• Atalanta
  • Bologna
  • Cagliari
  • Chievo
  • Crotone
  • Empoli
  • Fiorentina
  • Genoa
  • Inter
  • Juventus
  • Lazio
  • Milan
  • Napoli
  • Palermo
  • Pescara
  • Roma
  • Sampdoria
  • Sassuolo
  • Torino
  • Udinese
  • Champions league
  • Coppa Italia
  • Europa league
  • Italia
  • Lega PRO
  • Serie A
  • Serie B

Calciomercato > Pagelle > PAGELLE E TABELLINO DI JUVENTUS-TORINO

PAGELLE E TABELLINO DI JUVENTUS-TORINO

Zaza indemoniato: la sua doppietta stende il Toro. Molinaro lascia i suoi in dieci nel momento più delicato


Zaza (Getty Images)
Rocco Crea

16/12/2015 22:46

ECCO LE PAGELLE DI JUVENTUS-TORINO:

 

JUVENTUS

Neto 6 – Praticamente spettatore non pagante.

Rugani 6,5 – Alla prima da titolare in bianconero, gioca attentamente e senza intraprendere iniziative che vadano al di là del compitino. Ma va bene cosi, la gara di coppa col Torino non era facile. Sempre applaudito dai sostenitori bianconeri.

Bonucci 6 – Va a vuoto su Maxi Lopez, ed il suo intervento facilita la giocata di Belotti, che però calcia sull’esterno della rete. La serata tuttavia è tranquilla e l’errore si può perdonare.

Chiellini 6,5 – Gara da gladiatore, condotta senza affanni ma, allo stesso tempo, dominando sull’intero reparto avanzato del Torino.

Lichtsteiner 6 – Si attacca spesso dalla sinistra, ed il pendolino svizzero rifiata pensando più che altro a non scoprirsi troppo nella prima frazione. Nel secondo tempo, invece, offre più sostegno anche in fase offensiva.

Khedira 6 – Un po’ nascosto rispetto al resto dei compagni di reparto, gioca una gara attenta, mettendo a disposizione di una partita dall’alto tasso agonistico la sua esperienza. Dall’81’ Padoin s.v.

Marchisio 6,5 – Si fa vedere con facilità nel ricevere palla dai difensori. Svolge il solito compito di protezione della difesa e fa girare palla con facilità, specie quando il Torino resta in dieci. Dall’86’ Hernanes s.v.

Pogba 7 – Calcio di punizione che cala il poker magistrale. Palla all’angolino alto che rende inutile il tuffo disperato di Ichazo. Fisicamente è devastante, e le giocate non sono mai fini a loro stesse. Finalmente.

Alex Sandro 6,5 – La fascia sinistra è sua, nel primo tempo specialmente. Bruno Peres prova ad ostacolarlo mantenendosi sulla difensiva ma il brasiliano bianconero stasera lo sovrasta. Anche in fase di recupero palla risulta impeccabile.

Morata 7 – Serve a Zaza l’ottimo pallone per il vantaggio dei bianconeri, ma si rende protagonista anche di ottimi spunti e ripartenze. Subisce spesso fallo ma gioca la sua gara con energia e voglia di riscatto. Appoggia a Dybala anche il pallone del tris.

Zaza 8 – Gioca e pressa chiunque come un ossesso, poi porta in vantaggio la Juve scagliando in rete, di prima intenzione, l’assist perfetto che gli serve Morata. Raddoppia ad inizio ripresa approfittando di una palla che gli arriva fra i piedi in area granata, evitando l’intervento di Moretti e calciando in rete. La sua è una grandissima prestazione. Dal 53’ Dybala 7,5 – Segna un bel gol dal limite dell’area, raccogliendo un pallone del solito Morata. Alza la testa, mira e calcia. Esecuzione perfetta.

All. Allegri 7 – La sua Juve è un rullo compressore. Dalla graticola a punto fermo anche in questa stagione, il passo è stato breve ma complicato. Il 3-5-2 gli offre garanzie di gioco e vittorie. E lui gongola.

 

TORINO

Ichazo 6 – Trafitto dal sinistro di prima intenzione di Zaza. Devia in corner un bel tiro di Morata ad inizio ripresa, poi capitola altre due volte ma senza colpe. Sfiora soltanto sulla magistrale punizione di Pogba.

