• Atalanta
  • Bologna
  • Cagliari
  • Chievo
  • Crotone
  • Empoli
  • Fiorentina
  • Genoa
  • Inter
  • Juventus
  • Lazio
  • Milan
  • Napoli
  • Palermo
  • Pescara
  • Roma
  • Sampdoria
  • Sassuolo
  • Torino
  • Udinese
  • Champions league
  • Coppa Italia
  • Europa league
  • Italia
  • Lega PRO
  • Serie A
  • Serie B

Calciomercato > Napoli > Calciomercato Napoli, Immobile: "Un sogno giocare in azzurro"

Calciomercato Napoli, Immobile: "Un sogno giocare in azzurro"

L'attaccante del Siviglia ha parlato anche di Nazionale


Ciro Immobile ©Getty Images
Bruno De Santis (@Bruno_De_Santis)

16/12/2015 15:11

CALCIOMERCATO NAPOLI IMMOBILE NAZIONALE / NAPOLI - Tra calciomercato e Nazionale: Ciro Immobile parla a tutto campo in un intervento a 'Kiss Kiss Napoli'. L'attaccante del Siviglia non nasconde il desiderio di poter vestire un giorno la maglia del Napoli: "Careca dice che mi vedrebbe bene vicino ad Higuain e lo ringrazio per le belle parole verso di me. Per noi tifosi del Napoli le sue dichiarazioni sono importanti. Quest'estate il mio nome è stato spesso accostato al calciomercato Napoli, ma poi non se ne è fatto nulla. In futuro chissà...Non so se giocherò mai nel Napoli, ma per un napoletano sarebbe un sogno. Ora non mi possono sbilanciare: ho un contratto di cinque anni con il Siviglia, sto bene in Spagna e sto vivendo un'esperienza splendida. Poi un giorno chissà che non possa realizzare il mio sogno". 

Sempre in tema di mercato, Immobile parla di un calciatore accostato al Napoli, Andrè Gomes: "Non lo conosco bene, ma sembra un bel giocatore, tecnicamente completo". 

Archiviato il capitolo azzurro, l'attaccante ex Torino parla di sé: "Dopo un periodo di difficoltà a Siviglia, ora mi sto ambientando e ieri sono andato in gol in Coppa del Re. Cerco di sfruttare tutte le occasioni che mi capitano: l'obiettivo è giocare di più e fare più gol possibili perché voglio conquistarmi l'Europeo con l'Italia". 

Si torna a parlare di Napoli: "Spero che gli azzurri possono giocarsi lo Scudetto. Sapevo che Insigne era un campione e mi aspettavo la formazione di Sarri così competitiva perché conoscevo i metodi di lavoro del mister". Infine una battuta sul derby tra Torino e Juventus: "In granata ho lasciato il cuore, sono affezionato ai tifosi, al mister ed ai miei ex compagni".

 




Commenta con Facebook