• Atalanta
  • Bologna
  • Cagliari
  • Chievo
  • Crotone
  • Empoli
  • Fiorentina
  • Genoa
  • Inter
  • Juventus
  • Lazio
  • Milan
  • Napoli
  • Palermo
  • Pescara
  • Roma
  • Sampdoria
  • Sassuolo
  • Torino
  • Udinese
  • Champions league
  • Coppa Italia
  • Europa league
  • Italia
  • Lega PRO
  • Serie A
  • Serie B

Calciomercato > Pagelle > PAGELLE E TABELLINO DI SASSUOLO-CAGLIARI

PAGELLE E TABELLINO DI SASSUOLO-CAGLIARI

Sau, profumo di A. Farias incontenibile, quanti bocciati nel Sassuolo. Defrel non basta


Eusebio Di Francesco ©Getty Images

03/12/2015 23:14

ECCO LE PAGELLE DI SASSUOLO-CAGLIARI

 

SASSUOLO

 

Pegolo 6 – Non particolarmente impegnato dagli avversari, può fare ben poco sul gol partita di Sau.

Gazzola 5 – Colpevole in occasione del vantaggio sardo, dove sbaglia il movimento dell’off-side, spinge in rare circostanze nella metà campo avversaria.

Ariaudo 5 – Il dinamismo degli attaccanti isolani gli crea non pochi problemi. Ad inizio ripresa, si perde in area Cerri che da buona posizione calcia a lato. Da quel momento limita i danni e si evita così un’insufficienza più pesante.

Acerbi 5,5 – L’assenza del consueto compagno di reparto (Cannavaro) lo costringe spesso a fare gli straordinari. Anche per lui, però, gli attaccanti del Cagliari si rivelano clienti scomodi e la sua prestazione ne risente.

Longhi 5 – Solitamente una garanzia per Di Francesco, stasera stecca come molti suoi compagni, per la serata di grazia di Farias che lo manda spesso in confusione. Dal 53’ Peluso 6 – Più propositivo di Longhi, offre quella spinta in più sulla sinistra dalla quale scaturiscono le chance migliori del Sassuolo di tutta la partita.

Biondini 5 – Molto impreciso nell’ultimo passaggio, si fa spesso sorprendere dai centrocampisti sardi.

Pellegrini 5,5  – Fatica a farsi largo nella grigia serata dei padroni di casa. I compagni lo servono poco e male. Necessariamente da rivedere.

Duncan 5 – Poco utile in fase di contenimento, risulta poco inserito nei meccanismi di Di Francesco. Dal 57’ Politano 5,5 – Molto volenteroso nel tentare di ribaltare il risultato, ma alla fine pecca di lucidità negli ultimi sedici metri.

Berardi 5 – Rilanciato titolare considerata la squalifica in campionato, il talento neroverde si accende troppo ad intermittenza. Nella ripresa cerca la soluzione personale ma Cragno è attento e sventa la minaccia.

Falcinelli 4,5 – Di Francesco gli concede una chance dal primo minuto, lui lo ripaga con una prova piuttosto opaca. Chiuso spesso nella morsa dei due centrali rossoblu, fallisce nella ripresa l’unica vera palla gol dell’incontro, tra l’altra viziata, secondo il guardalinee, da una posizione di fuorigioco.

Floro Flores 5 – Troppo statico e prevedibile, sbaglia ad inizio partita una buona occasione per portare in vantaggio i suoi. Un episodio che forse avrebbe potuto cambiare le sorti del match. Dal 67’ Defrel 6 – Entra per dare una scossa alla squadra. Nel finale si costruisce l’opportunità per rimettere in carreggiata i suoi, ma da posizione defilata spedisce sopra la traversa.

 

All. Di Francesco 5,5 – Non si può dire che sia stato il turn-over massiccio a provocare una prestazione così deludente. La realtà è che il processo di crescita di questa squadra è ancora in atto, nonostante i recenti risultati, specie in casa, dove i neroverdi non perdevano dal 29 aprile scorso (Sassuolo-Roma 0-2). La sconfitta è quindi scaturita da un evidente calo di concentrazione, che a questi livelli non è mai concesso. Soprattutto di fronte ad un avversario ben organizzato come il Cagliari di questa sera.

 

CAGLIARI

Cragno 6,5 – Quasi inoperoso nel primo tempo, risponde presente nella seconda frazione ad uno dei pochi tentativi di Berardi. Particolarmente reattivo anche sui palloni alti.

