• Atalanta
  • Bologna
  • Cagliari
  • Chievo
  • Crotone
  • Empoli
  • Fiorentina
  • Genoa
  • Inter
  • Juventus
  • Lazio
  • Milan
  • Napoli
  • Palermo
  • Pescara
  • Roma
  • Sampdoria
  • Sassuolo
  • Torino
  • Udinese
  • Champions league
  • Coppa Italia
  • Europa league
  • Italia
  • Lega PRO
  • Serie A
  • Serie B

Calciomercato > Roma > Roma, numeri da incubo in Europa: ecco tutti i record negativi centrati ieri sera

Roma, numeri da incubo in Europa: ecco tutti i record negativi centrati ieri sera

La formazione di Garcia ha un problema evidente per ciò che concerne la solidità difensiva


Juan Manuel Iturbe © Getty Images

25/11/2015 11:54

ROMA TUTTI I RECORD NEGATIVI IN CHAMPIONS LEAGUE / ROMA - L'incubo 'goleada' torna di nuovo. Dopo i precedenti con Manchester United e Bayern Monaco, la Roma deve fare nuovamente i conti con un'altra debacle in campo internazionale. Il 6-1 subito ieri dal Barcellona, infatti, regala ai giallorossi alcuni primati non propriamente invidiabili. 

In primis, la formazione capitolina è l'unica squadra ad aver subito 6 reti o più, in tre distinte gare della moderna Champions League. Ma la cocente sconfitta del 'Camp Nou' segna anche un altro dato statistico che rimarrà nella storia dei confronti tra Italia e Spagna: mai nessuna formazione iberica era riuscita a vincere con così tanto scarto contro una compagine nostrana. 

Se è vero che basterà una vittoria nella prossima gara contro il BATE per centrare la qualificazione agli ottavi, è altrettanto vero che il tecnico dei giallorossi, Rudi Garcia, dovrà cercare di risolvere i preoccupanti problemi difensivi evidenziati in Europa: con 16 gol subiti in 5 match la sua è la peggior difesa della Champions. Un problema, questo della perforabilità difensiva, che ha radici molto profonde: la Roma subisce gol in Europa da 27 partite consecutive, per un totale di 61 palloni raccolti in fondo al proprio sacco. Se si vuole rialzare la testa e crescere dopo la "batosta catalana", il tecnico francese deve necessariamente ripartire da qui.

D.G.




Commenta con Facebook