• Atalanta
  • Bologna
  • Cagliari
  • Chievo
  • Crotone
  • Empoli
  • Fiorentina
  • Genoa
  • Inter
  • Juventus
  • Lazio
  • Milan
  • Napoli
  • Palermo
  • Pescara
  • Roma
  • Sampdoria
  • Sassuolo
  • Torino
  • Udinese
  • Champions league
  • Coppa Italia
  • Europa league
  • Italia
  • Lega PRO
  • Serie A
  • Serie B

Calciomercato > Juventus > Palermo-Juventus, Allegri: "Ora giochiamo meglio. Mandzukic determinante"

Palermo-Juventus, Allegri: "Ora giochiamo meglio. Mandzukic determinante"

Il tecnico bianconero ha parlato al termine della partita del 'Barbera'


Massimiliano Allegri ©Getty Images
Andrea Corti (@cortionline)

29/11/2015 23:03

PALERMO JUVENTUS ALLEGRI / PALERMO - Nel post-partita di Palermo-Juventus il tecnico bianconero Allegri ha commentato la vittoria dei suoi a 'Sky Sport': "Mandzukic è un giocatore che ha vinto una Champions e ha giocato in grandi club. E' un giocatore determinante, i numeri parlano per lui. Poi alza la squadra, è un generoso. Discuterlo è eccessivo. Coppia ideale lui e Dybala? L'argentino gioca meglio da seconda punta, Mandzukic e Morata attaccano più l'area, così come Zaza. Cerco di metterli in campo a seconda delle partite. La squadra ha fatto 4 vittorie, ora venerdì abbiamo una partita difficile contro una Lazio 'arrabbiata'. Noi dovremo esserlo altrettanto in uno snodo fondamentale del campionato. Stasera la squadra mi è piaciuta molto nella gestione della partita".

CUADRADO - "Ho chiesto ai due esterni di giocare in linea con gli attaccanti. Sono stati molto bravi a farlo, nel primo tempo potevamo farlo meglio a destra. Quando giochi bene a calcio è più facile vincere le partite. Stiamo difendendo in modo ordinato".

UMILTA' - "Quando ho detto che non mi piaceva l'aria intorno a noi era perchè si pensava che vincessimo tutte le partite 3-0. Adesso abbiamo capire che bisogna soffrire e lottare tutti insieme davanti e dietro. Abbiamo avuto problemi anche di condizione e infortuni. I giovani devono crescere velocemente".

PRESTAZIONE - "Dopo Empoli sono uscito dal campo con le mani nei capelli per la prestazione. Ora la squadra gioca meglio".




Commenta con Facebook