• Atalanta
  • Bologna
  • Cagliari
  • Chievo
  • Crotone
  • Empoli
  • Fiorentina
  • Genoa
  • Inter
  • Juventus
  • Lazio
  • Milan
  • Napoli
  • Palermo
  • Pescara
  • Roma
  • Sampdoria
  • Sassuolo
  • Torino
  • Udinese
  • Champions league
  • Coppa Italia
  • Europa league
  • Italia
  • Lega PRO
  • Serie A
  • Serie B

Calciomercato > Fiorentina > Fiorentina, Astori a Dessena: "Tornerà presto perché è un leone"

Fiorentina, Astori a Dessena: "Tornerà presto perché è un leone"

Il personale in bocca al lupo al centrocampista del Cagliari da parte del difensore viola


Davide Astori ©Getty Images
Silvio Frantellizzi (Twitter: @SilFrantellizzi)

03/12/2015 18:24

FIORENTINA ASTORI DESSENA CAGLIARI SERIE A CELLINO/ FIRENZE - Nonostante sia passato alla Fiorentina durante l'ultimo calciomercato estivo, Davide Astori è un calciatore ancora molto legato al Cagliari, società nella quale ha militato per sei stagioni. Il difensore viola, intervenuto ai microfoni di 'Sky Sport', ha voluto analizzare la situazione dei sardi, alle prese con la dura risalita verso la Serie A, mandando anche un grande 'in bocca al lupo' a Daniele Dessena, suo ex compagno di squadra che sta lottando per tornare in campo dopo l'infortunio rimediato in campionato contro il Brescia.

IL CUORE A CAGLIARI - "Nel vedere il Caglari in Serie B, mi si spezza un po' il cuore, perché avendo lottato sei anni con le unghie e con i denti, aver giocato due anni in trasferta, aver visto stadi smontati e rimontati, siamo sempre riusciti a salvarci, ma la stagione dell'anno scorso ha segnato un po' il cambio di generazione - ha dichiarato Astori, protagonista odierno delle News Fiorentina -  E' arrivato un allenatore rivoluzionario, un nuovo presidente e c'era una squadra acerba: una serie di azzardi che hanno portato alla retrocessione del Cagliari".

FORZA DESSENA - "Voglio mandare un grande in bocca al lupo a Dessena, è reduce da un infortunio ma tornerà presto perché è un leone - ha dichiarato Astori sul suo ex compagno di squadra che ha già iniziato il recupero verso il ritorno in campo - Quest'anno credo però che il Cagliari possa tornare in Serie A perché la gente se lo merita. La società non meritava tutto questo, perché nonostante tutto, il Cagliari è sempre stato un club con le finanze a posto pur avendo un presidente eccentrico che però riusciva a trovare grandi talenti come Marchetti, Lazzari, Ekdal e Nainggolan".




Commenta con Facebook