• Atalanta
  • Bologna
  • Cagliari
  • Chievo
  • Crotone
  • Empoli
  • Fiorentina
  • Genoa
  • Inter
  • Juventus
  • Lazio
  • Milan
  • Napoli
  • Palermo
  • Pescara
  • Roma
  • Sampdoria
  • Sassuolo
  • Torino
  • Udinese
  • Champions league
  • Coppa Italia
  • Europa league
  • Italia
  • Lega PRO
  • Serie A
  • Serie B

Calciomercato > Pagelle > PAGELLE E TABELLINO DI FROSINONE-VERONA

PAGELLE E TABELLINO DI FROSINONE-VERONA

Ciofani, doppietta-show. Rafael e Leali toppano, Viviani si salva.


Ciofani festeggia con Soddimo il raddoppio dei ciociari
Lorenzo Bettoni @lorebetto

29/11/2015 17:00

ECCO LE PAGELLE DI FROSINONE-VERONA

 

FROSINONE

Leali 5 – Bene finché il Frosinone è sopra, poi non sembra molto reattivo sul calcio di punizione di Viviani (nonostante la barriera si apra colpevolmente), mentre la rete del 2-0 è tutta sulla sua coscienza, visto che non riesce a trattenere la capocciata di Moras.

Rosi 5,5 - Meno propositivo del solito. Si sgretola un po’ dopo il 3-2 di Moras.

Blanchard 6,5 - Tiene a bada Toni sia con le buone che con le cattive (vedi giallo a fine primo tempo per manata in faccia all’ex Viola). Dal 60’ Bertoncini 5,5 – Non sicuro come l’eroe dello Juventus Stadium.

Diakitè 6 – Perde qualche certezza senza Blanchard al suo fianco.

Crivello 6,5 - Siligardi si propone subito dalla sua parte e non a sinistra. Difensivamente mostra le solite lacune, ma lotta e si propone bene come quando mette sulla testa di Ciofani la rete del 2-0.

Paganini 6,5 - Meno intraprendente di Soddimo dall’altra parte del campo. Si dedica più alla fase di non possesso. Furbo nell’andare subito giù sulla gomitata di Rafael.

Sammarco 7 - Sfiora il raddoppio trovando di fronte a sé un super Gollini che gli dice di no nel corso dei primi 45 minuti. Splendido assist per il 3-0 di Dionisi. Dinamico.

Gori 6 - Quando può gioca ad un tocco, dà ordine.

Soddimo 6,5 - Crivello gli dà una grossa mano in fase di spinta, con gli inserimenti del terzino che gli permettono di sfruttare situazioni di superiorità numerica sull’out di sinistra. Dal 72’ Frara 6 – Deve solo contenere e lo fa.

Dionisi 6,5 - Una palla gol nel primo tempo che però spreca a lato dopo una respinta corta di Gollini. Non sbaglia invece ad inizio ripresa segnando la rete del 3-0.

D. Ciofani 7,5 - Non convinto su una buona palla gol che gli capita sui piedi dopo una manciata di minuti dall’inizio del match. Segna il rigore del vantaggio, mentre gira alla grande il cross di Crivello portando il Frosinone sul due a zero. Prima doppietta della sua carriera in Serie A. Dal 65’ Castillo 5,5 – Attivo, ma non punge. Frosinone lo aspetta ancora.

All. Stellone 6,5 – Perfetto finché non toglie Blanchard, pensando (forse) che sia già fatta. Il Frosinone non concede nulla allo spettacolo ma è una squadra quadrata e temibile soprattutto quando gioca in casa.

 

VERONA

Rafael 3 – Come un autogol o forse peggio. La sua gomitata ai danni di Paganini dopo neanche metà primo tempo compromette partita e stagione del Verona. Ad onor del vero la gomitata non è violenta, ma vistosa, sciocca e ingenua. Incredibile.

Pisano 5 - Soffre le sovrapposizioni di Crivello e gli spunti di Soddimo.  

Moras 5,5 – Partita giocata sulle montagne russe: viene sovrastato da Ciofani in occasione del raddoppio frusinate, tiene in gioco Dionisi per la rete del 3-0, ma riapre il match segnando di testa il 3-2.

Bianchetti 6 - Tra i migliori dei suoi, forse il migliore in assoluto del Verona. Bravo nell’uno contro uno, non fa errori clamorosi.