Balzano 7 – Come ai tempi del Pescara di Zeman, mette in mostra la sua abilità in fase di spinta, non demeritando però anche in fase difensiva. Gli ingressi in campo nella ripresa di Peluso e Defrel lo mettono chiaramente in difficoltà, ma lui, capitano di giornata, lotta su tutti i palloni.

Benedetti 6,5 – Attento e sempre concentrato, concede pochissimo a Falcinelli e a tutti gli avanti neroverdi.

Salamon 7 – Praticamente perfetto nella prima frazione di gioco, viene messo sotto pressione dagli attaccanti del Sassuolo nei secondi quarantacinque minuti, ma tuttavia, non commette particolari sbavature.

Barreca 6,5 – Il terzino nel giro della Nazionale Under 21 di Di Biagio, dimostra di essere una buona alternativa a Murru, considerato un vero e proprio craque nella precedente Serie A. Dotato di un buon mancino, non si fa pregare più di tanto nel proporsi in fase offensiva.

Deiola 6 – Si limita a stazionare la zona che ogni tanto Balzano lascia scoperta. Al 70esimo rischia grosso intervenendo in maniera irregolare su Berardi, in area di rigore. Graziato.

Colombatto 6,5 – Intraprendente e per nulla intimorito dal confronto con una “piccola grande” di Serie A, si fa apprezzare per giocate semplici ma quasi sempre efficaci.

Tello 6,5 – Il più tecnico dei mediani a disposizione da Rastelli, si applica molto anche in fase di contenimento, nonostante il ritorno veemente nella ripresa dei padroni di casa.

Farias 7,5 – Molto attivo sull’out di destra, manda spesso a vuoto Longhi, grazie anche alle discese perpetue di Balzano. Si alterna di frequente con Cerri nel cambiare fascia e la difesa di Di Francesco fatica così a prendergli le giuste contromisure. Dal 90’ Bernardi s.v.

Sau 7 – Sarà il sapore della Serie A, sarà che il gioco della squadra di Rastelli esalti soprattutto il suo fiuto del gol, fatto sta che alla prima vera occasione Pattolino non sbaglia e punisce il Sassuolo siglando il suo quinto gol stagionale. La sua rinascita passa anche da questi appuntamenti…Cos' come quella del Cagliari. Dal 56’ Giannetti 6 – Entra nel momento in cui il Sassuolo decide di cambiare marcia. Soprattutto per questo, si sacrifica più che altro nel far salire la squadra.

Cerri 6,5 – L’attaccante di proprietà della Juventus conferma quanto di buono fatto in questo di campionato. I suoi movimenti mettono in costante apprensione la retroguardia degli emiliani. Ad inizio secondo tempo si divora da due passi il possibile gol del raddoppio.

 

All. Rastelli 7 – Il Cagliari piace quest’anno e stasera ne abbiamo l’ennesima conferma. La squadra gioca un calcio semplice ma efficace. Dopo la debaclè con il Brescia, aveva chiesto una reazione ai suoi ragazzi, e reazione è stata, nonostante in campo ci fossero diverse seconde linee. Ed ora si va a San Siro, a sfidare l’Inter.

 

Arbitro Gavilucci 5 – Prestazione non positiva per il fischietto di Latina. Al 60esimo qualche dubbio sul fuorigioco fischiato a Falcinelli lanciato a rete: il destro dell’attaccante nero verde sarebbe comunque terminato sul fondo. Al 70’ appare evidente il contatto in area rossoblu tra Deiola e Berardi: per il direttore di gara invece è tutto regolare.

 

TABELLINO

SASSUOLO-CAGLIARI 0-1

Sassuolo (4-3-3): Pegolo; Gazzola, Ariaudo, Acerbi, Longhi (dal 53′ Peluso); Biondini, Pellegrini, Duncan (dal 57′ Politano); Berardi, Falcinelli, Floro Flores (dal 67′ Defrel). A disp.: Pomini, Costa, Antei, Fontanesi, Laribi, Broh, Floccari. All.: Eusebio Di Francesco.

Cagliari (4-3-1-2): Cragno; Balzano, Salamon, Benedetti, Barreca; Tello, Colombatto, Deiola; Farias (dal 90′ Bernardi); Sau (dal 57′ Giannetti), Cerri. A disp.: Colombo, Arca, Cotali, Pinna, Murgia, Scanu, Serra. All.: Massimo Rastelli

Arbitro: Claudio Gavillucci di Latina.

Marcatori: 36’ Sau (C)

Ammoniti: Sau, Cragno, Balzano, Deiola (C), Politano (S)

Espulsi:  




Commenta con Facebook