• Atalanta
  • Bologna
  • Cagliari
  • Chievo
  • Crotone
  • Empoli
  • Fiorentina
  • Genoa
  • Inter
  • Juventus
  • Lazio
  • Milan
  • Napoli
  • Palermo
  • Pescara
  • Roma
  • Sampdoria
  • Sassuolo
  • Torino
  • Udinese
  • Champions league
  • Coppa Italia
  • Europa league
  • Italia
  • Lega PRO
  • Serie A
  • Serie B

Calciomercato > Napoli > Napoli-Roma, Insigne: "Io come Totti. Dzeko o Higuain? Il 'Pipita' è di un altro pianeta"

Napoli-Roma, Insigne: "Io come Totti. Dzeko o Higuain? Il 'Pipita' è di un altro pianeta"

L'attaccante su Sarri: "Non me l'aspettavo così bravo e grintoso"


Lorenzo Insigne ©Getty Images
Marco Di Federico

12/12/2015 10:39

NEWS INSIGNE ROMA TOTTI SARRI / NAPOLI - Lorenzo Insigne è, insieme ad Higuain, il grande trascinatore del Napoli di Sarri, pienamente in corsa per lo Scudetto nonostante il ko di domenica a Bologna. Dalle colonne di 'Repubblica', il numero 24 azzurro ha parlato della prossima sfida alla Roma, del calciomercato, della Nazionale e di tutte le ultime news Napoli.

ROMA - "Sarà una gara combattuta, tra due squadre con tanti campioni e vicine in classifica. - le sue parole - La Roma non è in crisi: passa un periodo difficile. Mancano i risultati e nell'ambiente c'è una fisiologica delusione. Alla Roma non ho mai segnato e c'è sempre una prima volta".

TOTTI - "È un grande esempio. Ha sempre lottato per i colori della sua città ed è pure il mio sogno: vorrei seguire nel Napoli lo stesso percorso di Totti a Roma".

SARRI - "C'è stata un'intesa a prima vista. Mi fa giocare nella posizione ideale: non me l'aspettavo così bravo e grintoso. Merito suo se il Napoli sta andando forte, anche se è presto per sognare".

BOLOGNA - "Cosa sia successo non l'ho ancora capito, forse una giornata storta, che purtroppo può capitare dopo 18 risultati positivi. Acqua passata: con il Legia abbiamo reagito e stabilito un record per l'Europa League. Abbiamo già segnato 50 gol. Merito dei duri allenamenti e dell'intesa tra gli attaccanti. Giochiamo a memoria".

HIGUAIN - "Rispetto Dzeko, ottimo attaccante. Ma Higuain è di un altro pianeta, non a caso è stato 7 anni al Real Madrid. È un fenomeno: ha trovato la serenità e in questo momento è il miglior centravanti al mondo. Giocare con Gonzalo è fantastico e facile".

NAZIONALE - "Nessun problema, anche se si sono dette e scritte troppe cose. Parlai con Conte nel ritiro della Nazionale, quando ebbi quel problema al ginocchio. Eravamo d'accordo sulla necessità che mi curassi al meglio, senza rischi. Alla maglia dell'Italia tengo parecchio. Ho già provato l'emozione di un Mondiale, ora sogno gli Europei".




Commenta con Facebook