• Atalanta
  • Bologna
  • Cagliari
  • Chievo
  • Crotone
  • Empoli
  • Fiorentina
  • Genoa
  • Inter
  • Juventus
  • Lazio
  • Milan
  • Napoli
  • Palermo
  • Pescara
  • Roma
  • Sampdoria
  • Sassuolo
  • Torino
  • Udinese
  • Champions league
  • Coppa Italia
  • Europa league
  • Italia
  • Lega PRO
  • Serie A
  • Serie B

Calciomercato > Pagelle > PAGELLE E TABELLINO DI BOLOGNA-ROMA

PAGELLE E TABELLINO DI BOLOGNA-ROMA

Destro e il gol dell'ex. Nella Roma, Dzeko ancora a segno


Adam Masina ©Getty Images
Davide Sperati (@DavideSperati1)

21/11/2015 20:00

ECCO LE PAGELLE DI BOLOGNA-ROMA

 

BOLOGNA

Mirante 6,5 – Giusto un brivido per una ribattuta nei primi minuti dell'incontro. Per il resto dà sicurezza a tutti i suoi difensori e, l'intesa con essi, appare buona. Ottimi le parate sulla punizione arcuata di Pjanic al 40' e su Dzeko al 64'. Anche se intuisce, non può far nulla sul rigore del bosniaco.

Rossettini 6 – Utile sulle palle alte, gioca bene anche come terzino nonostante non sia il suo ruolo preferito. Nella ripresa però, causa il rigore che regala il pareggio agli ospiti. Nel finale sfiora anche il colpo di testa del 3-2.  

Gastaldello 6,5 – Il capitano dei padroni di casa combatte con merito contro il gigante Dzeko. Nella ripresa (48'), il suo intervento in scivolata, salva sulla conclusione di Pjanic. 

Maietta 6 – Vince il ballottaggio con Oikonomou e gioca una discreta gara sul versante centro-sinistro. Esce nel finale dopo uno scontro di gioco con Dzeko, dal quale nasce il rigore del momentaneo 2-1 della Roma. Dal 79' Mancosu s.v. 

Masina 6,5 – Dopo l'ottima prova contro il Verona, realizza subito la rete del vantaggio iniziale, confermando quanto di buono sta facendo in questo scorcio di campionato. Dopo il gol contro il Carpi, ecco anche la seconda realizzazione per questo ragazzo che ha collezionato già 3 assist.

Donsah 6 – Gioca bene a centrocampo non risparmiandosi mai. Nella ripresa, provvidenziale la corsa su Florenzi lanciato a rete, perchè mette pressione al giocatore giallorosso che non calcia benissimo. Generoso. Dal 70' Taider 5,5 - La sua prova non è delle migliori perchè non riesce a entrare in partita. 

Diawara 6 – Qualche fraseggio sbagliato e una grande occasione divorata al primo quarto di gara. Rischioso anche l'intervento con il braccio che l'arbitro Rocchi decide di non sanzionare al 30'. Migliora nella ripresa, rimanendo in campo fino alla fine.

Brighi 6 – Al posto di Brienza, il centrocampista combatte contro gente del calibro di Nainggolan e Keita, ruba palloni interessanti per far ripartire le giocate del Bologna. Cala nel finale quando ormai tutti gli schemi sono saltati via. 

Giaccherini 6,5 – Il migliore. L'uomo più in forma dei rossoblu, spreca una ghiotta opportunità al 6', ma ciò nonostante conferma di essere sempre l'anima della formazione di Donadoni. Gioca con il piglio giusto fino alla fine e da una sua iniziativa personale, arriva il fallo da rigore. Intelligente.

Destro 6,5 - L'ex di turno è in splendida forma per circa venti minuti. Poi però Manolas gli prende le misure e il giocatore cala. Nella ripresa, clamorosa la palla gol sciupata durante una mischia in area ma, per sua fortuna, è abile nel realizzare il rigore del definitivo 2-2. 

Mounier 5,5 – Dopo un avvio di stagione davvero convincente, il francese che oggi è stato preferito a Rizzo, va subito in rete, ma l'arbitro Rocchi annulla per un fuorigioco molto dubbio. Benino nel primo tempo, nella ripresa un suo intervento goffo, regala il penalty alla Roma. Dal 74' Rizzo 6 - Un quarto di gioco giusto per dare il cambio al compagno. 

All. Donadoni 6,5 – Con Mattia Destro titolare, dopo aver smaltito il dolore alla caviglia, il tridente offensivo è chiuso da Giaccherini e Mounier. Rizzo e Brienza partono dalla panchina. Favorito anche dalla pioggia, che scende copiosa sul Dall'Ara, la sua compagine gioca venti minuti di buona fattura e il gol di Masina è meritato. Nella ripresa, stavo perdendo quanto di buono costruito nella prima frazione, ma un guizzo di Giaccherini nel finale, gli regala un punto pesante contro una big del nostro campionato. 

 

ROMA

Szczesny 6 – Qualche minima responsabilità sulla rete di Masina, perché la sfera gli passa proprio fra le gambe, anche se il tiro è potente. Nella ripresa viene chiamato in causa soltanto nella fase finale del match e sul rigore non ha colpe particolari.

Maicon 5,5 – Colpevole sul primo gol del Bologna, perché non tiene la marcatura su Masina, nonostante l'azione si stia volgendo dentro l'area di rigore. Poi però non perde le staffe, giocando con esperienza e non sfiguarando. Dal 62' Torosidis 4,5 - Una partita complicata perchè Giaccherini lo punta spesso mettendolo a più riprese in difficoltà. Già ammonito, viene graziato da Rocchi sul fallo da rigore del Bologna. Disastro.

