• Atalanta
  • Bologna
  • Cagliari
  • Chievo
  • Crotone
  • Empoli
  • Fiorentina
  • Genoa
  • Inter
  • Juventus
  • Lazio
  • Milan
  • Napoli
  • Palermo
  • Pescara
  • Roma
  • Sampdoria
  • Sassuolo
  • Torino
  • Udinese
  • Champions league
  • Coppa Italia
  • Europa league
  • Italia
  • Lega PRO
  • Serie A
  • Serie B

Calciomercato > Champions league > Barcellona-Roma, Luis Enrique: "Mi aspetto una gara più aperta dell'andata. A loro serve solo vince

Barcellona-Roma, Luis Enrique: "Mi aspetto una gara più aperta dell'andata. A loro serve solo vincere"

Le parole del tecnico blaugrana alla vigilia della sfida di Champions League contro i giallorossi


Luis Enrique ©Getty Images
Silvio Frantellizzi (Twitter: @SilFrantellizzi)

23/11/2015 13:29

BARCELLONA ROMA CONFERENZA STAMPA LUIS ENRIQUE CHAMPIONS LEAGUE/ BARCELLONA (Spagna) - Luis Enrique interviene in conferenza stampa alla vigilia del match di Champions League contro la Roma. Una sfida che arriva in un momento magico per i blaugrana, reduci dal 4-0 rifilato al Real Madrid nel 'Clasico' del 'Bernabeu' di sabato scorso.

QUALIFICAZIONE - "Siamo arrivati alle ultime due giornate di Champions League, quelle che possono darci la qualificazione. La partita di domani contro la Roma è fondamentale".

IL 'CLASICO' - "Se la partita di sabato contro il Real Madrid è stata quella più riuscita da quando sono alla guida del Barcellona? No, credo che abbiamo fatto partite di altissimo livello l'anno scorso".

CALCIOMERCATO - "Quando si avvicina il mercato di gennaio, l'idea è quella di migliorare la squadra: deve essere il nostro obiettivo come società. Il fatto che ci siano giocatori 'jolly' che possono giocare in diversi ruoli, significa solo che c'è una rosa vasta".

LA GARA DI ANDATA - "La Roma adesso ha bisogno di punti e credo sia importante per loro fare una partita di livello, ci aspettiamo una gara più aperta rispetto a quella di andata. All'andata la Roma è stata brava a ridurre il ritmo della partita per far diventare il Barcellona più prevedibile".

ATTEGGIAMENTO - "Se mi aspetto una squadra rilassata dopo la vittoria contro il Real Madrid? Ho già detto in passato che le lusinghe indeboliscono, ma la squadra e i giocatori sono consapevoli delle difficoltà. Finora non abbiamo ancora conquistato nulla".

MESSI - "Il mio rapporto con Messi? Ho sempre avuto una relazione positiva con la maggior parte dei giocatori, succedeva a scuola e succede anche da allenatore. Messi lo vedo bene, è sempre una gioia vedere il miglior giocatore tornare in campo".

LA ROMA - "Non posso prevedere con quale atteggiamento giocherà la Roma, non sono più il loro allenatore, dovete chiedetelo a Garcia. Io credo che per la Roma sia una situazione attraente quella di venire qui al 'Camp Nou' per vincere perché non gli serve un altro risultato. Quella di domani sarà una partita interessante perché entrambe le squadre giocano bene al calcio. E' sempre difficile giocare contro una formazione che si copre con undici giocatori, giocherei altre partite come quella dell'andata perché siamo stati superiori e abbiamo creato tante occasioni".

ARDA TURAN E ALEIX VIDAL - "Avere Arda Turan e Aleix Vidal a disposizione per gennaio? Sono buone notizie, ma noi continueremo a lavorare per avere tutti i giocatori in competizione per loro".

IL 'BOIA' DELLA ROMA - "Dopo il derby con la Lazio ho detto di essere contento per la vittoria della Roma? Sì. Come mi sento, da ex allenatore, a poter essere il 'boia' dei giallorossi in Champions ed eliminarli battendoli domani e magari perdendo l'ultima con il Bayer Leverkusen? Io farò il lavoro di allenatore del Barcellona e proverò a vincere tutte le partite. Il calcio è uno sport capriccioso, alla fine le due squadre che si qualificheranno saranno quelle con più punti. Mi piacerebbe che passasse la Roma ma soprattutto il Barcellona".

MASCHERANO - "Mascherano ha un problema al quadricipite, oggi non si è allenato ed è logico che domani non potrà esserci".




Commenta con Facebook