• Atalanta
  • Bologna
  • Cagliari
  • Chievo
  • Crotone
  • Empoli
  • Fiorentina
  • Genoa
  • Inter
  • Juventus
  • Lazio
  • Milan
  • Napoli
  • Palermo
  • Pescara
  • Roma
  • Sampdoria
  • Sassuolo
  • Torino
  • Udinese
  • Champions league
  • Coppa Italia
  • Europa league
  • Italia
  • Lega PRO
  • Serie A
  • Serie B

Calciomercato > Lazio > Lazio-Sampdoria, Pioli: "Ci stiamo mettendo tanto del nostro. L'esultanza di Matri? Non mi interessa

Lazio-Sampdoria, Pioli: "Ci stiamo mettendo tanto del nostro. L'esultanza di Matri? Non mi interessa"

Le parole del tecnico biancoceleste dopo il pareggio interno con i blucerchiati


Stefano Pioli ©Getty Images
Lorenzo Polimanti (@oldpoli)

14/12/2015 23:15

LAZIO SAMPDORIA PIOLI MATRI / ROMA - La Lazio non riparte. Si spegne in pieno recupero la speranza dei biancocelesti di ritrovare i tre punti, con la punizione di Zukanovic deviata da Felipe Anderson che vale il pari all'ultimo respiro per la Sampdoria. Al termine della sfida, ai microfoni di 'Sky', il tecnico laziale Stefano Pioli commenta: "La Lazio ci sta mettendo tanto del suo, lasciamo perdere fortuna e sfortuna perché bisogna andarsela a cercare. Avevamo trovato il vantaggio e sapevamo quanto sarebbe stata importante la vittoria, quindi serviva più attenzione. Adesso bisogna cercare di cambiare velocemente. Abbiamo un'altra settimana difficile e piena di impegni, ma il nostro è un momento delicato e difficile. La squadra non riesce a mettere in campo l'allenamento quotidiano. Lavora bene, ma in campo ha difficoltà. L'esultanza di Matri? Non lo so e non mi interessa. Io ho schierato la formazione che reputavo migliore, poi il giocatore è giusto che esprima la sua opinione, ma deve accettare le decisioni del mister. Per quello che ho visto in settimana ho schierato la miglior formazione possibile. Non volevamo dare punti di riferimento. Il nostro è un momento delicato, dobbiamo essere più attenti e disponibili. Di sicuro la testa è pesante ora, siamo al di sotto delle aspettative e non stiamo esprimendo le nostre capacità e qualità. La squadra ci ha provato, ha giocato, poi commette tanti errori perché la lucidità è quella che è. I risultati determinano tutti. Vincendo avremmo fatto altri discorsi qui. Il gruppo sta soffrendo questa situazione, ma ne vuole venir fuori e ci sta provando in ogni modo".




Commenta con Facebook