• Atalanta
  • Bologna
  • Cagliari
  • Chievo
  • Crotone
  • Empoli
  • Fiorentina
  • Genoa
  • Inter
  • Juventus
  • Lazio
  • Milan
  • Napoli
  • Palermo
  • Pescara
  • Roma
  • Sampdoria
  • Sassuolo
  • Torino
  • Udinese
  • Champions league
  • Coppa Italia
  • Europa league
  • Italia
  • Lega PRO
  • Serie A
  • Serie B

Calciomercato > Pagelle > PAGELLE E TABELLINO DI CARPI-MILAN

PAGELLE E TABELLINO DI CARPI-MILAN

Borriello e Lasagna: che coppia! Nel finale Belec e' decisivo. Bacca fuori dai giochi, Niang e Bonaventura poco concreti


Borriello lotta con Romagnoli ©Getty Images
Stefano Carnevali

06/12/2015 22:41

ECCO LE PAGELLE E IL TABELLINO DI CARPI-MILAN:

 

CARPI

Belec 7 – Totalmente inoperoso per buona parte del primo tempo, verso la mezz'ora si produce in un'uscita incerta e subito dopo in una bella parata su Bacca. Molto bravo su Niang al 36'. Due miracoli in un minuto al 39' della ripresa. 

Zaccardo 6,5 – Si incolla a Bonaventura e, per lunghi tratti, lo argina con autorità. Nella ripresa prova anche qualche sortita. 

S. Romagnoli 6,5 - Tiene bene dalla sua parte anche se non è molto elegante. Un po' troppo ruvido in più di un'occasione. Nel finale compie un paio di chiusure importantissime. 

Gagliolo 6,5 – Il migliore della difesa di casa per lunghi tratti: attento e preciso, non disdegna nemmeno l'anticipo.

Letizia 6,5 – L'avvio è promettente: alto e aggressivo mette spesso in difficoltà Cerci. Con il passare dei minuti mette in mostra qualche lacuna di troppo in fase difensiva, anche perché Cerci cresce evidentemente. Lui, però, non molla mai. Al 75' salva il Carpi con un grande recupero su Niang. 

Pasciuti 5 – Potrebbe giovarsi dell'iniziale timidezza di De Sciglio, ma in realtà non arriva quasi mai sul fondo. Troppo rinunciatario.

Cofie 6 – Nei primi minuti è efficace: riesce a dare un buon contributo in entrambe le fasi. Cala alla distanza e nel secondo tempo soffre molto i 'tagli' di Bonaventura. 

Lollo 5,5 – Gode di tanto spazio e lo sfrutta abbastanza bene. Al 14' va vicino al gol con un bel tiro da lontano. Successivamente si fa spaventare un po' troppo dal ritorno di Montolivo. Rischia al 39' del secondo tempo, con un'evidente trattenuta su L. Adriano. 

Martinho 5,5 – Parte con buon piglio, ma con il passare dei minuti cala notevolmente. Dal 53' Di Gaudio 6 - Da maggior profondità al gioco del Carpi, ma è anche tanto 'arruffone'. 

Lasagna 6,5 – Qualche passo alle spalle di Borriello. Contribuisce al buon avvio dei padroni di casa – soprattutto con la sua velocità -, ma poi si nasconde un po' troppo. Prorompente al 41', quando per un nonnulla non riesce a beffare Donnarumma e Alex. Nelle folate in contropiede del Carpi è sempre pericolosissimo. Dal 72' Mbakogu 6 - Meno dinamico di Lasagna, ma utile per fare 'a sportellate' con i difensori del Milan.

Borriello 6,5 – E' il perno della manovra della squadra di casa. Molto mobile, fa da punto di riferimento su tutto il fronte dell'attacco. Efficace soprattutto nella prima parte della gara, riesce comunque a essere costruttivo anche nella ripresa, benché con minor costanza. Dall'87' G. Silva SV -.

All. Castori 6,5 – Il Carpi comincia molto bene con grinta e personalità. Dopo 30' 'di fuoco' c'è una flessione,  ma la squadra di Castori resta positiva fino alla fine. Tutti i suoi cambi sono offensivi, per vincere. Qualche sofferenza nel finale, ma si salva. 

 

MILAN

Donnarumma 6,5 – Bravo coi piedi in più di una circostanza. Bella parata al 14' sulla 'botta' da lontano di Lollo. Sempre puntuale in uscita. 

Abate 6 – Messo sotto grande pressione dall'intraprendenza della catena sinistra del Carpi, vive un difficile avvio di gara. Poi cresce anche lui, anche se fa troppo poco in avanti. 

Alex 6,5 – Fa molta fatica perché il Carpi è tremendamente aggressivo. Si fa ammonire dopo neanche un quarto d'ora, ma non rinuncia a combattere su ogni pallone. Sbroglia più di una situazione intricata, soprattutto grazie alla propria efficacia nel gioco aereo. 

