• Atalanta
  • Bologna
  • Cagliari
  • Chievo
  • Crotone
  • Empoli
  • Fiorentina
  • Genoa
  • Inter
  • Juventus
  • Lazio
  • Milan
  • Napoli
  • Palermo
  • Pescara
  • Roma
  • Sampdoria
  • Sassuolo
  • Torino
  • Udinese
  • Champions league
  • Coppa Italia
  • Europa league
  • Italia
  • Lega PRO
  • Serie A
  • Serie B

Calciomercato > Pagelle > PAGELLE E TABELLINO DI ROMA-GENOA

PAGELLE E TABELLINO DI ROMA-GENOA

Dzeko perde la testa, Munoz troppo disattento. Florenzi e Sadiq salvano Garcia?


Alessandro Florenzi ©Getty Images.
Valerio Pantone

20/12/2015 17:00

ECCO LE PAGELLE DI ROMA-GENOA:

 

ROMA

Szczesny 6,5 – Attento nelle uscite ed in un paio di tentativi dalla distanza del Genoa, ad inizio ripresa risponde presente sull’insidiosa conclusione dal limite dell’area di Lazovic. Infonde sicurezza nei minuti finali.

Florenzi 6 – Evidenzia subito quelli che sono i limiti, di questi ultimi tempi, in fase difensiva. Troppo nervoso e poco efficace anche nella metà campo avversaria, scarica tutta la rabbia sul pallone vagante in area di rigore che vale l’1-0 della Roma. Come gli ultimi due confronti casalinghi, si conferma bestia nera dei Grifoni.

Manolas 6 – Pronti via e sbaglia diversi appoggi semplici, a testimonianza anche dello stato psicologico poco brillante della squadra. Migliora nella ripresa, raggiungendo seppur a fatica la sufficienza.

Rudiger 6 – Attento nelle chiusure, nella ripresa si prende qualche licenza di troppo in fase offensiva che favorisce almeno un paio di ripartenze pericolose degli ospiti. Nel complesso positivo.

Digne 6 – Chiamato in causa in maniera frequente nei primi minuti, difetta non poco nell’ultimo passaggio. Riscatta in parte la sua prestazione, propiziando la rete di Florenzi.

Nainggolan 5,5 – Troppo precipitoso nel fraseggio con i compagni, conferma il suo pessimo stato di forma rischiando l’espulsione dopo appena trenta minuti di gioco. In ritardo anche su un contrasto con Rincon, a metà secondo tempo, mette in mostra la sua generosità fino all’ultimo secondo della sua partita. Esce stremato. Dall’88’ Vainqueur s.v.

De Rossi 6 – In difficoltà per il costante pressing dei centrocampisti genoani, tenta ogni tanto il lancio in profondità ma con scarsi risultati. Contribuisce a blindare il risultato, nell'assalto finale del Genoa.

Pjanic 4,5 – Altro “assente” ingiustificato di questo scorcio di stagione dei giallorossi, si estranea dal gioco senza mai riuscire a prendere per mano la squadra. Ammonito, salterà anche lui come Nainggolan, la prima gara del 2016. Dal 65’ Iago Falque 6 – Il suo ingresso in campo serve per mettere un po’ di ordine in mezzo al campo.

Salah 5,5 – Regala raramente alcuni strappi in velocità che potrebbero scardinare il muro difensivo del Genoa: pecca però di precisione e lucidità negli ultimi venti metri, anche per lo scarso movimento dei suoi compagni di reparto. Non ancora al meglio della forma, cala sensibilmente nella ripresa. Dall’82’ Sadiq 6,5 – Sfrutta a pieno il cross preciso di Vainqueur, firmando il primo gol in Serie A. Un giocatore dal sicuro avvenire.

Dzeko 4 – Dopo il pomeriggio da dimenticare contro lo Spezia, fatica ad entrare nel vivo della manovra romanista. Servito male dai compagni, non sfrutta a pieno le poche chance concessegli dalla retroguardia ospite. In particolare quella del 71esimo, quando il suo tiro a botta sicura si infrange sul corpo di Munoz. Nervoso per il mancato gol, si fa espellere per proteste dopo un contatto in area con lo stesso Munoz, non punito dall’arbitro.

Gervinho 5,5 – Finalmente recuperato a tempo pieno, Garcia si aggrappa a lui per tornare alla vittoria e soprattutto salvare la sua panchina. In realtà, però, l’ivoriano si muove a sprazzi, palesando una condizione fisica non ottimale. Ad inizio ripresa, si divora da due passi il gol del 2-0. 

All. Garcia 6 – Mentre si susseguono le voci di un suo possibile sostituto, si presenta in un Olimpico quasi deserto con l’obbligo (forse neanche sufficiente) di vincere e convincere. Il match, tuttavia, evidenzia tutte le difficoltà di una squadra che fatica non poco a costruire il gioco. L’abbraccio di Florenzi, al momento del gol dell’1-0, lo rincuora, così come la rete nella ripresa di Sadiq, che per il momento, forse, scaccia via l’incubo esonero.  

 

GENOA

Perin 6 – Inoperoso per lunghi tratti del primo tempo, non può nulla sulla rete dell’1-0 di Florenzi. Nella ripresa, viene prima graziato da Gervinho e poi salvato alla disperata da Munoz, sul tentatativo di Dzeko. Incolpevole sul gol di Sadiq.