Manolas 6 - Ammonito per un fallo ingenuo dopo appena dieci minuti di gioco, soffre troppo la marcatura su Destro, soprattutto nella prima parte del match. Migliora nella ripresa. 

Rudiger 5,5 - Cerca di rischiare il meno possibile ma dà sempre l'impressione di non essere sicuro. Ogni tanto si dimentica di rimanere alto come il resto della retroguardia giallorossa.

Digne 5,5 – Durante la prima frazione, il connazionale Mounier lo mette due volte in difficoltà. Il primo episodio è il gol annullato; mentre nella seconda è bravo a sventare in scivolata. Nella ripresa gioca com maggior tranquillità.

Pjanic 6 – Questa volta le punizioni calciate al 24' e al 42' non regalano soddisfazioni.  La prima si stampa sulla fitta barriera bolognese, mentre la seconda termina molto alta. Attivo anche a inizio ripresa, il suo diagonale sinistro viene deviato in corner da Gastaldello. Calcia il rigore che riporta in parità l'incontro.

Keita 4,5 – Il peggiore. Poco nel vivo della manovra, non gioca per niente bene. Statico e fuori dalla manovra, sembra essersi dimenticato come si gioca a pallone. Dal 62' Vainqueur 6 - Dopo l'ottima prova contro il derby, il francese entra per dare il cambio al compagno stremato al fianco di Nainggolan che aveva bisogno di maggior supporto. 

Nainggolan 6,5 – Anche nel pantano di Bologna, se c'è un giocatore che non cambia il suo modus operandi beh, quello è sicuramente Radja Nainggolan. Magari non eccelle, ma la grinta e la generosità son sempre le stesse.

Florenzi 6 – Vuoi per il campo molto pesante, vuoi per gli esterni alti dell'avversario, il centrocampista tuttofare di Garcia non riesce ad essere pungente come in altre circostanze. Va detto però che è lui a procurare il primo rigore per i suoi.

Dzeko 6 – Nella prima frazione, viene notato soprattutto perché si prende a sportellate con Gastaldello che, addirittura riesce anche a fargli perdere quella calma idilliaca che contraddistingue il giocatore bosniaco. Cresce nella ripresa: prima si rende pericoloso grazie ad una torsione di testa, poi ancora al 64', ma il suo tocco non riesce a scavalcare MIrante. Infine realizza (benissimo) il rigore del momentaneo 2-1. 

Iturbe 5 – Se non il peggiore, uno dei più in ombra, soprattutto durante il primo tempo. Nella ripresa è molto abile a procurarsi il calcio di rigore. Viste le assenze di Gervinho e Salah, deve fare molto di più. Dal 89' Umar Sadiq s.v. 

All. Garcia 5,5 - Molto commosso durante l'inno francese suonato prima dell'inizio del match, il mister soffre le assenze dei suoi velocisti, e il gol iniziale di Masina, complica non poco il canovaccio tattico che aveva preparato a ridosso del match. Alla fine ne esce un pareggio che di sicuro non accontenta il tecnico della Roma, ancora alle prese con qualche disattenzione di troppo in fase difensiva.

Arbitro: Rocchi 4,5 – Torna ad arbitrare la Roma dopo il famoso match con la Juventus ed è subito chiamato in causa perché annulla il gol di Mounier al 10' del primo tempo. Il francese però sembra essere in posizione regolare, anche se, è davvero difficoltoso, stabilirlo con estrema certezza. Poco dopo, sorvola su un fallo di mano di Diawara in area bolognese: c'era il penalty per i giallorossi. Al 38' altro episodio chiave: Mirante esce in scivolata per fermare la corsa di Florenzi e tocca la palla con la mano sinistra. Rocchi opta per l'ammonizione. Nella ripresa assegna giustamente il rigore alla Roma per il fallo di mano di Mounier. Mentre è più difficile decidere su quello assegnato a Iturbe per il fallo di Rossettini. Il Bologna protesta in questa circostanza anche per un contatto in precedenza tra Dzeko e Maietta. Netto nel finale il penalty assegnato al Bologna per il fallo di Torosidis su Giaccherini: il greco meritava probabilmente il secondo cartellino giallo.


TABELLINO

BOLOGNA-ROMA 2-2

Bologna (4-3-3): Mirante; Rossettini, Gastaldello, Maietta (dal 79' Mancosu), Masina; Donsah (dal 70' Taider), Diawara, Brighi; Giaccherini, Destro, Mounier (dal 74' Rizzo). A disp: Da Costa, Stojanovic, Oikonomou, Mbaye, Ferrari, Crisetig, Brienza, Falco, Acquafresca. All. Roberto Donadoni

Roma (4-3-3): Szczesny; Maicon (dal 62' Torosidis), Manolas, Rudiger, Digne; Pjanic, Keita (dal 62' Vainqueur), Nainggolan; Florenzi, Dzeko, Iturbe (dal 89' Umar Sadiq). A disp: De Sanctis, Lobont, Emerson, Castan, Gyomber, Ucan, Iago Falque, Ponce. All. Rudi Garcia

Arbitro: Gianluca Rocchi della sezione di Firenze

Marcatori: 13' Masina (B), 51' Pjanic (R), 71' Dzeko (R)  

Ammoniti: 11' Manolas (R), 25' Donsah (B), 32' Nainggolan (R), 32' Gastaldello (B), 37' Mirante (B), 53' Maietta (B), 56' Iturbe (R), 84' Torosidis (R), 86' Destro (R)

Espulsi:




Commenta con Facebook