• Atalanta
  • Bologna
  • Cagliari
  • Chievo
  • Crotone
  • Empoli
  • Fiorentina
  • Genoa
  • Inter
  • Juventus
  • Lazio
  • Milan
  • Napoli
  • Palermo
  • Pescara
  • Roma
  • Sampdoria
  • Sassuolo
  • Torino
  • Udinese
  • Champions league
  • Coppa Italia
  • Europa league
  • Italia
  • Lega PRO
  • Serie A
  • Serie B

Calciomercato > Inter > Inter-Genoa, Mancini: "Icardi? L'attaccante deve lavorare o sta in panchina"

Inter-Genoa, Mancini: "Icardi? L'attaccante deve lavorare o sta in panchina"

Calciomercato.it seguirà le dichiarazioni dell'allenatore nerazzurro


Roberto Mancini (Calciomercato.it)
Bruno De Santis (@Bruno_De_Santis)

04/12/2015 15:00

INTER GENOA CONFERENZA MANCINI LIVE / MILANO - Dopo la sconfitta di Napoli, l'Inter è pronta a ripartire ancora più convinta dei propri mezzi. Le news Inter registrano picchi di fiducia dopo la bella prestazione del 'San Paolo' e in vista del match contro il Genoa il tecnico Roberto Mancini crede nell'immediato riscatto. Calciomercato.it seguirà per voi in diretta le dichiarazioni in conferenza stampa dell'allenatore. 

SQUADRA PIU' FORTE - "Avrei preferito vincere 1-0. Dopo Napoli c'è la consapevolezza che possiamo fare bene e anche se ci sono squadre più attrezzate di noi, non si sa mai...Certe sconfitte ti fanno capire determinate cose su di te e sugli avversari. Da Napoli arrivano tante cose positive. Abbiamo fatto la nostra partita con il gol all'inizio che ci ha condizionato".

ICARDI - "La gara di Napoli è stata complicata dopo aver subito gol al secondo minuto. Mauro è rimasto per una ventina di minuti isolato e non ha avuto palle giocabili. La squadra era troppo indietro e ci stava anche, poi nel secondo tempo ho dovuto fare un cambio per l'inferiorità numerica. Credo che alla fine Icardi farà i gol che ci serviranno. Gli attaccanti hanno bisogno della squadra, ma anche la squadra ha bisogno degli attaccanti sia in fase di costruzione che di contenimento. L'attaccante deve lavorare, altrimenti sta in panchina ma questo in generale non per Icardi. Soddisfatto di lui? Lo sono di tutti, ma penso che ci sono giocatori bravi che possono fare di più".

FIDUCIA - "Nonostante il 2-0 la squadra ha continuato a crederci. Poteva finire anche in goleada, invece abbiamo continuato a giocare". 

FORMAZIONE - "Prima di Napoli ne ho dato uno, Samir, domani giocheranno Miranda, Murillo, Handanovic, Melo, Jovetic".

ICARDI-JOVETIC  - "E' questione di tempo, serve conoscersi. Poi c'è da considerare alla fase difensiva, visto che ci sono anche Perisic e Ljajic. Se poi i quattro calciatori offensivi riescono anche a difendere e a tenere la squadra corta, si può fare. A Manchester lo facevamo, ma è necessario che i calciatori offensivi rispondono anche persa la palla". 

LJAJIC - "Ha qualità tecniche importanti, poi non ha difficoltà a correre. E solo una questione mentale, di voler far qualcosa che non si è abituati a fare: poi quando si fa, ci si accorge che non è così faticoso. Aiutare la squadra è  fondamentale". 

PERISIC - "Ieri si è allenato, è stato male l'altro giorno, oggi vediamo come sta". 

ICARDI-SOCIAL - "Non sono mai andato a vederlo, non li controllo". 

POCHI FALLI TANTI ROSSI - "Credo sia solo sfortuna...vengono giudicati male certi falli".

SCUDETTO - "Noi vogliamo lottare per il titolo, siamo l'Inter e abbiamo l'obbligo di farlo, anche se ci sono squadre più attrezzate di noi. Non sempre vince la squadra più attrezzata. E' un campionato equilibrato, la Juventus,il Napoli e la Roma sono le più forti ma c'è equilibrio".




Commenta con Facebook