• Atalanta
  • Bologna
  • Cagliari
  • Chievo
  • Crotone
  • Empoli
  • Fiorentina
  • Genoa
  • Inter
  • Juventus
  • Lazio
  • Milan
  • Napoli
  • Palermo
  • Pescara
  • Roma
  • Sampdoria
  • Sassuolo
  • Torino
  • Udinese
  • Champions league
  • Coppa Italia
  • Europa league
  • Italia
  • Lega PRO
  • Serie A
  • Serie B

Calciomercato > TDM - Tattica del Mercato > TATTICA DEL MERCATO - Inter, Juventus e Milan, Sensi: a caccia del 'nuovo Verratti'

TATTICA DEL MERCATO - Inter, Juventus e Milan, Sensi: a caccia del 'nuovo Verratti'

L'analisi di Calciomercato.it sui protagonisti del mercato: occhi puntati sul centrocampista del Cesena


Sensi e Giuseppe Riso
Michele Furlan (Twitter: @MicheleFurlan1)

02/12/2015 15:32

TATTICA DEL MERCATO CALCIOMERCATO INTER JUVENTUS MILAN SENSI CESENA / ROMA - La Serie A è pronta a giocare le ultime tre partite prima della sosta natalizia, dopodiché sarà già tempo di pensare al calciomercato che si svolgerà nella tradizionale finestra di gennaio. Il calciomercato Inter è pronto ad incrociarsi con quello della Juventus e del Milan, rivali storiche. Le tre squadre stanno lottando per le posizioni nobili della classifica e certamente ci sarà bisogno di rinforzi, alcuni anche in prospettiva. Il gioiellino Stefano Sensi del Cesena è un obiettivo comune di Inter, Juventus e Milan pronte a darsi battaglia per acquistarlo. Il ragazzo è conosciuto come il 'nuovo Verratti' ma il Cesena non farà sconti per Sensi e la richiesta iniziale è di 12 milioni di euro, come riportato in esclusiva da Calciomercato.it. Conosciamo meglio il giocatore attraverso la nostra rubrica 'Tattica del Mercato'.


BIOGRAFIA DI STEFANO SENSI, OBIETTIVO DI INTER, JUVENTUS E MILAN PER IL CENTROCAMPO

Stefano Sensi nasce ad Urbino il 5 agosto 1995. Cresce nel settore giovanile del Rimini (ove approda dall'Urbania) dove rimane fino all'età di 14 anni. Nel 2009 infatti viene tesserato dal Cesena, che ne intravede l'enorme talento e lo inserisce nel proprio vivaio. Dopo alcune annate con la maglia della squadra Primavera, Sensi passa in prestito al San Marino, compagine che milita in Lega Pro. Le due stagioni all'ombra del Monte Titano sono decisamente positive e il ragazzo fa vedere di essere già pronto per il salto di qualità, che avviene nella stagione 2015/2016. Il Cesena, appena retrocesso dalla Serie A alla B, è guidato da Massimo Drago che ne intuisce le capacità e lo trasforma da mezz'ala a regista puro, con risultati sorprendenti. 

Sensi può vantare presenze sia con la Nazionale italiana under 17 che con l'under 20.

 

CARATTERISTICHE TECNICO-TATTICHE DI STEFANO SENSI

Alto 1,68 per 62 kg, fisico brevilineo e compatto, destro naturale (ma usa con la stessa naturalezza anche il sinistro). Sensi è uno dei talenti italiani più interessanti tanto da aver scatenato attorno a sè una vera e propria asta. Il suo ruolo naturale è quello di regista anche se in origine faceva la mezz'ala. E' stato il tecnico del Cesena Massimo Drago a spostare il suo raggio d'azione davanti alla difesa, con successo. Sa giocare con entrambi i piedi ed interpreta il ruolo 'alla Verratti', tanto da essere paragonato proprio al centrocampista del Psg. Dotato di tecnica individuale notevole e di una visione di gioco superiore, è eccellente nel lanciare i compagni e nel dettare i tempi di gioco della propria squadra. Nonostante la giovane età ha un carisma impressionante e interpreta il gioco con molta personalità, tanto da prendersi anche la responsabilità di calciare i rigori. Ha ampi margini di miglioramento ma sembra già un predestinato.


STEFANO SENSI E' UN GIOCATORE ADATTO A INTER, JUVENTUS E MILAN?

Chi prende Stefano Sensi, a nostro avviso, fa un vero e proprio affare. Il giocatore infatti sembra avere le doti del predestinato e c'è il rischio di un altro caso Verratti, qualora qualche big estera dovesse piombare sul giocatore. Nell'Inter di Roberto Mancini e nel Milan di Sinisa Mihajlovic potrebbe trovar spazio nell'undici titolare nonostante la giovanissima età. Entrambe le squadre infatti difettano in qualità in mediana e nella costruzione di gioco e il cesenate sarebbe un vero e proprio valore aggiunto. Più complessa la situazione in casa Juventus dove Massimiliano Allegri ha affidato le chiavi della manovra a Claudio Marchisio e il ragazzo nativo di Urbino potrebbe dunque trovare gli spazi chiusi, dovendo magare andare in prestito per fare esperienza. L'impressione, comunque, è che che si tratti veramente del 'nuovo Verratti' per qualità nelle giocate e carisma che mette in campo.

 




Commenta con Facebook