• Atalanta
  • Bologna
  • Cagliari
  • Chievo
  • Crotone
  • Empoli
  • Fiorentina
  • Genoa
  • Inter
  • Juventus
  • Lazio
  • Milan
  • Napoli
  • Palermo
  • Pescara
  • Roma
  • Sampdoria
  • Sassuolo
  • Torino
  • Udinese
  • Champions league
  • Coppa Italia
  • Europa league
  • Italia
  • Lega PRO
  • Serie A
  • Serie B

Calciomercato > Champions league > Champions League, 11 anni dopo ancora il Porto nel destino di Mourinho

Champions League, 11 anni dopo ancora il Porto nel destino di Mourinho

Lo 'Special One' sta vivendo un periodo nero. Si gioca la qualificazione proprio contro la squadra che ha portato al trionfo


José Mourinho ©Getty Images
Jonathan Terreni

09/12/2015 14:10

CHAMPIONS LEAGUE MOURINHO CHELSEA PORTO / LONDRA (Inghilterra) - Era il 26 maggio 2004 e il Porto vinceva, a sorpresa, la seconda Champions League della sua storia. Il traghettatore di quella squadra era un certo Josè Mourinho che di coppe ne vincerà un'altra con l'Inter e si guadagnerà l'etichetta di 'Special One'. A distanza di 11 anni c'è di nuovo il Porto nel destino di 'Mou'. Stavolta però la storia è diversa e il finale potrebbe essere a tinte horror. Il portoghese sta disputando la peggior stagione da quando allena. Il suo Chelsea è in crisi nera: sedicesimo in Premier e il mondo con gli occhi addosso. Ma a Josè le sfide sono sempre piaciute. E pure questa, imbevuta di mille difficoltà, lo entusiasma. Stasera nell'ultima gara del girone G di Champions si gioca la qualificazione e il futuro. 'Blues' e lusitani sono appaiati in vetta a quota dieci punti e una sconfitta potrebbe costare addirittura il terzo posto qualora la Dinamo Kiev battesse in casa il Maccabi. Mai nella sua carriera Mourinho è uscito nei gironi della competizione. Un incubo cui nessuno, dalle parti di 'Stamford Bridge' si augura di vivere nonostante i sonni poco tranquilli.




Commenta con Facebook