• Atalanta
  • Bologna
  • Cagliari
  • Chievo
  • Crotone
  • Empoli
  • Fiorentina
  • Genoa
  • Inter
  • Juventus
  • Lazio
  • Milan
  • Napoli
  • Palermo
  • Pescara
  • Roma
  • Sampdoria
  • Sassuolo
  • Torino
  • Udinese
  • Champions league
  • Coppa Italia
  • Europa league
  • Italia
  • Lega PRO
  • Serie A
  • Serie B

Calciomercato > Pagelle > PAGELLE E TABELLINO DI FROSINONE-MILAN

PAGELLE E TABELLINO DI FROSINONE-MILAN

Abate e' il migliore, Bacca concreto, Honda deve essere piu' cattivo. Da. Ciofani e Dionisi: sempre pericolosi


Festa Milan © Getty Images
Stefano Carnevali

20/12/2015 20:03

ECCO LE PAGELLE DI FROSINONE-MILAN:

 

FROSINONE

Leali 6,5 – Subito due miracoli per rispondere alle conclusioni ravvicinate di Niang e Bacca. Tante parate, poi, non sempre precise, ma efficaci. Non bene nell'uscita che porta al gol di Bacca. Alla fine, fa quel che può. 

Ma. Ciofani 5,5 - Tiene la sua zolla con ordine, ma si perde sempre i tagli di Bonaventura. Da 90' Longo SV -.

Diakitè 5 - Cerca sempre l'intervento in anticipo, soprattuto facendo valere il proprio atletismo. Spesso gli va bene, ma più spesso perché lo aiutano i compagni. Molto goffo nell'azione che porta al gol di Bacca, si perde anche Alex sul 3-1. Alla fine, bilancio deficitario. 

Blanchard 5,5 – Un muro. Rapido, fisico, spericolato. Ma sempre efficace. Va un po' in crisi anche lui nella ripresa. Crolla nel finale.

Pavlovic 5,5 – Parte con buona propositività, ma dalla sua parte il Milan sfonda sempre. Soddimo non lo aiuta mai. Bell'assist per il secondo gol del Frosinone. 

Tonev 5,5 - Inzia con buon piglio, poi resta molto sulle sue. Di lui si ricorda solo un gran tiro da lontano. Dal 63' Paganini 5,5 - Svaria sulla trequarti senza incidere molto. 

Gori 6 - E' dappertutto. Si incolla a Bertolacci, ma non disdegna le ripartenze e l'orchestrare il gioco. Dà equilibrio, anche se non sempre, dal punto di vista tecnico, è sicuro. Cala molto nella ripresa. Dal 77' Chibsah 5,5 - Impatto ridotto sulla gara. 

Sammarco 6 - Difensore aggiunto che si incarica di proteggere la linea a quattro di Stellone, lasciando pochissimo spazio ai fronzoli. Con la squadra sotto si rimette a impostare ma sbaglia tanto. 

Soddimo 6 – In avanti dà sempre la sensazione di avere la possibilità di fare male, ma si disinteressa totamente della protezione di Pavlovic. Cresce molto quanto si sposta a destra, mettendo sotto De Sciglio. 

Da. Ciofani 6,5 - Prezioso punto di riferimento che catalizza un gran numero di palloni, sapendo gestirli con buon costruttività. Al tiro, però, ci va poche volte. Freddo nel portare in vantaggio il Frosinone. Meno a proprio agio nella ripresa. 

Dionisi 6,5 - Gioca solo sui nervi: la sua intensità gli consente di creare tanti grattacapi alla difesa avversaria. Sfrutta bene ogni errore avversario. 

All. Stellone 6 – Il Frosinone viaggia a mille. Non è perfetto ma difende e attacca compatto. Rischia, difensivamente, con le individualità, ma si salva con il gruppo. Dopo il rocambolesco vantaggio, sono barricate ancora più dense. Il baricentro si abbassa pericolosamente ed è solo per le paure del Milan che i guai non si presentano presto. I nodi vengono al pettine nella ripresa, quando avviene un inevitabile calo fisico e le disattenzioni vengono pagate a caro prezzo. 

 

MILAN

Donnarumma 5,5 – Un paio di belle parate, ma sempre originate da suoi rinvii errati. Strano per un ragazzo già celebre per le proprie capacità di palleggio. Improvvida anche qualche uscita.

Abate 7,5 – Parte bene, supportando con continuità l'azione offensiva del Milan. Cronici problemi al cross. Splendido assist al 48', gol importante e meritato al 51'. 

Alex 5,5 – Tanto lavoro, vista la rapidità e la pressione degli avversari. Sbroglia più di una matassa intricata, poi l'erroraccio in copertura che porta al gol di Daniel Ciofani. Imperioso nello stacco che regala la sicurezza al Milan. 

