• Atalanta
  • Bologna
  • Cagliari
  • Chievo
  • Crotone
  • Empoli
  • Fiorentina
  • Genoa
  • Inter
  • Juventus
  • Lazio
  • Milan
  • Napoli
  • Palermo
  • Pescara
  • Roma
  • Sampdoria
  • Sassuolo
  • Torino
  • Udinese
  • Champions league
  • Coppa Italia
  • Europa league
  • Italia
  • Lega PRO
  • Serie A
  • Serie B

Calciomercato > Juventus > Juventus, Boksic: "Mandzukic un 'killer'. Ed è solo l'inizio!"

Juventus, Boksic: "Mandzukic un 'killer'. Ed è solo l'inizio!"

L'attaccante croato ha parlato del suo connazionale: "Può arrivare a 20 gol"


Mario Mandzukic ©Getty Images

01/12/2015 09:02

JUVENTUS INTERVISTA ALEN BOKSIC A TUTTOSPORT / TORINO - L'edizione odierna di 'Tuttosport' presenta una lunga intervista all'ex attaccante croato Alen Boksic, il quale ha commentato le ultime news Juventus con protagonista il suo connazionale Mario Mandzukic e non solo. Calciomercato.it vi propone i passaggi salienti.

MANDZUKIC - "Mandzukic non ti lascia mai solo, è un killer. Non avevo dubbi si sarebbe imposto anche alla Juventus. Penso che la delusione iniziale dei tifosi fosse la conseguenza del momento difficile della squadra. Nell'ultimo periodo sono cresciuti sia la Juve sia Mario e non penso sia un coincidenza. Mandzukic ha bisogno della squadra per rendere al massimo. E' uno dei migliori colpitori di testa a livello europeo. Con la crescita di Dybala e maggiori rifornimenti dalle fasce sono aumentate le sue reti. Ed è solo l'inizio, se sta bene può arrivare a venti reti. Il 3-5-2 è un bel vantaggio per lui".

SERIE A - "Per una punta, la Serie A è il campionato più difficile che ci sia. Da voi ci sono maggiore tatticismo e marcature più strette".

RIPRESA JUVENTUS - "Ci sono squadre a cui servono due o tre anni per riprendersi dopo la chiusura di un ciclo importante. La Juve si è risollevata in tre mesi. Fantastico! E' uno dei pochi ambienti in cui un calciatore percepisce che è lì solo per vincere".

CHAMPIONS LEAGUE - "Barcellona e Bayern Monaco le vedo davanti a tutte. La Juventus è nel gruppetto che viene subito dopo. I quarti sono alla portata, poi dipenderà da sorteggio, infortuni e condizione".

LAZIO - "Mi dispiace vedere la Lazio in difficoltà, ma penso Pioli non abbia colpe. Serve pazienza. Spero che Felipe Anderson torni a incidere come un tempo".

KALINIC - "Non è una sorpresa. Il suo problema è stato andare al Blackburn giovane. Alla Fiorentina ha trovato l'ambiente ideale".

S.D.




Commenta con Facebook