• Atalanta
  • Bologna
  • Cagliari
  • Chievo
  • Crotone
  • Empoli
  • Fiorentina
  • Genoa
  • Inter
  • Juventus
  • Lazio
  • Milan
  • Napoli
  • Palermo
  • Pescara
  • Roma
  • Sampdoria
  • Sassuolo
  • Torino
  • Udinese
  • Champions league
  • Coppa Italia
  • Europa league
  • Italia
  • Lega PRO
  • Serie A
  • Serie B

Calciomercato > Milan > Milan, Cerci: "Qui mi trovo bene. Totti è il mio idolo"

Milan, Cerci: "Qui mi trovo bene. Totti è il mio idolo"

Le dichiarazioni dell'esterno rossonero


Alessio Cerci ©Getty Images
Bruno De Santis (@Bruno_De_Santis)

22/12/2015 17:05

MILAN CERCI ROBBEN TOTTI / MILANO - "Qui mi trovo bene perché gioco in un grande club": Alessio Cerci, esterno rossonero, parla a tutto campo alla rivista ufficiale 'Forza Milan!". 

Le parole del calciatore entrano nelle news Milan di giornata, con l'ex Torino che parla del suo ambientamento a Milano, dove è arrivato nella scorsa sessione invernale di calciomercato: "Mi trovo molto bene qui, vivo in una grande città e ho la possibilità di giocare in un grande club".

Poi Cerci parla della vita da calciatore: "L'approccio mentale è fondamentale. La pressione su di noi è tanta e il fatto di riuscire a gestirla diventa fondamentale. All'inevitabile tensione presente prima di ogni partita, si unisce la voglia di far bene, di riuscire a esprimere sul campo quello che hai preparato in allenamento. Mettere insieme le due cose è difficile e il giusto approccio mentale aiuta a farlo: per questo è fondamentale". 

Cerci però non può che essere contento della professione che svolge: "Faccio il lavoro che ho sempre sognato e provo a impegnarmi al massimo e farlo con entusiasmo. In questo quadro non c'è posto per la paura". 

Si passa poi ai calciatori ammirati dall'esterno del Milan: "Nel mio ruolo il migliore è Arjen Robben, l'esterno più forte in circolazione: è un calciatore fantastico, capace di fare sempre il movimento giusto, di saltare l'uomo. Quando parte in velocità è imprendibile: per me è fonte d'ispirazione, ha le caratteristiche perfette per essere un esterno offensivo". Infine Cerci confessa la sua preferenza per Francesco Totti, l'idolo del calciatore rossonero: "Non ho nessuna difficoltà a dire che è stato Totti.  Ho sempre ammirato il suo modo di giocare e continuo ad ammirarlo, perché a 39 anni è ancora in grado di essere decisivo", le parole dell'ex Atletico Madrid sul capitano della Roma




Commenta con Facebook