• Atalanta
  • Bologna
  • Cagliari
  • Chievo
  • Crotone
  • Empoli
  • Fiorentina
  • Genoa
  • Inter
  • Juventus
  • Lazio
  • Milan
  • Napoli
  • Palermo
  • Pescara
  • Roma
  • Sampdoria
  • Sassuolo
  • Torino
  • Udinese
  • Champions league
  • Coppa Italia
  • Europa league
  • Italia
  • Lega PRO
  • Serie A
  • Serie B

Calciomercato > Serie A > Calciomercato, Sensi: "Sogno di giocare con Verratti. Futuro in A? Meglio con una piccola"

Calciomercato, Sensi: "Sogno di giocare con Verratti. Futuro in A? Meglio con una piccola"

Il 20enne centrocampista gioca in Serie B con il Cesena


Stefano Sensi ©Getty Images
Marco Di Federico

16/12/2015 08:39

CALCIOMERCATO JUVENTUS INTER MILAN SENSI / MILANO - Stefano Sensi è uno dei prospetti più interessanti nel panorama del calcio italiano. Regista del Cesena, 20 anni e solo 168 centimetri di altezza, ma la personalità e la classe per guardare tutti dall'alto in basso. É finito nel mirino del calciomercato Serie A, con la Juventus che ha chiesto informazioni direttamente al ds del Cesena Foschi, che valuta Sensi 12 milioni di euro, ma piace anche a Napoli, Roma, Inter, Fiorentina e Milan. Sul suo futuro, il 20enne di Urbino ha però già le idee chiare e ne ha parlato oggi alla 'Gazzetta dello Sport'.

FUTURO - "Mi vedo in una squadra che giochi un bel calcio, palla a terra, e che sappia tessere trame prolungate per andare a concludere. - le sue parole - Se si fa a pallonate in avanti, io sto in mezzo e non la becco mai. Ma conta il risultato: non esiste un calcio giusto o sbagliato. Se lanci lungo e vinci, ben venga. Però io sono per il bel calcio"

LE BIG DELLA A - "So che Mancini è venuto a vedermi e mi rende orgoglioso. Quando uno che ha vinto quello che ha vinto lui ti fa i complimenti, non puoi che essere contento. Al calciomercato adesso non faccio caso, mi voglio isolare. Penso a fare il mio col Cesena. Un anno di A in una piccola mi farebbe bene, se riuscissimo ad arrivarci col Cesena sarebbe bellissimo. Voglio crescere pian piano: un mattoncino sopra l'altro per fare un muro enorme".

PUNIZIONI - "Non ho un modello, però mi guardo su youtube quelle di Pirlo, di Beckham, di Juninho. Osservo com'è posizionato il piede all'impatto col pallone, come sta il corpo. Poi vado sul campo e ci riprovo. Fare come loro è un'impresa, ma mi sto allenando".

IDOLI - "Porto il 5 perché mi piaceva di suo. E poi lo portava Zidane. Nel mio centrocampo ideale metto Iniesta, innanzitutto. E poi Verratti, che può giocare da mezz'ala con me. E se ci riuscirò, a giocare con lui, sarà un onore".




Commenta con Facebook