• Atalanta
  • Bologna
  • Cagliari
  • Chievo
  • Crotone
  • Empoli
  • Fiorentina
  • Genoa
  • Inter
  • Juventus
  • Lazio
  • Milan
  • Napoli
  • Palermo
  • Pescara
  • Roma
  • Sampdoria
  • Sassuolo
  • Torino
  • Udinese
  • Champions league
  • Coppa Italia
  • Europa league
  • Italia
  • Lega PRO
  • Serie A
  • Serie B

Calciomercato > Pagelle > PAGELLE E TABELLINO DI ATALANTA-NAPOLI

PAGELLE E TABELLINO DI ATALANTA-NAPOLI

Crollano i padroni di casa nel finale, con gli azzurri che volano con il 'Pipita'


Gonzalo Higuain ©Getty Images
Luca Incoronato (@_n3ssuno_)

20/12/2015 17:01

ECCO LE PAGELLE DI ATALANTA-NAPOLI

 

ATALANTA

Bassi 6 - Salva su Higuain nella prima parte di gara e si dimostra pronto su un bolide dell'argentino nella ripresa. Non può nulla sui due gol subiti.

Bellini 6 - Dal suo lato Insigne non è mai incisivo. Sorpreso soltanto da un preciso lancio di Reina per l'esterno azzurro, di certo non sfigura nell'ottimo quartetto difensivo dell'Atalanta. Dal 63' Raimondi s.v. Dal 78' Masiello s.v.

Stendardo 6,5 - Dirige le manovre nella propria retroguardia. Costante nelle chiusure sul 'Pipita', detta i tempi e tiene serrati i ranghi.

Paletta 6 - Una dura giornata di lavoro la sua, con Reja che gli ha chiesto di marcare stretto Higuain. Lui lo fa molto bene, raddoppiando su Callejon all'occorrenza e facendo valere i muscoli anche in area avversaria. Ingenuo in occasione del rigore concesso.

Brivio 6 - Sempre attento e in posizione. Segue Callejon in ogni suo spostamento in attacco, limitando e annullando i suoi numerosi tentativi di taglio in area. 

Grassi 6,5 - Il pubblico lo acclama e lui risponde con una prestazione matura. Sempre presente in attacco, quasi sorprende Reina con un sombrero su Higuain e tiro al volo. Fondamentali i suoi ripiegamenti difensivi, soprattutto in 'soccorso' di Bellini.

De Roon 5 - Garantisce come al solito forza e qualità a centrocampo, lottando fin dal fischio d'inizio. Ingenuo in area di rigore su Higuain, regalando un rigore agli ospiti. Colpevole sul raddoppio, con una marcatura alquanto 'leggera' sull'argentino. Dal 78' D'Alessandro s.v.

Cigarini 6 - Uomo d'ordine in mezzo al campo, sfodera una prestazione magistrale, che tenta di coronare con un 'siluro' da fuori area che costringe Reina a una parata da campione. Molto nervoso nel finale di gara.

Moralez 6 - Il primo brivido della gara lo provoca lui. Si fionda in area su un pallone servito da Denis. La prima rete è evitata soltanto da un salvataggio 'miracoloso' di Reina. Si muove molto in attacco, creando costanti preoccupazioni.

Gomez 7 - Una spina nel fianco della difesa di Sarri da inizio gara. Impedisce al Napoli di esaltarsi dopo la rete del vantaggio, segnando una splendida rete per il momentaneo 1-1.

Denis 5 - Tenta una lotta corpo a corpo con Albiol a inizio gara, facendo da riferimento per i due compagni di reparto. Si spegne però rapidamente, senza mai riuscire a risultare decisivo nelle manovre offensive dell'Atalanta.

All. Reja 7 - Gara preparata in maniera magistrale. Tanta pressione per mettere in difficoltà gli azzurri di Sarri, chiudendo Higuain in una gabbia tra i due centrali difensivi. Chiede un grande sforzo ai suoi ragazzi, che rispondono in maniera più che positiva in ogni parte del campo.

 

NAPOLI

Reina 7 - Una gara sontuosa la sua, sfoderando parate salva risultato e riuscendo a sorprendere la difesa di casa con dei lanci degni di un regista. 

Hysaj 6 - Gomez lo mette spesso in difficoltà, costringendolo in una posizione arretrata per molto più tempo di quanto vorrebbe. Nelle poche occasioni in cui si getta in avanti però non offre altro se non cross per Bassi.