A. Romagnoli 6,5 – Decisivo in più di un'occasione. Soprattuto durante il complesso avvio di gara dei rossoneri. Dalla sua parte il Carpi si propone con continuità, anche per le incertezze di De Sciglio.

De Sciglio 5,5 – Qualche brivido in avvio soprattutto per un atteggiamento non propriamente grintoso. Successivamente tiene meglio la posizione, ma il suo apporto in avanti è molto ridotto. 

Cerci 5,5 – In difficoltà contro Letizia. Spreca una grande occasione al 17'. Cresce molto con il passare dei minuti, riuscendo a mettere in apprensione Letizia. Più in difficoltà nel secondo tempo. Dal 68' L. Adriano 6 - Si propone come punto di riferimento dell'attacco. Qualche sponda e qualche spizzata, ma non risolve la gara. 

Kucka 5,5 – Comincia male: lento e impreciso, fa fatica a gestire la palla, così come a proteggere Montolivo. Vicino al gol a 6' dalla fine. 

Montolivo 6 – Dopo qualche minuto di grande apprensione, comincia a creare gioco con discreta efficienza. Al 17' manda in porta Cerci con un grande lancio, ma l'ex Torino spreca. Molto positivo anche per le chiusure che garantisce nel secondo tempo. Calano anche le sue geometrie nel finale. 

Bonaventura 6  – Molti errori, che caratterizzano il non positivo avvio di gara del Milan. Cresce un po' con il passare dei minuti, ma la sua non è una serata molto ispirata. Nel secondo tempo tocca un gran numero di palloni ma, a riprova della scarsa giornata, non riesce mai a essere decisivo. Più quantità che qualità.

Niang 6,5 – Svaria su tutto il fronte dell'attacco, ma in avvio è un po' troppo lezioso. Cresce con il passare di minuti. Pericoloso al 36' con un tiro forte ma centrale. Successivamente si rivela il maggior produttore di occasioni per il Milan: con la sua corsa riesce aribaltare il fronte dell'azione con grande efficacia. Chiude da esterno destro. Trova spesso la giocata, ma non la 'chiude' mai. 

Bacca 5 – Fuori dal gioco per tutta la prima parte di gara. Al 29' è comunque il primo rossonero a calciare nello specchio della porta. Poco dopo è ancora protagonista, anche se spreca una bella occasione per un eccesso d'egoismo. Nel recupero si mangia un gol pazzesco. Momento difficile: nel secondo tempo non tocca praticamente palla. E0 assistito davvero male, ma fa anche poco per essere servito. 

All. Mihajlovic 5,5 – Conferma il 4-4-2, ma il Milan non parte bene: troppo campo concesso al Carpi e qualche imprecisione di troppo. Con il passare dei minuti le cose vanno un po' meglio, anche se la partita non è mai 'in controllo'. Nella ripresa tante difficoltà in fase di costruzione.  L'arrembaggio finale è frutto più dei nervi che della tecnica o della tattica.

 

Arbitro: Irrati 5 – Qualche dubbio al 9' per un ipotetico gioco pericoloso di Borriello non ravvisato. Proteste Carpi al 41': contrasto Alex-Lasagna-Donnarumma. Il difensore brasiliano pare 'innocente', qualche dubbio in più sull'intervento del portiere rossonero, anche se il pallone era già rotolato lontano. Un minuto dopo Letizia entra duramente, alle spalle, su Cerci: Irrati sbagli a lasciar correre. Molti dubbi anche al 44', in occasione del fuorigioco segnalato a Bacca. Manca un 'giallo' per Cofie che si produce in un paio di interventi molto vistosi su Bonaventura. Al 32' del secondo tempo punisce un intervento di Gagliolo su L. Adriano: il fallo sembra esserci, benché dubbio. Manca comunque il 'giallo'. Al 39' della ripresa L. Adriano viene affondato in area da Lollo, sugli sviluppi di un corner: Irrati fa erroneamente correre. 

 

TABELLINO

CARPI-MILAN 0-0

CARPI (4-4-2): Belec; Zaccardo, S. Romagnoli, Gagliolo, Letizia; Pasciuti, Cofie, Lollo, Martinho (53' Di Gaudio); Lasagna (72' Mbakogu), Borriello (87' G. Silva). All. Castori. A DISP: Marrone, Matos, Lazzari, Brkic, Spolli.

MILAN (4-4-2): Donnarumma; Abate, Alex, A. Romagnoli, De Sciglio; Cerci (68' L. Adriano), Kucka, Montolivo, Bonaventura; Niang, Bacca. All: Mihajlovic. A DISP: Honda, Ely, Suso, Abbiati, Mexes, de Jong, Calabria, Mauri, Livieri, Zapata, Poli.

Arbitro: Irrati

Marcatori:

Ammoniti: 14' Alex, 57' A. Romagnoli (M)

Espulsi:

Note: 




Commenta con Facebook