• Atalanta
  • Bologna
  • Cagliari
  • Chievo
  • Crotone
  • Empoli
  • Fiorentina
  • Genoa
  • Inter
  • Juventus
  • Lazio
  • Milan
  • Napoli
  • Palermo
  • Pescara
  • Roma
  • Sampdoria
  • Sassuolo
  • Torino
  • Udinese
  • Champions league
  • Coppa Italia
  • Europa league
  • Italia
  • Lega PRO
  • Serie A
  • Serie B

Calciomercato > Inter > Calciomercato Inter, ecco perché Icardi può essere sacrificato

Calciomercato Inter, ecco perché Icardi può essere sacrificato

Le sirene inglesi, le incompatibilità col gioco di Mancini. A Milano una vita difficile in campo e fuori


Mauro Icardi ©Getty Images
Jonathan Terreni

08/12/2015 11:05

CALCIOMERCATO INTER ICARDI SACRIFICATO MANCINI / MILANO - Un diamante spesso non è per sempre. Mauro Icardi continua ad essere l'unico neo di questa Inter capolista. Più che problema è un dispiacere per i nerazzurri, che il lui credono fortemente, vederlo così. Testa bassa, il broncio, pochi sorrisi. La fascia di capitano è stato un attestato di stima importante, con l'argentino che sembrava destinato ad essere il centravanti nerazzurro di qui ai prossimi anni. Adesso però, alla luce di quanto emerge in questa stagione, le carte in tavola possono cambiare e 'Maurito' potrebbe trasformarsi nel sacrificio di lusso nel calciomercato per fare cassa (prima si vende poi si compra: Thohir lo ha sempre detto) e investire su uomini più funzionali al nuovo gioco manciniano che richiede un centravanti di manovra. All'Inter manca Icardi, certo. Mancano soprattutto i suoi gol. E manca il suo apporto alla fase offensiva. Troppe incognite che in quest'Inter stonano.

Ecco allora che lcardi potrebbe essere ceduto, se nn adesso a giugno, per fare un affare in stile Kovacic nel mercato Inter. Un giocatore che non si adattava più ai nuovi dettami tattici, faticava ad esprime il suo potenziale e pagava la troppa pressione. Tutte cose che si rivedono oggi in 'Maurito'. La Premier League resta alla finestra in particolare, come riporta il 'Corriere dello Sport', il Liverpool. A Klopp piace e potrebbe mettere sul piatto 30-35 milioni. Un assegno interessante. Discorsi da approfondire. A complicare le cose per Icardi una vita difficile non solo in campo, dove ormai sembra spaesato e un pesce fuor d'acqua, ma anche fuori. Zanetti intanto lo ha tranquillizzato in vista di gennaio. Anche Mancini lo ha fatto più volte, spronandolo anche davanti alla stampa, sostenendo che quando si sbloccherà l'Inter volerà. E se così non fosse? Beh, forse meglio dirsi addio.




Commenta con Facebook