• Atalanta
  • Bologna
  • Cagliari
  • Chievo
  • Crotone
  • Empoli
  • Fiorentina
  • Genoa
  • Inter
  • Juventus
  • Lazio
  • Milan
  • Napoli
  • Palermo
  • Pescara
  • Roma
  • Sampdoria
  • Sassuolo
  • Torino
  • Udinese
  • Champions league
  • Coppa Italia
  • Europa league
  • Italia
  • Lega PRO
  • Serie A
  • Serie B

Calciomercato > Benessere > Benessere, immigrazione, ineguaglianza e obesità: l’Italia tra i Paesi più ignoranti al mondo

Benessere, immigrazione, ineguaglianza e obesità: l’Italia tra i Paesi più ignoranti al mondo

Il Bel Paese occupa la decima posizione in top ten e insieme al Belgio è l'unico paese europeo presente nella lista


Famiglia e benessere (Getty Images)

14/12/2015 22:21

BENESSERE IMMIGRAZIONE INEGUALIANZA SOCIALE OBESITA PAESI IGNORANTI / ROMA - Immigrazione, ineguaglianza sociale e obesità. La percezione di questi tre fattori spesso appare falsata rispetto al loro effettivo peso sul paese, ma in qualche Stato questa percezione appare più scollata dalla realtà rispetto ad altri. Un'indagine, condotta da Ipsos Mori, ha stilato una classifica sui Paesi più "ignoranti" del mondo, testando il grado di conoscenza dei cittadini dei 33 paesi industrializzati su questi tre argomenti. Molti degli intervistati hanno delle percezioni distorte sulla realtà degli argomenti in esame.

I risultati, per l’Italia, non sono stati confortanti. Il Bel Paese occupa la decima posizione nella top ten e insieme al Belgio (al settimo posto) è l'unico paese europeo presente nella lista. L’indagine ha eletto invece "paese più ignorante" il Messico, seguito da India e Brasile. La conoscenza più approfondita dei fatti sociali è stata invece dimostrata dall'Irlanda e dalla Corea del Sud che chiudono la classifica.

Un esempio eclatante della non preparazione degli italiani si evince in merito al tema dell'immigrazione: gli intervistati a riguardo hanno dichiarato che, secondo il loro giudizio, un quarto della popolazione italiana è composta da stranieri, quando la stima reale e di uno su dieci. Gli intervistati italiani hanno fatto peggio anche in risposta alla domanda sulla ricchezza: globalmente nella maggior parte delle risposte risultava che l'1% delle persone più ricche del paese possedessero quasi la metà della ricchezza nel loro Stato, la cifra al contrario è più vicina a un terzo. Altri fattori sono invece sottostimati. L’età media in Brasile è di 31 anni, ma la maggior parte di loro pensava si attestasse a 56. Anche l’obesità è nettamente sottovalutata. In media gli intervistati pensavano che solo il 40% delle persone fosse sovrappeso, in realtà il problema riguarda oltre la metà della popolazione (il 54%). “Ogni popolazione ha una percezione sbagliata. Spesso si è ancor meno corretti sui fattori che vengono maggiormente discussi dai media o evidenziati come sfide dalla società”, ha dichiarato Bobby Duffy, il direttore amministrativo di Ipsos Mori.

La top ten dei Paesi più ignoranti al mondo:
Messico
India
Brasile
Perù
Nuova Zelanda
Colombia
Belgio
Sudafrica
Argentina
Italia

 

S.C.

 




Commenta con Facebook