Albiol 5,5 - Disattento a inizio gara, recupera col passare dei minuti. Subisce però eccessivamente il gran numero di uomini che l'Atalanta riesce a portare in area di rigore.

Koulibaly 6,5 - Reagisce bene alla pressione dell'Atalanta, mostrandosi sempre attento e pronto a far valere il fisico. Prova di maturità la sua.

Jorginho 5,5 - Come sempre perno di questa squadra. E' presente in ogni manovra, seppur confusa a tratti, del Napoli. Rovina la propria prova nel finale di gara, lasciando in 10 uomini gli azzurri nel momento di maggior rischio.

Allan 5 - Difficile descriverlo con un aggettivo diverso da 'impreciso'. Sono tante le palle perse in mezzo al campo, anche se le condizioni del terreno non lo aiutano. Dal 65' David Lopez 6 - Offre muscoli al centrocampo di Sarri, aiutando il Napoli a gestire al meglio i tentativi di rimonta dell'Atalanta.

Hamsik 6 - Nel giorno in cui torna alla rete offre una prestazione a tratti poco convincente. Dopo un primo tempo in cui difficilmente trova i tempi giusti per i fraseggi, si riprende nel secondo tempo, migliorando il dialogo con Higuain, servendo un assist pregiato per la doppietta dell'argentino. Sull'1-3 non pesa il suo rigore sbagliato.

Insigne 6 - Nonostante la differenza d'età, non riesce quasi mai a superare Bellini. Si propone costantemente, senza riuscire a trovare il passaggio o tiro decisivo. Dal 72' Mertens 6,5 - Entra in campo con la solita energia, mettendo in difficoltà la stanca difesa di casa e procuranosi il secondo rigore di giornata.

Callejon 6 - La difesa atalantina lo chiude bene, impedendogli i tagli per cui è famoso. Fondamentale però nei suoi interventi in retroguardia, soprattutto nella prima parte del match, quando i padroni di casa hanno puntato molto sul pressing.

Higuain 7,5 - Dopo un primo tempo sfortunato, evita di farsi prendere dal nervosismo per il mcanto gol e riporta il Napoli in 'Paradiso'. Segna il suo primo gol di testa e chiude la sfida con l'1-3 finale. Dal 89' Maggio s.v.

All. Sarri 6,5 - Sorpreso dall'atteggiamento in campo dell'Atalanta, non riesce a porvi rimedio per tutto il primo tempo. Il suo Napoli cambia marcia però nella ripresa, probabilmente dopo una dura strigliata negli spogliatoi. 'Reo' d'aver trattenuto eccessivamente in panchina un Mertens particolarmente in forma.


Arbitro: Rocchi 6 - Gestisce bene una gara per nulla semplice, con gli animi in campo che si surriscaldano nella ripresa. Giusta la decisione di espellere Jorginho, così come nel caso del rosso a Paletta, reo d'aver atterrato ingenuamente Mertens nel cuore dell'area di rigore. Manca un giallo per De Roon sul fallo di mano in occasione del primo 'penalty'. 

 

TABELLINO

ATALANTA-NAPOLI 1-3

Atalanta (4-3-3): Bassi; Bellini (dal 63' Raimondi, dal 78' Masiello), Stendardo, Paletta, Brivio; Grassi, De Roon (Dal 78' D'Alessandro), Cigarini; Moralez, Denis, Gomez. A disp: Sportiello, Radunovic, Monachello, Estigarribia, Suagher, Toloi, Migliaccio.

Napoli (4-3-3): Reina; Hysaj, Koulibaly, Albiol, Ghoulam; Allan (dal 65' David Lopez), Jorginho, Hamsik; Callejon, Insigne (dal 72' Mertens), Higuain (dall'89' Maggio). A disp: Rafael, Gabriel, Henrique, Chiriches, Maggio, Strinic, Valdifiori, El Kaddouri, Dezi, Chalobah.

Arbitro: Rocchi di Firenze

Marcatori: 52' Hamsik (N), 54' Gomez (A), 62' Higuain (N), 85' Higuain (N)

Ammoniti: 41' Koulibaly (N), 71' Jorginho (N)

Espulsi: 74' Jorginho (N), 90' Paletta (A)




Commenta con Facebook