• Atalanta
  • Bologna
  • Cagliari
  • Chievo
  • Crotone
  • Empoli
  • Fiorentina
  • Genoa
  • Inter
  • Juventus
  • Lazio
  • Milan
  • Napoli
  • Palermo
  • Pescara
  • Roma
  • Sampdoria
  • Sassuolo
  • Torino
  • Udinese
  • Champions league
  • Coppa Italia
  • Europa league
  • Italia
  • Lega PRO
  • Serie A
  • Serie B

Calciomercato > Juventus > Juventus, Dybala: "Ora siamo una squadra. Voglio diventare un grande. Morata..."

Juventus, Dybala: "Ora siamo una squadra. Voglio diventare un grande. Morata..."

L'attaccante argentino ha parlato anche delle emozioni provate nel tornare al 'Barbera'


Paulo Dybala (Getty Images)

01/12/2015 16:14

JUVENTUS DYBALA PARLA DEI PROSSIMI IMPEGNI E DEGLI OBIETTIVI STAGIONALI / TORINO - La Juventus è tornata. Col Palermo la squadra bianconera ha centrato la quarta vittoria consecutiva, portandosi al quinto posto a -3 dalla Roma.

Uno dei protagonisti del successo del 'Barbera' è stato sicuramente Paulo Dybala, autore dell'assist vincente per il gol di Mandkuzic: "E’ stato molto bello tornare a Palermo perché ho ritrovato tanti ex compagni e amici - ha spiegato l'argentino ai microfoni di 'Sky Sport' - Gli anni in rosanero sono stati molto importanti. Poi abbiamo fatto una bella partita e penso che il risultato alla fine sia giusto. Se è tornata la vera Juve? Abbiamo giocato tutte le partite nel modo giusto, affrontando tutte le squadre nella stessa maniera: ecco perché abbiamo centrato tutte queste vittorie consecutive. Rispetto all’anno scorso sono arrivati molti giocatori nuovi. All’inizio non è stato facile ripartire, ma ora tutti capiamo cosa ci chiede mister Allegri e se continueremo così, la 'Vecchia Signora' potrà arrivare dove vuole”.

L'unica nota 'dolente', sembra essere Alvaro Morata, lontano dai livelli messi in mostra nella sua prima stagione in Serie A. Ma la squadra è dalla sua: "Morata sta bene - ha assicurato Dybala - contro il Milan è stato il primo ad abbracciarmi. Tutta la squadra gli vuole bene e tornerà ad essere quello dell’anno scorso perché lo vogliamo così. Come sto io? Sono venuto qua per continuare a crescere, per diventare un grande giocatore ed un grande uomo. Cerco di fare sempre quello che mi chiede l'allenatore, gara dopo gara, cercando di dare il meglio".

In conclusione un pensiero sulla prossima sfida, che opporrà i bianconeri alla Lazio: “Sicuramente sarà una partita molto difficile perché loro sono in crisi e vogliono uscire da questo momento. Quindi troveremo una Lazio molto carica. E quando giocano contro la Juve, tutte le squadre vogliono vincere. Ma noi l’affronteremo come abbiamo fatto in tutte le altre partite, come abbiamo fatto con Manchester City e Palermo: andremo a Roma per portare i tre punti a casa, giocare bene e fare la nostra partita”.

D.G.




Commenta con Facebook