• Atalanta
  • Bologna
  • Cagliari
  • Chievo
  • Crotone
  • Empoli
  • Fiorentina
  • Genoa
  • Inter
  • Juventus
  • Lazio
  • Milan
  • Napoli
  • Palermo
  • Pescara
  • Roma
  • Sampdoria
  • Sassuolo
  • Torino
  • Udinese
  • Champions league
  • Coppa Italia
  • Europa league
  • Italia
  • Lega PRO
  • Serie A
  • Serie B

Calciomercato > Pagelle > PAGELLE E TABELLINO DI JUVENTUS-MANCHESTER CITY

PAGELLE E TABELLINO DI JUVENTUS-MANCHESTER CITY

Mandzukic decisivo come all'andata, conferme per Alex Sandro e Pogba. Nel City Hart evita il peggio, male Aguero


Mario Mandzukic (Getty Images)
Davide Sperati (@DavideSperati1)

25/11/2015 22:44

ECCO LE PAGELLE DI JUVENTUS-MANCHESTER CITY

 

JUVENTUS

Buffon 6,5 – Il City ci prova con qualche spiovente fuori bersaglio e giusto alla fine del primo tempo deve sporcarsi i guanti per ipnotizzare Aguero in uscita. Nella ripresa para in tuffo il colpo di testa di Fernando. 

Barzagli 7 – Anche in Champions conferma quanto di buono sta facendo in questo periodo. De Bruyne è un osso duro e spesso viene servito dai compagni, ma il difensore italiano è invalicabile.  

Bonucci 6,5 – Dopo qualche gara un po' sottotono, oggi la prova del centrale bianconero è al di sopra di ogni sospetto.

Chiellini 6,5 - Bravo in copertura, non va mai in sofferenza. A turno con Barzagli, prende in consegna prima Aguero e poi Sterling e lo fa senza mai andare in affanno. 

Lichtsteiner 6 – Con il 3-5-2 lo svizzero viene preferito ad Evra e per poco non realizza la rete del raddoppio sul finire di tempo. Dopo tanto correre, cala un po' negli ultimi venti minuti.   

Sturaro 6,5 - Confermatissimo sulla linea mediana, perde qualche pallone di troppo, ma poi è sempre lesto ad andarselo a riprendere, con le buone o con le cattive. Nella ripresa va vicinissimo al gol, ma il suo intervento in scivolata è difficilissimo con la palla che tocca soltanto la parte esterna del palo.

Marchisio 6 - Prova spesso a giocare di prima per velocizzare i ritmi. A volte ci riesce, altre meno, come nell'ultima azione in cui per poco non regala ad Aguero la palla del pari. Nella ripresa amministra con ordine.

Pogba 6,5 – In settimana c'è chi lo ha paragonato a Yaya Toure, e stasera Paul gioca una buona partita. Da una sua azione personale nasce la rete del vantaggio bianconero. Dopo un grande primo tempo, nella ripresa perde un po' di smalto. 

Alex Sandro 7 - Dopo l'ottima prova disputata contro il Milan, ecco un'altra chance per il brasiliano che viene scelto titolare da Allegri sull'out sinistro. Dopo quello contro il Milan, ecco un altro preciso assist per l'attacco juventino. Nella ripresa si dedica più a gestire il vantaggio. Dal 77' Evra s.v.

Dybala 6 – Meno ispirato rispetto al compagno di reparto, il primo tempo vola via schiacciato dalla fisicità avversaria. Con l'ingresso di Morata, si sposta più avanti e gioca con più libertà. Dal 82' Cuadrado 6 – Come è successo anche a Morata, dopo qualche istante dal suo ingresso in campo, ha la palla buona per chiudere il conto delle reti. 

Mandzukic 7,5 – Il migliore. Pupillo del mister, è ancora una volta titolare al posto di Morata. Come all'andata, anche nel match di oggi, realizza il gol che apre le danze. Al 27' è autore di una girata di collo destro, che solo un grande intervento di Hart può deviare in corner. È in forma, e la prestazione del primo tempo, è super. Dal 54' Morata 6 – Appena entrato semina il panico nella difesa del City, e per poco non realizza la rete del due a zero.

All. Allegri 7 – Tutto iniziò in quella gara vinta a Manchester. Da allora la sua Juve è cresciuta, è maturata e si è conosciuta meglio. La rimonta della Juventus è in corso d'opera. Dopo un grande primo tempo, gestito con un approccio tattico-mentale perfetto, anche nella ripresa senza troppe amnesie, riesce a portare a casa una grandissima vittoria di prestigio che gli regala meritatamente il primo posto del girone e la qualificazione agli Ottavi di Champions, con un turno d'anticipo.

