• Atalanta
  • Bologna
  • Cagliari
  • Chievo
  • Crotone
  • Empoli
  • Fiorentina
  • Genoa
  • Inter
  • Juventus
  • Lazio
  • Milan
  • Napoli
  • Palermo
  • Pescara
  • Roma
  • Sampdoria
  • Sassuolo
  • Torino
  • Udinese
  • Champions league
  • Coppa Italia
  • Europa league
  • Italia
  • Lega PRO
  • Serie A
  • Serie B

Calciomercato > Pagelle > PAGELLE E TABELLINO DI LAZIO-UDINESE

PAGELLE E TABELLINO DI LAZIO-UDINESE

Cataldi regala la qualificazione. Matri risponde alla magia di Kone, Felipe Anderson disperso, Meret è una promessa


Danilo Cataldi ©Getty Images
Davide Ritacco

17/12/2015 18:00

ECCO LE PAGELLE DI LAZIO-UDINESE

 

LAZIO

Berisha 6 – Poco impegnato viene trafitto dal primo tiro in porta dell’Udinese sul quale non poteva farci molto.  

Konko 5,5 – Frettoloso e impreciso. Spreca ancora un’occasione per rifarsi. Sa fare entrambi le fasi di gioco ma gli manca sempre qualcosa.  

Mauricio 5,5 – Parte male rischiando un retropassaggio pericoloso. Col passare dei minuti non cambia atteggiamento dimostrando i suoi limiti.  

Hoedt 6 – Gestisce bene sia il piccolo Evangelista che l’irruento Perica. Deve tenere a bada anche le distrazioni del compagno di reparto.   

Radu 6 – Spinge bene e prova anche qualche buon cross ma non accorcia sull’iniziativa di Kone in occasione del gol.  

Cataldi 7 – Gioca col piglio giusto e sa giostrare in mezzo al campo anche facilitato dall’atteggiamento degli avversari. Mezzo voto in più per il gol qualificazione.  

Biglia 6,5 – Iturra prova a limitarlo ma a centrocampo è il padrone indiscusso. Detta i ritmi di gioco e si prende tutte le responsabilità portando per mano la squadra.

Milinkovic-Savic 5,5 – Alterna buone giocate a distrazioni banali. Sa inserirsi a fari spenti ma conclude male. Fatica anche a trovare la posizione in campo.

Candreva 6,5 – E’ sempre molto attivo. Dalla sua parte la Lazio ha una marcia in più. Mette tanti buoni palloni in mezzo e da un suo cross arriva il gol del sorpasso.

Matri 7 – E’ il migliore in campo per generosità e voglia di vincere. Ingaggia un bel duello con Meret finendo per batterlo con un bel gol da opportunista. E’ diventato il miglior marcatore della Lazio. Dal 85’ Djordjevic s.v.  

Felipe Anderson 5 – Il brutto momento della Lazio è anche dovuto alla scarsa vena del brasiliano che appare intristito e svogliato. Il suo apporto nell’uno contro uno è nullo. Un giocatore da ritrovare al più presto. Dal 75’ Mauri 6 – Il suo ingresso in campo consente alla Lazio di gestire meglio la palla e avere maggiore presenza in area di rigore.

All. Pioli 6 – In questo momento sta difendendo il proprio lavoro attraverso le sue idee, puntando sulla compattezza della squadra nonostante le difficoltà. La sua Lazio stasera ha dimostrato di avere più voglia e maggiore interesse nel conquistare i quarti di finale, per poi avere maggiore fiducia domenica a Milano contro l’Inter. Compito arduo.

 

UDINESE

Meret 6,5 – Tutto il bene che si dice sul suo conto viene confermato anche stasera. Attendo e abile a respingere le offensive di Matri nel primo tempo deve arrendersi nella ripresa.

Danilo 6 – Sempre solido e preciso nei suoi interventi. E’ stato spesso accostato a squadre più blasonate e forse meriterebbe un’opportunità, stasera è l’ultimo ad affondare.

Domizzi s.v. – Dal 20’ Felipe 5,5 – Entra a freddo per l’infortunio del compagno e forse all’inizio patisce anche la mancanza dal terreno di gioco. Fatica a tenere Matri e va un po’ in difficoltà.  

Pasquale 5,5 – Il centrale difensivo non è il suo ruolo naturale, prova ad adattarsi alle richieste del mister ma è spaesato. Nella ripresa ritorna a sinistra ma la musica non cambia.   

Widmer 6 – Potrebbe essere una delle sue ultime partita con la maglia dell’Udinese. Il suo nome è molto quotato nel mercato e anche stasera ha dimostrato le sue buone qualità.

Iturra 5,5 – Sempre a caccia di palloni buoni da rubare e riciclare. Il suo obiettivo primario è limitare le giocate di Biglia, ci riesce a corrente alterna.   

Guilherme 5,5 – Rientra dopo un lungo stop e si vede che gli manca il ritmo partita. Naturalmente poco lucido, non riesce a mettersi in mostra. Dal 51’ Konè 6,5 – Anche lui ritrova il campo dopo un infortunio. Ha tanta voglia di giocare e lo dimostra con uno dei suoi gol fantastici.   

Marquinho 5,5 – Ritorna titolare proprio nel suo ex stadio. Dopo aver vestito la maglia della Roma prova a rendersi protagonista contro la Lazio ma la sua prestazione non è convincente.  

Adnan 6 – Inizia bene ma complice una gara difensiva è costretto ad agire più in difesa che in attacco il ché lo limita molto.  

Evangelista 5 – Tanta volontà ma anche tanta fatica nelle rare ripartenze dell’Udinese. Estraniato dal gioco, Colantuono lo richiama in panchina. Dal 67’ Aguirre s.v. – Appena entrato in campo l’Udinese va in vantaggio ma va anche subito k.o. lasciando in 10 la squadra.

Perica 5,5 – Spreca qualche potenziale occasione nel primo tempo. Nella ripresa viene abbandonato al suo destino in avanti.

All. Colantuono 5,5 – E’ una squadra in difficoltà e si vede. Tante assenze e la situazione in campionato non permette grandi aspettative. In più si aggiunge anche la sfortuna con due infortuni ma l’atteggiamento è stato troppo  

 

Arbitro: Damato 5,5 – Non è una partita cattiva e nel primo tempo non deve ricorrere ai cartellini gialli ma i suoi collaboratori non lo aiutano molto su alcuni episodi di offside, specie sul gol di Cataldi, in sospetto fuorigioco.   

 

TABELLINO

LAZIO-UDINESE  2-1

Lazio (4-3-3): Berisha; Konko, Mauricio, Hoedt, Radu; Cataldi, Biglia, Milinkovic-Savic; Candreva, Matri (dal 85’ Djordjevic), Felipe Anderson (dal 75’ Mauri). A disp.: Guerrieri, Matosevic, Patric, Prce, Braafheid, Seck, Morrison, Onazi, Oikonomidis. All.: Pioli

Udinese (3-5-2): Meret; Danilo, Domizzi (dal 20’ Felipe), Pasquale; Widmer, Iturra, Guilherme (dal 51’ Konè), Marquinho, Adnan; Evangelista (dal 66’ Aguirre), Perica. A disp.: Perisa, Romo, Camigliano, Edenilson, Piris, Badu, Fernandes, Lodi. All.: Colantuono

Arbitro: Damato di Barletta

Marcatori: 67’ Kone (U), 70’ Matri (L), 79’ Cataldi (L)

Ammoniti: 59’ Adnan (U), 79’ Cataldi (L)

Espulsi: 




Commenta con Facebook