• Atalanta
  • Bologna
  • Cagliari
  • Chievo
  • Crotone
  • Empoli
  • Fiorentina
  • Genoa
  • Inter
  • Juventus
  • Lazio
  • Milan
  • Napoli
  • Palermo
  • Pescara
  • Roma
  • Sampdoria
  • Sassuolo
  • Torino
  • Udinese
  • Champions league
  • Coppa Italia
  • Europa league
  • Italia
  • Lega PRO
  • Serie A
  • Serie B

Calciomercato > Pagelle > LA MOVIOLA DI CM.IT: Marquez-Bonaventura manca il rigore, giusto annullare il gol di De Rossi

LA MOVIOLA DI CM.IT: Marquez-Bonaventura manca il rigore, giusto annullare il gol di De Rossi

Valeri non punisce la spinta del difensore messicano. Per Rizzoli il cross di Rüdiger oltrepassa la linea di fondo


Nicola Rizzoli ©Getty Images
Emiliano Forte

14/12/2015 07:40

MOVIOLA 16A GIORNATA BONAVENTURA DE ROSSI / ROMA - È Milan-Verona diretta da Paolo Valeri la gara più discussa in sede di moviola, per una serie di episodi che hanno fatto arrabbiare i rossoneri ed in particolare il suo tecnico Sinisa Mihajlović. Tra le decisioni arbitrali che hanno scontentato il Milan, c'è quella di non sanzionare una spinta in area di Marquez ai danni di Bonaventura nel finale di partita. Diversi gli episodi anche sugli altri campi, come nel caso del gol molto dubbio convalidato a Goldaniga in Palermo-Frosinone ed il rigore calciato da Paloschi in Chievo-Atalanta, che probabilmente andava ripetuto. Da analizzare anche l'azione che porta al gol annullato a De Rossi nel finale di Napoli-Roma.

 

GENOA-BOLOGNA 0-1, arbitro Di Bello 5,5 - Inizia con un errore macroscopico quando, al quarto minuto, grazia il centrocampista del Bologna Diawara autore di un'entrata a piedi uniti su Izzo. Un brutto intervento che meritava almeno il giallo. Di Bello si riprende nel corso del match e nel finale è bravo a mostrare il rosso diretto a Perotti per una gomitata a palla lontana. Giusti entrambi i gialli che portano all'espulsione di Diawara nel recupero.

 

PALERMO-FROSINONE 4-1, arbitro Doveri 5 - Andava annullata la rete che permette ai rosanero di sbloccare il match dopo 5 minuti. Sulla punizione calciata da Hiljemark, infatti, l'autore del gol Goldaniga scatta da posizione di offside oltre a controllare il pallone con un braccio prima di battere Leali. L'arbitro nel finale di primo tempo rischia una clamorosa svista quando ammonisce per la seconda volta Blanchard per un fallo commesso dal compagno di squadra Gori. Per fortuna di Doveri, l'assistente vede tutto ed il secondo giallo mostrato a Blanchard viene annullato e correttamente assegnato al compagno.

 

UDINESE-INTER 0-4, arbitro Massa 6 - Prova positiva per il fischietto di Imperia, che tiene saldamente il controllo del match aiutato dall'assenza di episodi contestati.

 

MILAN-VERONA 1-1, arbitro Valeri 5 - Intorno alla mezz'ora per due volte gli attaccanti rossoneri vengono fermati per fuorigioco, ma in in entrambe le occasioni Valeri ed il suo assistente sbagliano la chiamata. Il Verona reclama un rigore per trattenuta di Alex su Toni sugli sviluppi di un calcio di punizione, ma il fischietto romano lascia correre. Regolare la posizione di Bacca nell'azione che porta al momentaneo vantaggio del Milan, con la punta colombiana che è tenuta in gioco da Moras. Giusta le decisione di Valeri che sanziona il fallo in piena area di De Jong su Gori con il penalty per il Verona ed il rosso per il centrocampista olandese. Errata invece la decisione dell'arbitro di non intervenire sul contatto Marquez-Bonaventura in area gialloblu: il difensore messicano spinge l'avversario e dunque andava concesso un tiro dal dischetto al Milan.

 

EMPOLI-CARPI 3-0, arbitro Cervellera 5,5 - Regolari le prime due reti dell'Empoli, con Maccarone e Saponara che scattano da posizione regolare, tenuti in gioco in entrambe le situazioni da Romagnoli. Manca nella ripresa un rigore per il Carpi quando il punteggio era sul 3-0 per i padroni di casa. Cervellera nel contatto tra Laurini e Di Gaudio opta per la simulazione di quest'ultimo, ma la trattenuta del difensore dell'Empoli c'è e andava sanzionata.

 

CHIEVO-ATALANTA 1-0 , arbitro Pasqua 5,5 - È il minuto 65 quando il direttore di gara punisce con un calcio di rigore ed il cartellino rosso una testata a palla lontana di Cherubin ai danni di Paloschi. Corretta la decisione di Pasqua, anche se il calcio di rigore calciato dallo stesso attaccante e neutralizzato da Sportiello andava ripetuto, vista la presenza in area al momento dell'esecuzione del difensore atalantino Paletta. Giusto il rosso mostrato a Kurtic, che nel finale protesta applaudendo l'arbitro dopo aver ricevuto un giallo.

 

NAPOLI-ROMA 0-0, arbitro Rizzoli 5,5 - Da rivedere l'azione che porta al gol annullato a Daniele De Rossi nel corso del minuto 81. Secondo Rizzoli ed i suoi collaboratori il pallone sul cross di Rüdiger, che poi De Rossi spedisce in gol, esce oltre la linea di fondo prima di rientrare verso l'area partenopea: dalle immagini la decisione di non convalidare la rete sembra corretta.

 

JUVENTUS-FIORENTINA 3-1, arbitro Orsato 6 - Con personalità e sicurezza concede in avvio di gara un penalty in favore dei viola, poi trasformato da Ilicic. Le immagini danno ragione ad Orsato visto che Chiellini in area va a toccare il piede di Bernardeschi sbilanciandolo. Meno convincente il direttore di gara in occasione del giallo mostrato a Pogba, con il francese che in scivolata trova il pallone: il contrasto è duro ma l'ammonizione non c'era. Da rivedere nel finale il contatto in area viola tra Borja Valero e Mandzukic con il primo che stende con una spallata lo juventino nel tentativo di ostacolarne lo stacco di testa. Intervento molto duro che poteva essere sanzionato con un tiro dal dischetto.




Commenta con Facebook