Palermo
  • Pescara
  • Roma
  • Sampdoria
  • Sassuolo
  • Torino
  • Udinese
  • Champions league
  • Coppa Italia
  • Europa league
  • Italia
  • Lega PRO
  • Serie A
  • Serie B

Calciomercato > Juventus > Juventus, Allegri: "Scudetto? Il calendario ci avvantaggia. Dybala più 'killer' di Morata e Pogba"

Juventus, Allegri: "Scudetto? Il calendario ci avvantaggia. Dybala più 'killer' di Morata e Pogba"

L'allenatore bianconero ha commentato l'attuale momento del club


Massimiliano Allegri ©Getty Images

24/12/2015 10:00

JUVENTUS INTERVISTA MASSIMILIANO ALLEGRI SUL CORRIERE DELLA SERA / TORINO - L'allenatore della Juve Massimiliano Allegri ha concesso una lunga intervista al 'Corriere della Sera'. Calciomercato.it vi propone i passaggi salienti sulle ultime news Juventus.

CARPI-JUVENTUS - "Sa cosa mi ha detto mia madre prima della partita? Hai la tosse, non urlare altrimenti perdi la voce".

CALENDARIO - "Al ritorno avremo Roma, Napoli e Inter in casa? È normale che possa essere un vantaggio. Le grandi sfide saranno molto importanti".

CORSA SCUDETTO - "L'Inter sta gestendo bene le cose, al di là del ko con la Lazio. E ha un tecnico che sa come si vince. Noi possiamo fare una grande stagione. Ci siamo ritrovati con 10 giocatori nuovi e con l’incertezza di aver perso le certezze. Dopo il successo di Shanghai siamo ripartiti in modo disastroso. Ora la squadra è omogenea. Dobbiamo continuare così".

IL BAYERN IN CHAMPIONS - "L'addio di Guardiola non cambierà nulla, anzi. L’anno in cui annunciarono il suo arrivo e l’addio di Heynckes, hanno vinto la Coppa. Guardiola è l'allenatore che mi ha fatto soffrire di più. Come si fa a passare il turno? Bisogna essere bravi a ridurre il doppio confronto a una sola partita. Niente pullman davanti alla porta, sarà una bella partita".

LA SOCIETA' - "Alla fine la società è la colonna portante. Se è compatta e tosta vieni fuori dai problemi. Allenatori e giocatori passano e per questo il tifoso si deve rispecchiare nella società".

DYBALA - "Mi ha stupito molto la sua velocità d'apprendimento. Basta guardarlo negli occhi per capire che ha la voglia e la determinazione di raggiungere l’obiettivo. Ha più istinto killer di Morata e Pogba perché ha fatto la gavetta".

SPOGLIATOIO - "Oggi come allora ho bisogno del confronto, anche violento. E i giocatori devono reggerlo. Bisogna stargli addosso. Soprattutto a quelli buoni".

ALLENATORE A 65 ANNI - "No. Spero che mia figlia mi regali dei nipoti e se il Signore mi dà la possibilità di stare bene vorrei godermi la vita. Non bisogna arrivare ad essere patetici. E bisogna uscire da vincitori".

DAI CARTONI AGLI SCHEMI - "Magari sono davanti alla tv che guardo Paw Patrol, un cartone, con mio figlio e mi viene in mente qualcosa dell’allenamento o per la partita della domenica".

VETRINA EUROPEA - "La vetrina europea è importante. Dopo la finale di Berlino la popolarità internazionale della Juve è cambiata. Il campionato conta e devi vincere. Ma la Champions la vedono in tutto il mondo e almeno agli ottavi ci devi essere sempre".

L'INGLESE - "I sei mesi sabbatici tra Milan e Juve li ho passati andando a Londra a vedere partite perché ci sono 12 squadre e soprattutto per parlare inglese. Devo sbloccarmi nella conversazione. Ma sto facendo passi da gigante".

S.D.




Commenta con Facebook