Munoz 4,5 – Attento in marcatura su Dzeko, rovina tutto rinviando in maniera maldestra il traversone di Digne, dal quale scaturisce la rete del vantaggio di Florenzi. Si riscatta in parte dell’errore, neutralizzando con il corpo, il tiro a botta sicura di Dzeko. Poi, però, vanifica tutto dimenticandosi di Sadiq, che realizza il 2-0 finale.

De Maio 6,5 – Bravo nel tenere unito il pacchetto arretrato genoano, non soffre più di tanto l’assenza di Burdisso. Perfetto in almeno due-tre ripartenze dei giallorossi.

Ansaldi 5,5 – Aiutato da Laxalt e all’occorrenza da Capel, se la cava come può nella prima frazione, anche se appena viene lasciato solo nell’uno contro uno, soffre non poco le qualità di Salah. Dal 57’ Pandev 5 – Poco servito dai suoi compagni di squadra, fatica a trovare la posizione in campo. Il suo ingresso, non incide quasi per niente sulla gara.

Izzo 6 – Le discese di Digne non impensieriscono più di tanto, anche perché da quella parte la Roma sfonda saltuariamente.   

Rincon 5,5 – Ha il compito di pressare De Rossi in fase di impostazione. Quando poi la squadra si ritrova sotto, fatica a costruire gioco.

Tachtsidis 5,5 – Cerca di fare bella figura davanti ai suoi ex tifosi. Gasperini gli chiede di mettere ordine ad un centrocampo dinamico come quello del Genoa: la sua prova, tuttavia, non è sufficiente. Dal 63’ Cissokho – Poco utile per la causa rossoblu, si limita al compitino.

Laxalt 6 – L’asse con Capel, inizialmente funziona, ed anche bene. Con il passare dei minuti però la Roma alza il proprio baricentro e lui è costretto a posizionarsi quasi sulla linea dei difensori.

Ntcham 5 – Parte largo a destra, poi con il trascorrere dei minuti arretra il suo raggio d’azione e la sua prestazione ne risente.      

Gapkè 5 – La sua dinamicità dovrebbe essere uno spauracchio per la difesa della Roma. Le sue iniziative, invece, non producono quasi mai pericoli alla porta giallorossa. Evanescente.

Capel 5,5 – Mette subito in apprensione Florenzi che gli lascia molto spazio in ripartenza. Poi però non punge più e Gasperini lo sostituisce. Dal 46’ Lazovic 6,5 – Ci impiega appena tre minuti per spaventare l’Olimpico con un tiro splendido dal limite dell’area. Dà vita ad un bel duello con Florenzi sull’out sinistro, ma purtroppo per lui, in area avversaria non c’è nessuno per premiare i suoi sforzi.

All. Gasperini 5 – Senza Perotti e Pavoletti squalificati, il tecnico rossoblu non rinuncia al suo classico 3-4-3, per l’occasione però molto prudente, con gli esterni di centrocampo decisamente bassi. Dopo la debaclè in Coppa Italia, la squadra parte compatta spaventando in più di un’occasione i padroni di casa; il gol di Florenzi, tuttavia, cambia la gara e da quel momento in poi la squadra fatica a reagire. Manca troppo un centravanti…ed ora la classifica comincia a far paura.

 

Arbitro: Andrea Gervasoni 5 – Punisce subito con il giallo il fallo da dietro di Laxalt su Florenzi. Stesso metro di giudizio applicato qualche minuti più tardi per Nainggolan e Florenzi. Al 32esimo fallo di mano, probabilmente volontario, di Nainggolan: l’arbitro grazia il belga già ammonito, che nella ripresa rischia tantissimo anche dopo un contrasto in ritardo su Rincon. Da rivedere al 74esimo il contatto in area di rigore genoana tra Dzeko e Munoz: per il direttore di gara è tutto regolare, anche se restano molto dubbi. Le reiterate proteste del bosniaco, vengono giustamente punite con il cartellino rosso. Qualche minuto dopo, Lazovic cade in area di rigore giallorossa dopo a corpo a corpo con Florenzi, ma non c’è nulla: manca però il giallo per simulazione all’indirizzo dell’ala rossoblu.

 

TABELLINO

ROMA-GENOA 2-0

Roma (4-3-3): Szczesny; Florenzi, Manolas, Rudiger, Digne; Nainggolan (dall’88’ Vainqueur), De Rossi, Pjanic (dal 65’ Falque); Salah (dall’82’ Sadiq), Dzeko, Gervinho. A disposizione: De Sanctis, Lobont, Castan, Maicon, Emerson, Gyomber, Uçan, Keita, Iturbe. Allenatore: Rudi Garcia.

Genoa (3-4-3): Perin; Munoz, De Maio, Ansaldi (dal 57’ Pandev); Izzo, Rincon, Tachtsidis (da 63’ Cissokho), Laxalt; Ntcham, Gapkè, Capel (dal 46’ Lazovic). A disposizione: Lamanna, Ujkani, Figueiras, Dzemaili, Scannapieco. Allenatore: Giampiero Gasperini.

Arbitro: Andrea Gervasoni di Mantova

Marcatori: 43’ Florenzi (R), 89’ Sadiq (R)

Ammoniti: 9' Laxalt (G), 21’ Nainggolan (R), 29’ Florenzi (R), 35’ Pjanic (R)

Espulsi: 75’ Dzeko (R)




Commenta con Facebook