• Atalanta
  • Bologna
  • Cagliari
  • Chievo
  • Crotone
  • Empoli
  • Fiorentina
  • Genoa
  • Inter
  • Juventus
  • Lazio
  • Milan
  • Napoli
  • Palermo
  • Pescara
  • Roma
  • Sampdoria
  • Sassuolo
  • Torino
  • Udinese
  • Champions league
  • Coppa Italia
  • Europa league
  • Italia
  • Lega PRO
  • Serie A
  • Serie B

Calciomercato > Inter > Napoli-Inter, Mancini: "Callejon un simulatore! Gara condizionata dal rosso, siate onesti"

Napoli-Inter, Mancini: "Callejon un simulatore! Gara condizionata dal rosso, siate onesti"

L'allenatore dei nerazzurri ha parlato dopo la sconfitta subita contro i partenopei


Roberto Mancini ©Getty Images
Omar Parretti (@omarJHparretti)

30/11/2015 23:21

NAPOLI INTER MANCINI POST PARTITA / NAPOLI - Roberto Mancini molto arrabbiato ai microfoni di 'Premium Sport' nel post partita di Napoli-Inter. L'allenatore dei nerazzurri ha attaccato duramente l'arbitraggio di Orsato: "La prima ammonizione di Nagatomo non c'è assolutamente, Callejon ha simulato e sembra che gli passi sopra un trattore. Il match è stato condizionato dalla gestione dell'arbitro che ha mandato fuori Yuto per mezzo fallo, senza il rosso non avremmo mai perso".

Il tecnico se la prende poi con De Marco, ex fischietto ed ospite negli studi televisivi: "Almeno per una volta siate onesti e ditelo, hai pure fatto l'arbitro tu. Quello non è mai un fallo da giallo, siate seri. Non è mica ping pong, questo è calcio. Mi innervosisco a sentire determinate cose".

Poi a 'Sky Sport': "Penso sia stato una bellissima partita, molto equilibrata, contro una squadra davvero forte come il Napoli. Felipe Melo? Non c'entra con quanto successo in settimana, però era diffidato e visto che si ammonisce per uno starnuto ho preferito tenerlo fuori visto che in campo c'era Medel. Non volevo rischiare di perderli entambi con Kondogbia out. Higuain? Fa una differenza enorme, ma anche Reina oggi. Lo spagnolo ha fatto tre parate straordinarie, mi auguravo che almeno uno dei due pali andasse dentro. Non penso proprio che meritassimo di perdere stasera, poi magari possiamo fare schifo e non piacere a tutti, ma siamo lassù".




Commenta con Facebook