• Atalanta
  • Bologna
  • Cagliari
  • Chievo
  • Crotone
  • Empoli
  • Fiorentina
  • Genoa
  • Inter
  • Juventus
  • Lazio
  • Milan
  • Napoli
  • Palermo
  • Pescara
  • Roma
  • Sampdoria
  • Sassuolo
  • Torino
  • Udinese
  • Champions league
  • Coppa Italia
  • Europa league
  • Italia
  • Lega PRO
  • Serie A
  • Serie B

Calciomercato > Juventus > Juventus, questo è il vero Pogba: classe concreta al servizio della squadra

Juventus, questo è il vero Pogba: classe concreta al servizio della squadra

Con le sue giocate ieri il francese ha spezzato più volte la difesa del City. E' questo il giocatore che vuole Allegri


Paul Pogba © Getty Images
Jonathan Terreni

26/11/2015 12:45

JUVENTUS VERO POGBA CHAMPIONS ALLEGRI / TORINO - Adesso sì che si ragiona. Le news Juventus dicono che quello visto ieri sera contro il Manchester City è il vero Paul Pogba, quello che Allegri e tutti i tifosi della Juventus vorrebbero vedere ogni giornata, campionato o coppa che sia. Dopo tutto come non dargli ragione. Sono stati abituati troppo bene dalle parti di Torino. Non è un caso se il ragazzo in tre anni è passato da essere un parametro zero praticamente sconosciuto a 'Mister 100 milioni', uno dei giocatori più cari e ambiti del calciomercato. E così ieri ha voluto mettere tutti a tacere come sa fare meglio: facendo la differenza in campo. Via le infradito che, per molti teneva ai piedi negli ultimi tempi, indosso quelle scarpette magiche con la bandiera della sua Francia, in onore della sua patria.

Ieri Pogba ha spaccato più volte la difesa del City. Le sue accelerazioni palla al piede hanno aperto voragini nella difesa di Pellegrini. E' partita da lui l'azione del gol di Mandzukic. Saltato con eleganza de Bruyne è arrivato al limite, l'ha scaricata per Alex Sandro e il fiocco l'ha messo il croato. Un bello schiaffo a coloro che sospettavano di lui. Quasi come se fosse già con la testa altrove. Il fatto che il suo agente Raiola fosse presente in tribuna ha suscitato diverse spaculazioni di mercato. A differenza di altre volte però il 'Polpo' stavolta è rimasto con la testa al campo. Anzi, sembra aver messo tutto alle spalle: l'inizio di stagione in ombra, le polemiche attorno a quella scomoda maglia numero dieci, il dramma del suo Paese. Pogba è tornato, con tutta la classe che lo contraddistingue racchiusa in quel colpo di tacco a liberare Dybala. Una giocata che, anche se non concretizzata per millimetri, è valsa il prezzo del biglietto.




Commenta con Facebook