Souprayen 6 - Evitabile il giallo per un fallo a centrocampo che dopo 17 minuti rischia di condizionare il suo match. Il Forsinone dalla sua parte sfonda un po’ meno.

Hallfredsson 5,5 - Buona tecnica a dispetto della stazza da vichingo. Si tiene fuori dalle mischie che si accendono a centrocampo. Scostante.

Viviani 6,5 - Cerca di dare la sveglia al Verona con un tiro dalla distanza che Leali devia nel primo tempo. Si perde strada facendo rischiando di mandare in porta il Frosinone con due giocate senza senso e viene ammonito prima della fine del primo tempo. Segna su punizione il gol della bandiera ed offre l’assist per il 3-2 di Moras.

Ionita 5 - Si muove più largo che dentro al campo. Spesso e volentieri incrocia i suoi tacchetti con quelli di Crivello e si prende con tutti quelli che passano dalle sue parti. Nervoso. Dal 56’ Greco 6,5 - Più dinamico e ordinato del resto dei centrocampisti del Verona.

Juanito Gomez 4,5 – Inesistente per 45 minuti. Non si vede nemmeno quando esce dal campo visto che Pazzini entra al suo posto subito ad inizio ripresa. Dal 46’ Pazzini 5,5 – Si impegna, ma non basta.

Toni 6 - Sempre col naso all’insù a cercare palloni giocabili. Qualcosina arriva pure in area, ma il bomber ex Fiorentina a volte è in ritardo sulla palla. Quando riesce a tenere un pallone tra Diakité e Blanchard, nessuno gli dà mai una mano in appoggio. Solitario.

Siligardi 6 - Un suo cross velenoso dopo pochi minuti metterebbe Toni nelle condizioni di segnare, ma l’attaccante campione del mondo arriva in ritardo all’appuntamento con il gol. Tra i più attivi in avvio. Paga lui le conseguenze della sciocchezza di Rafael. Dal 20’ Gollini 6 - Chiamato subito a respingere un penalty, riesce solo a toccare la conclusione dagli undici metri di Ciofani. Dice di no al tentativo potente di Sammarco, ma si arrende di nuovo su Ciofani prima e poi su Dionisi.

All. Mandorlini 5 - Sarà lui il prossimo allenatore ad essere esonerato in Serie A? Il suo Verona parte bene, va in apnea per un’ora a causa dell’ingenuità di Rafael e si sveglia troppo tardi (anche grazie alle leggerezze del Frosinone). Fatto sta che i suoi continuano a non segnare su azione (solo un gol da inizio stagione) e soprattutto continuano a non vincere.

Arbitro: Nicola Rizzoli 7 – Si penserà: che difficoltà ci sarà mai nell’arbitrare Frosinone-Verona, dopo che hai arbitrato una finale di coppa del mondo? Beh, la difficoltà c’è eccome, visto che il match è duro e nervoso. Lui però fa capire subito chi è che comanda, prendendo le decisioni giuste (rosso e rigore per gomitata di Rafael) e facendosi rispettare. Dimostra di essere il miglior arbitro di Serie A anche in provincia.

 

TABELLINO

FROSINONE-VERONA 3-2

FROSINONE (4-4-2): Leali; Rosi, Blanchard (dal 61’ Bertoncini), Diakitè, Crivello; Paganini, Sammarco, Gori, Soddimo (dal 72’ Frara); Dionisi, D. Ciofani. A disp. Zappino, Gomis, M.Ciofani, Tonev, Gucher, Chibsah, Longo, Verde, Carlini, Castillo. All. Stellone.

VERONA (4-3-3): Rafael; Pisano, Moras, Bianchetti, Souprayen; Hallfredsson, Viviani, Ionita (dal 56’ Greco); Juanito Gomez (dal 46’ Pazzini), Toni, Siligardi (dal 20’ Gollini). A disp. Coppola, Badnan, Helander, Winck, Checchin, Guglielmelli, Wszolek. All. Mandorlini.

Arbitro: Rizzoli di Bologna

Marcatori: 21’ rig. D.Ciofani (F), 40’ D. Ciofani (F), 48’ Dionisi (F), 69’ Viviani (V), 75’ Moras (V)

Ammoniti: 17’ Souprayen (V), 42’ Blanchard (F), 46’ Viviani (V), 60’ Hallfredsson (V), 63’ Moras (V)

Espulsi:19’ Rafael (V)




Commenta con Facebook