• Atalanta
  • Bologna
  • Cagliari
  • Chievo
  • Crotone
  • Empoli
  • Fiorentina
  • Genoa
  • Inter
  • Juventus
  • Lazio
  • Milan
  • Napoli
  • Palermo
  • Pescara
  • Roma
  • Sampdoria
  • Sassuolo
  • Torino
  • Udinese
  • Champions league
  • Coppa Italia
  • Europa league
  • Italia
  • Lega PRO
  • Serie A
  • Serie B

Calciomercato > > Football Recap: le partite più emozionanti del 2015

Football Recap: le partite più emozionanti del 2015

Le otto gare che hanno segnato quest'anno solare


Steven Gerrard (Getty Images)
Vincenzo Matino (Twitter: @vincenzomatino)

19/12/2015 19:20

PARTITE EMOZIONANTI 2015 / ROMA - Con il 2015 che si avvia ormai alla conclusione, è tempo di rivedere le otto partite più emozionanti dell’’anno solare. Non è di certo mancato lo spettacolo in questi 365 giorni, con partite che sono destinate a restare nel grande libro della storia del calcio. Iniziamo con la prima, dove a farla da padrone è Messi:
      

1) Nella semifinale di andata di Champions League, il 6 maggio 2015, è attesissimo il confronto tra il Barcellona di Messi e il Bayern Monaco del grande ex, Pep Guardiola. Al Camp Nou dopo 45 minuti di attesa, si assiste a un lungo monologo di Messi, autore di una doppietta, prima del definitivo 3-0 targato Neymar. Il match è stato il preludio alla vittoria finale della coppa:

BARCELLONA-BAYERN MONACO 3-0

MARCATORI: Messi al 32' e al 35', Neymar al 48' s.t.

BARCELLONA (4-3-3): Ter Stegen; Dani Alves, Piqué, Mascherano (dal 44' s.t. Bartra), Jordi Alba; Rakitic (dal 37' s.t. Xavi), Busquets, Iniesta (dal 42' s.t. Rafinha); Messi, Suarez, Neymar. (Bravo, Adriano, Pedro, Vermaelen). All. Luis Enrique


BAYERN MONACO (3-4-1-2): Neuer; Benatia, Boateng, Rafinha; Thiago Alcantara, Lahm, Xabi Alonso, Bernat; Schweinsteiger; Müller (dal 34' s.t. Götze), Lewandowski. (Reina, Dante, Gaudino, Weiser, Javi Martinez,  Pizarro). All. Guardiola

2)  31 maggio 2015. Le ultime urla di Rafa Benitez sulla panchina del Napoli. Al San Paolo gli azzurri affrontano la Lazio nella decisiva sfida per decidere chi andrà ai preliminari di Champions League. Dopo un clamoroso 0-2 patito nel primo tempo, Higuain suona la carica e nella ripresa riagguanta la parità. Il ‘Pipita’ però non è lucido dal dischetto, e fallisce il gol del 3-2, aprendo il campo al 2-4 finale delle ‘aquile’, che approfittarono di un Napoli ormai mentalmente scarico. 
 
NAPOLI-LAZIO 2-4

MARCATORI: Parolo (L) al 33', Candreva (L) al 46' p.t.; Higuain (N) al 10' e al 19', Onazi (L) al 40', Klose       (L) al 47' s.t.

