• Atalanta
  • Bologna
  • Cagliari
  • Chievo
  • Crotone
  • Empoli
  • Fiorentina
  • Genoa
  • Inter
  • Juventus
  • Lazio
  • Milan
  • Napoli
  • Palermo
  • Pescara
  • Roma
  • Sampdoria
  • Sassuolo
  • Torino
  • Udinese
  • Champions league
  • Coppa Italia
  • Europa league
  • Italia
  • Lega PRO
  • Serie A
  • Serie B

Calciomercato > Juventus > Juventus-Manchester City, Allegri: "Vinto con tanti giovani in campo! Passati nel girone più duro"

Juventus-Manchester City, Allegri: "Vinto con tanti giovani in campo! Passati nel girone più duro"

Bianconeri agli ottavi di finale dopo il successo contro gli inglesi ed occasione primo posto


Massimiliano Allegri (Getty Images)
Omar Parretti (@omarJHparretti)

25/11/2015 23:04

JUVENTUS MANCHESTER CITY ALLEGRI CHAMPIONS / TORINO - Massimiliano Allegri, allenatore della Juventus, è matematicamente agli ottavi di finale di Champions League per il secondo anno consecutivo. I bianconeri con la vittoria di stasera sul Manchester City volano anche al primo posto del girone, da difendere all'ultima giornata contro il Siviglia. Il tecnico esordisce così a 'Mediaset Premium': "La scelta di mettere Dybala e Mandzukic era maturata già in settimana e sono contento per quello che hanno fatto i ragazzi. Non era semplice chiudere il discorso con una giornata di anticipo nel girone di Champions più duro a mio avviso. Abbiamo un po' smesso di giocare nella ripresa, ma eravamo contro un'avversaria molto forte, in Europa serve una certa personalità".

CAMPIONATO - "Non c'è nessun 'piano Allegri'. Dobbiamo migliorare su alcuni aspetti e non scordiamoci che anche stasera c'erano diversi ragazzi giovani in campo. Serve una crescita costante, ripartendo dalle tre gare vinte in campionato e migliorando nella gestione degli ultimi minuti".

ALEX SANDRO - "Credo che sia un ottimo acquisto come anche gli altri. Lasciamolo crescere perchè nessuno si ambienta in un mese. Molto bene sia davanti che dietro, come anche quando è entrato al suo posto Evra".

BARCELLONA-ROMA - "Il Barcellona è una squadra esemplare, tutti ne dobbiamo prendere spunto. Tre punte pesanti? Dybala sta diventando un giocatore di raccordo, mentre Morata sta diventando più un vero centravanti. Loro hanno quei tre davanti e dipende molto da chi hai a disposizione e con quali caratteristiche".

VITTORIA - "Non è una vittoria mia, è una vittoria della Juventus e dei tifosi della Juventus - ha poi dichiarato in conferenza stampa - Per me era importante passare il turno, perché con questo è il sesto girone di Champions che supero, ringrazio i ragazzi di avermi fatto questo regalo. 

SCELTE - "Sono pagato per fare delle scelte, Morata veniva da cinque gol in Champions, ma Mandzukic, come ho detto alla vigilia, aveva segnato già due gol importanti. Faccio delle scelte, a volte le indovino, a volte le sbaglio, dipende sempre dai risultati".




Commenta con Facebook