 

MANCHESTER CITY

Hart 7,5 – Il migliore. Sul gol di Mandzukic non può far nulla. Forse poteva accennare l'uscita. Ma questi sono dettagli. Ottime invece le parate che evitano la rete del due a zero: prima il tuffo sulla girata di Mandzukic, poi l'intervento in uscita su Lichtsteiner e, al 77', quella con il piede sulla conclusione di Morata. Dal 80' Caballero s.v.  

Sagna 6 – Non male la sua prestazione. All'inizio soffre le discese di Alex Sandro e Pogba. Poi nella ripresa, soprattutto nella seconda parte, prova a dare maggior spinta alla ricerca del pareggio. 

Otamendi 5 – Schierato al posto di Kompany, sul gol di Mandzukic cade giù con troppa facilità. Soffre la grande condizione dell'ariete bianconero e non dà mai quella sensazione di sicurezza.

Demichelis 5,5 – Giocatore molto esperto, riesce ad essere sempre ordinato e preciso nei movimenti anche se la prestazione non è delle migliori.

Clichy 6 – Viene preferito a Kolarov, ed è provvidenziale al 24', quando raccoglie nell'area piccola un cross basso di Pogba che nessuno devia in rete. Bello, quando capita, il confronto contro Lichtsteiner.

Fernando 6 – Combatte a centrocampo contro Marchisio e Sturaro. Nella ripresa da uno stacco di testa, stava per arrivare il gol del pareggio. Comunque niente di trascendentale.

Fernandinho 5 – Ci prova dopo cinque minuti ma la palla termina fuori dallo specchio. Poi al quarto d'ora si divora letteralmente il punto del vantaggio, sparando alto dall'altezza del dischetto. Dal 59' Delph 5,5 – Classe '89 entra per dare dinamismo alla formazione di Pellegrini. Qualche legnata a centrocampo, ma senza cambiare gli equilibri degli uomini in campo.

Navas 6 - Qualche guizzo personale ma fine a sé stesso. Non punge mai sulla fascia di destra. Nella ripresa si trasforma soprattutto in un difensore aggiunto (vedi l'intervento al 83' su Cuadrado). Gara di grande sacrificio. 

Yaya Toure 6 – Va ad infastidire Marchisio quando si tratta d'impostare le trame del gioco bianconero. Sul finire della prima frazione di gioco va vicino alla rete del pareggio.

De Bruyne 6 - Il 24enne belga, è quello più in forma fra gli inglesi o quantomeno quello più volenteroso. Ciò nonostante non si fa mai notare per giocate interessanti. Nella ripresa è bravo a servire una gran palla per Sterling che spreca. 

Aguero 5 – Il peggiore. Durante la prima mezz'ora deve andarsi a procurare il pallone sulla trequarti e non prova mai la conclusione in porta. Nel finale del primo tempo, non sfrutta come si deve il “regalo” consegnatogli da Marchisio. Dal 67' Sterling 5 – Anche per lui la vita non è facile contro i mastini della Juventus. Si divora un gol fatto a dieci minuti dalla fine. 

All. Pellegrini 5,5 – Dopo il KO contro il Liverpool, il mister arriva allo Stadium per cercare di strappare una vittoria. L'avversario si dimostra sin da subito più organizzato. Anche nella ripresa i suoi uomini non riescono a reggere il confronto contro una Juve più tonica e convinta nel cercare la vittoria. 

Arbitro: Brych (GER) 7 – Regolare il gol di Mandzukic. Le poche ammonizioni sono sintomo di una gara sostanzialmente corretta. 


TABELLINO

JUVENTUS-MANCHESTER CITY 1-0

Juventus (3-5-2): Buffon; Barzagli, Bonucci, Chiellini; Lichsteiner, Sturaro, Marchisio, Pogba; Alex Sandro (dal 77' Evra); Dybala (dal 82' Cuadrado), Mandzukic (dal 54' Morata). A disp: Neto, Rugani, Lemina, Zaza. All. Massimiliano Allegri

Manchester City (4-2-3-1): Hart (dal 80' Caballero); Sagna, Otamendi, Demichelis, Clichy; Fernando, Fernandinho (dal 59' Delph); Navas, Yaya Toure, De Bruyne; Aguero (dal 67' Sterling). A disp: Kolarov, Nemane, Maffeo, Adarabioyo. All. Manuel Pellegrini

Arbitro: Felix Brych (GER)

Marcatori: 17' Mandzukic (J), 

Ammoniti: 34' Fernandinho (M), 68' Navas (M), 68' Sagna (M), 

Espulsi:




Commenta con Facebook