NAPOLI (4-2-3-1): Andujar; Maggio, Albiol, Koulibaly, Ghoulam; David Lopez, Inler (dall'8' s.t. Gabbiadini); Callejon (dal 44' s.t. Zapata), Hamsik, Mertens (dal 32' s.t. Insigne); Higuain. (Rafael, Colombo, Mesto, Strinic, Henrique, Zuniga, Jorginho, Gargano). All. Benitez


LAZIO (3-4-3): Marchetti; De Vrij, Gentiletti, Mauricio; Basta, Parolo, Cataldi (dal 38' s.t. Onazi), Lulic; Candreva, Djordjevic (dal 33' s.t. Klose), Felipe Anderson (dal 20' s.t. Ledesma). (Berisha, Strakosha, Novaretti, Braafheid, Cana, Ciani, Onazi, Mauri, Perea, Keita). All. Pioli

 

3)     5 MAGGIO 2015. La Juventus di Max Allegri, giunta in semifinale di Champions, allo Stadium piega per 2-1 i ‘galacticos’ del Real Madrid. Partita per certi versi storica, con un italiana in finale dopo tanti ‘disastri europei’. La compattezza e la grinta bianconera meglio dei fuoriclasse di Madrid:


JUVENTUS-REAL MADRID 2-1

MARCATORI: 8' Morata (J), 27' Ronaldo (R), 57' rig. Tevez (J)

Juventus (4-3-1-2): Buffon, Lichtsteiner, Bonucci, Chiellini, Evra; Marchisio, Pirlo, Sturaro (64' Barzagli); Vidal; Tevez (86' Pereyra), Morata (78' Llorente). All.: Allegri 

Real Madrid (4-3-3): Casillas; Carvajal, Varane, Ramos, Marcelo; Pepe, Kroos, Isco (63' Hernandez); James, Bale (86' Jesé), Ronaldo. All.: Ancelotti

 

4)    27 Maggio 2015. Tanto spettacolo a Varsavia nella finale di Europa League, dove Dnipro e Siviglia danno vita a una partita da ricordare. Gli ucraini, arrivati a giocarsi la coppa anche grazie ai gol di Kalinic, vengono fermati solo dall’ottimo calcio offerto dal Siviglia e dai gol di Carlos Bacca, autore di una doppietta nella notte più importante dell’anno per gli andalusi. 

 DNIPRO-SIVIGLIA 2-3 

MARCATORI: Kalinic (D) al 7', Krychowiak (S) al 28', Bacca (S) al 31', Rotan (D) al 44' p.t.; Bacca (S) al 28' s.t.

DNIPRO (4-2-3-1): Boyko; Fedetskiy, Douglas, Chebaryachko, Leo Matos; Kankava (dal 40' s.t. Shakhov), Fedorchuk (dal 23' s.t. Bezus); Matheus, Rotan, Konoplyanka; Kalinic (dal 33' s.t. Seleznyov). (Lastuvka, Vlad, Bruno Gama, Luchkevich). All. Markevych

SIVIGLIA (4-2-3-1): Sergio Rico; Aleix Vidal, Daniel Carriço, Kolodziejczak, Tremoulinas; Mbia, Krychowiak; Reyes (dal 14' s.t. Coke), Banega (dal 44' s.t. Iborra), Vitolo; Bacca (dal 37' s.t. Gameiro). (Beto, Figueiras, Suarez, Fernando Navarro). All. Unai Emery

5)    16 maggio 2015. All’Anfield Road di Liverpool, va in scena per l’ultima volta Steven Gerrard. Lo storico capitano dei ‘reds’ lascia il club dopo ben 17 anni, conditi da 710 presenze, 186 gol e 11 trofei. Commovente l’abbraccio ideale che i tifosi tributano al capitano a fine partita, nonostante il risultato tutt’altro che positivo: il Crystal Palace porta via i tre punti grazie a una bella vittoria per 1-3.