Bovo 5 – Naufraga con l’intero reparto arretrato sotto i colpi della Juventus. Morata gli va via in occasione della prima rete bianconera, quando serve a Zaza il pallone da calciare in rete.

Glik 5 – Il capitano lotta, come sempre, e ci prova. Ma Zaza stasera è un leone ed anche per il polacco la serata volge male al termine.

Moretti 4,5 – In leggero ritardo nel chiudere sulla conclusione del vantaggio di Zaza, si fa saltare troppo facilmente dalla stessa punta in occasione del raddoppio. Dall’84’ Avelar – s.v.

Bruno Peres 4,5 – Era uno dei più attesi e Ventura si affidava parecchio alle sue sgroppate. Nulla di tutto questo invece, ed Alex Sandro se lo mangia.

Acquah 5 – Un buon lancio nel primo tempo per Belotti, poi solo contenimento. Natutalmente per quel che può.

Gazzi 5 – Viene mangiato dal centrocampo di Madama assieme ai compagni di reparto. Corre e cerca di tamponare sui palloni che può, ma stasera sarebbe servito un miracolo.

Baselli 5 – Dura inventare e far luce nel gioco granata contro questa Juve. Baselli ne paga più di altri le conseguenze, limitandosi solo a compiti difensivi. Dal 64’ Silva 5,5 – Ha il merito di recuperare in qualche modo su Dybala, altrimenti finito a tu per tu con Ichazo.

Molinaro 4 – Sa di essere ammonito ma interviene comunque con decisione a fermare Lichtsteiner, prendendo però nettamente il piede dello svizzero. Doveri lo manda sotto la doccia e la Juve, sugli sviluppi del conseguente calcio di punizione, raddoppia.

Belotti 5,5 – Prima vera occasione del Torino che capita proprio a lui, quando si invola verso Neto ma calcia sull’esterno della rete sfruttando un servizio di Maxi Lopez. Pressa anche per il compagno di reparto ma i palloni giocabili sono pochi. Dal 64’ Quagliarella 5 – Il Torino è in dieci, tuttavia la sua freschezza non offre a Ventura una soluzione rispetto a Belotti.

Maxi Lopez 5 – Male nel primo tempo. Poi manda Belotti in porta con un gran filtrante ma tutto finisce lì. Serviva ben altro per mettere in difficoltà la retroguardia juventina.

All. Ventura 5 – La partita è stata poi condizionata dal giusto rosso a Molinaro, ma ad ogni modo sino all’1-0 il suo Toro ha avuto ben poco del cuore granata. Atteggiamento troppo prudente, mai spregiudicato. Ci si attendeva un Torino più battagliero alla vigilia.

 

Arbitro: Doveri 6 - Da rivedere la possibile seconda ammonizione per Zaza: l’attaccante ci mette foga nella scivolata, ma tuttavia non colpisce Ichazo. L'arbitro non lo punisce per la seconda volta. Sacrosanta la seconda ammonizione a Molinaro, l’intervento è sul piede di Lichtsteiner ed è netto. Estrae i cartellini quando deve ma non rinuncia al dialogo coi calciatori.

 

TABELLINO

Juventus-Torino 4-0

Juventus (3-5-2): Neto, Rugani, Bonucci, Chiellini, Lichtsteiner, Pogba, Marchisio (dall’86’ Hernanes), Khedira (dall’81’ Padoin), Alex Sandro, Morata, Zaza (dal 53’ Dybala). A disposizione: Rubinho, Caceres, Mandzukic, Cuadrado, Buffon, Evra, Barzagli, Sturaro. All. Allegri

Torino (3-5-2): Ichazo, Bovo, Glik, Moretti (dall’82’ Avelar), Bruno Peres, Acquah, Gazzi, Baselli (dal 64’ Silva), Molinaro, Belotti (dal 64’ Quagliarella), Maxi Lopez. A disposizione: Vives, Amauri, Pryima, Zappacosta, Jansson, Castellazzi, Padelli, Prcic. All. Ventura

Marcatori: 28’ Zaza (J), 50’ Zaza (J), 73’ Dybala (J), 82’ Pogba (J)

Arbitro: Daniele Doveri (Sez. di Roma)

Ammoniti: 22’ Zaza (J), 35’ Molinaro (T), 38’ Marchisio (J), 41’ Acquah (T)

Espulsi: 49’ Molinaro (T)




Commenta con Facebook