• Atalanta
  • Bologna
  • Cagliari
  • Chievo
  • Crotone
  • Empoli
  • Fiorentina
  • Genoa
  • Inter
  • Juventus
  • Lazio
  • Milan
  • Napoli
  • Palermo
  • Pescara
  • Roma
  • Sampdoria
  • Sassuolo
  • Torino
  • Udinese
  • Champions league
  • Coppa Italia
  • Europa league
  • Italia
  • Lega PRO
  • Serie A
  • Serie B

Calciomercato > Inter > Napoli-Inter, Fassone: "Squadre che meritano la vetta. Higuain ha rotto gli equilibri"

Napoli-Inter, Fassone: "Squadre che meritano la vetta. Higuain ha rotto gli equilibri"

L'ex dirigente di entrambe le squadre analizza il match del 'San Paolo'


Marco Fassone ©Getty Images
Jonathan Terreni

01/12/2015 10:12

NAPOLI INTER FASSONE / ROMA - Marco Fassone, ex dirigente di Inter e Napoli ha parlato così a 'Radio Sportiva' dopo il 'big match' di ieri sera al 'San Paolo' facendo il punto principalmente sulle news Napoli dopo il primo posto ottenuto dai partenopei: "Sono squadre che meritano di stare in cima. De Laurentiis ha fatto un grandissimo lavoro negli anni da quando si è avvicinato alla società, lo conosco bene. E' partito con un progetto a lungo raggio facendo attenzione ai conti e a non fare mai il passo più lungo della gamba. Ora raccoglie i frutti meritati. Higuain? Ha rotto gli equilibri, è straordinario. Anche Reina è stato decisivo ieri sera. Sul fatto che Sarri fosse preparatissimo dal punto di vista tecnico non c'erano dubbi, aveva bisogno di un po' di tempo". Il tecnico del Napoli intanto non vuol sentir parlare di Scudetto.

ADDIO INTER - "Mi sarebbe piaciuto finire almeno la stagione però questo è il calcio. Ho cercato di fare al meglio il mio lavoro ma capisco il presidente Thohir. Ha voluto cambiare qualcosa dopo tre anni. L'Inter è la squadra con più carattere e fisicità. Come estetica di gioco è un po' sotto ma ha bisogno di tempo perché sono arrivati molti giocatori nuovi dal calciomercato".

STADIO MILANO - Nel suo recente passato nerazzurro Fassone ha affrontato la questione stadio assieme ai colleghi rossoneri: "Il problema stadio a Milano? Milan e Inter sono molto simili tra loro, sotto tutti i punti di vista, economico e sportivo. Devono condividere la strategia, qualunque essa sia. I rossoneri sembrano aver cambiato idee e quindi bisognerà sedersi ad un tavolo; i rapporti tra i due club sono eccellenti. Restare così sarebbe un peccato perché ci sono potenzialità da sfruttare".

RITORNO DIETRO LA SCRIVANIA - "Penso di sì, ma non prima del 2016. Ora mi godo il Natale in famiglia. Fiorentina? Dove si fa bel calcio tutti i progetti possono piacere. Sto valutando anche l'ipotesi estero, vediamo".




Commenta con Facebook