LIVERPOOL-CRYSTAL PALACE 1-3

MARCATORI: Lallana (L) al 26’, Puncheon al 43’ (C), Zaha (C) al 59’, Murray (C) al 90’ 

LIVERPOOL: Mignolet, Can, Skrtel, Lovren, Moreno(Sinclair 88′), Gerrard, Henderson, Lallana(Lucas 65′), Coutinho, Ibe(Lambert 65′), Sterling

CRYSTAL PALACE: Hennessey; Ward, Dann (C), Kelly, Souare; McArthur, Ledley, Puncheon; Lee(Zaha 59′), Bolasie(Murray 84′); Chamakh(Mutch 79′)

6)    14 dicembre 2015. Una giornata che difficilmente Josè Mourinho dimenticherà. Il sorprendente Leicester di Claudio Ranieri, primo in classifica, spedisce nel baratro i ‘blues’ dello ‘Special One’ imponendosi per 2-1. Sconfitta fatale per il ‘Profeta di Setubal’, costretto a lasciare la panchina dopo l’ennesimo risultato negativo in stagione: 

LEICESTER-CHELSEA 2-1

MARCATORI: 33’ Vardy (L), 48’ Mahrez (L); 76’ Remy (C).


Leicester City (4-4-2): Schmeichel; Simpson, Huth, Morgan, Fuchs; Mahrez (81’ Inler), Kanté, Drinkwater (16’ King), Albrighton; Ulloa, Vardy (88’ Okazaki). 

Chelsea (4-2-3-1): Courtois; Ivanovic, Zouma, Terry (54’ Fabregas), Azpilicueta; Ramires, Matic; Willian, Oscar (65’ Remy), Hazard (30’ Pedro); Diego Costa. Gol: 33’ Vardy, 48’ Mahrez; 76’ Remy.

7)    8 marzo 2015. Al San Paolo di Napoli i ragazzi di Benitez danno vita a una partita dalle mille emozioni con l’Inter come avversaria. I nerazzurri, ancora in ‘costruzione’ dopo l’arrivo di Mancini, riescono a strappare un punto grazie a un rocambolesco 2-2


NAPOLI-INTER 2-2

MARCATORI: Hamsik (N) al 8', Higuain (N) al 17', Palacio (I) al 26', Icardi (I) su rigore al 41' s.t..

NAPOLI (4-2-3-1): Andujar; Henrique, Albiol, Koulibaly, Strinic; Inler, David Lopez; Callejon (dal 44' st Mesto), Hamsik (dal 34' st Gabbiadini), Mertens (dal 27' st De Guzman); Higuain. (Rafael, Colombo, Zuniga, Ghoulam, Jorginho, Zapata). All.: Benitez.


INTER (4-3-1-2): Handanovic; Santon, Ranocchia, Juan Jesus (dal 38' st Puscas), D'Ambrosio; Guarin, Medel, Brozovic (dal 19' st Hernanes); Shaqiri; Icardi, Palacio. (Carrizo, Berni, Andreolli, Campagnaro, Kuzmanovic, Obi, Dodò, Vidic, Felipe, Kovacic, Podolski). All.: Mancini.

8)    16 settembre 2015. All’Olimpico la Roma ospita i campioni d’Europa del Barcellona nel primo scontro stabilito dal girone di Champions League. I giallorossi di Rudi Garcia sfoderano una grande prestazione e inchiodano i ‘blaugrana’ sull’1-1, anche grazie a una prodezza di Florenzi, autore di un gol da oltre 40 metri. 


ROMA-BARCELLONA 1-1 


MARCATORI: Suarez (B) al 21', Florenzi (R) al 31' p.t.


ROMA (4-1-4-1): Szczesny (dal 4' s.t. De Sanctis); Florenzi (dal 40' s.t. Torosidis), Manolas, Rudiger, Digne; De Rossi; Salah, Keita, Nainggolan, Iago Falque (dal 36' s.t. Iturbe); Dzeko (Maicon, Vainqueur, Totti, Gervinho). All. Garcia.


BARCELLONA (4-3-3): Ter Stegen; Sergi Roberto, Piqué, Mathieu, Jordi Alba; Rakitic (dal 16' s.t. Rafinha, dal 20' s.t. Mascherano), Busquets, Iniesta; Messi, Suarez, Neymar (Masip, Bartra, El Haddadi, Sandro Ramirez, Adriano). All. Luis Enrique.

 

 

 

 




Commenta con Facebook