Romagnoli 5,5 – Partita non facile: è sollecitato in continuazione. Per lunghi tratti non sbaglia un colpo, poi partecipa al 'buco' che consente al Frosinone di passare in vantaggio. Nela ripresa è un po' troppo nervoso, ma va anche vicino al gol del 3-1.

De Sciglio 5 – Ancora una volta troppo poco, fragile. Timido in entrambe le fasi. Fatica su Soddimo nella ripresa. Tanti errori tecnici. Distratto sul gol del 2-3 del Frosinone. 

Honda 6 – Dalla sua parte il Milan sfonda praticamente sempre. Lui però perde ogni volta l'attimo: tocca numerosissimi palloni, potrebbe essere devastante ma, a conti fatti, spreca costantemente. Al 48' si divora un'occasione più che ghiotta. Buon assist per il pareggio di Abate. 

Montolivo 6 – Una buona regia, ma anche zero filtro. Ha sempre spazio ma è poco decisivo. Sconclusionato al tiro. Anche lui meglio nella ripresa. 

Bertolacci 6,5 – Stritolato dalla pressione dei padroni di casa, è sempre costretto a forzare. Quando la giocata gli riesce, il Milan arriva al tiro, tanti però gli errori. Nella ripresa la frenesia del Frosinone si riduce e lui sale in cattedra. 

Bonaventura 7 – Non sta bene e si vede: anche se dai suoi piedi nascono sempre belle occasioni per il Milan, commette troppi errori banali (e anche pericolosi) in disimpegno. Decisivo nell'azione del 2-1. Sovrastato - ma perché c'era lì lui? - sul gol di Dionisi. Segna con l'abituale classe il 4-2.

Niang 5,5 – Dopo un buon avvio va fuori giri. Si trova poco a proprio agio sulla linea d'attacco. Soprattuto perché il Frosinone non lascia spazi e la manovra dei suoi è lenta e farragginosa. Anche in una ripresa più positiva, resta poco efficace.  Dall'80' L. Adriano SV -.

Bacca 6 - Tremendamente penalizzato dal gioco macchinosissimo del Milan, fatica a entrare in possesso di palla. Quando ci riesce appare sempre in grado di creare qualche pericolo, ma è spesso tradito da una fastidiosa frenesia. Pronto per sfruttare la palla del 2-1. Concreto. Dal 90' Poli SV -. Firma l'assit per Bonaventura. 

All. Mihajlovic 6,5 – Il Milan gioca anche bene, dominando soprattutto sulla corsia di destra, ma la squadra è troppo sbilanciata, con una mediana che non propone incontristi. In più i rossoneri non riescono a manovrare coralmente. Giocate sempre nervose, precipitose che vanificano gli spazi concessi dal Frosinone. L'attacco si muove male e lentamente. Difesa e centrocampo concedono troppo spazio. Nella ripresa c'è un po' più di cattiveria e basta per ribaltare il risultato, complice un Frosinone un po' meno brillante. Buona scossa. 

 

Arbitro: Banti 5,5 – Non piace la tolleranza che dimostra per l'atteggiamento molto duro dei padroni di casa. Sbaglia qualche fuorigioco in avvio, ma vede bene sul gol di Bacca. Al 15' della ripresa decide bene per il giallo a Romagnoli. Apparentemente è errato fermare il gioco, ma in realtà, dopo aver subito fallo, Dionisi lo commette: impossibile applicare il vantaggio. Forti dubbi per la caduta di Bonaventura al 18' della ripresa: il nazionale cerca un contatto che, comunque, pare esserci. Complessivamente più severo nel secondo tempo, riesce a tenere a bada il match. 

TABELLINO

FROSINONE-MILAN 2-4

FROSINONE (4-4-2): Leali; M. Ciofani (90' Longo), Diakitè, Blanchard, Pavlovic; Tonev (63' Paganini), Gori (72' Chibash), Sammarco, Soddimo; D. Ciofani, Dionisi. All: Stellone. A DISP: Carlini, Crivello, Gucher, Frara, Ajeti, Russo, Zappino, Bertoncini, Castillo.

MILAN (4-4-2): Donnarumma; Abate, Alex, Romagnoli, De Sciglio; Honda, Montolivo, Bertolacci, Bonaventura; Niang (80' L. Adriano), Bacca (90' Poli). All: Mihajlovic. A DISP: Abbiati, Mexes, Cerci, Calabria, Mauri, Livieri, Zapata, Anotnelli, Ely.

Arbitro: Banti

Marcatori: 19' Da. Ciofani (F); 50' Abate, 55' Bacca, 77' Alex (M); 83' Dionisi (F); 93' Bonaventura (M)

Ammoniti: 45' + 1' Tonev, 55' Soddimo, 61' Dionisi, 68' Pavlovic, 91' Da. Ciofani (F); 49' Niang,  60' Romagnoli, 76' Donnarumma (M)

Espulsi:

Note: 




Commenta con Facebook