• Atalanta
  • Bologna
  • Cagliari
  • Chievo
  • Crotone
  • Empoli
  • Fiorentina
  • Genoa
  • Inter
  • Juventus
  • Lazio
  • Milan
  • Napoli
  • Palermo
  • Pescara
  • Roma
  • Sampdoria
  • Sassuolo
  • Torino
  • Udinese
  • Champions league
  • Coppa Italia
  • Europa league
  • Italia
  • Lega PRO
  • Serie A
  • Serie B

Calciomercato > Milan > Juventus-Milan, Bonaventura: "Non hanno nulla in più di noi"

Juventus-Milan, Bonaventura: "Non hanno nulla in più di noi"

Il centrocampista rossonero lancia la sfida ai bianconeri


Giacomo Bonaventura (Getty Images)

20/11/2015 10:01

JUVENTUS-MILAN INTERVISTA GIACOMO BONAVENTURA TUTTOSPORT / MILANO - L'edizione odierna di 'Tuttosport' propone una lunga intervista al centrocampista del Milan Giacomo Bonaventura, che ha commentato le ultime news Milan in vista della partita contro la Juventus. Calciomercato.it vi propone i passaggi salienti dell'intervista.

ATTENTATI PARIGI - "Quanto è accaduto è stato uno shock per tutti e il calcio può essere uno strumento per guardare avanti. Di fronte a certi fatti resta quasi un senso di impotenza. Bisogna restare uniti. Sentire a Bologna la Marsigliese è stato toccante. Sarebbe bello che prima di Juve-Milan le squadre si mischiassero come accaduto in Inghilterra-Francia".

JUVE-MILAN - "Non è una sfida da dentro o fuori, mancano ancora tante partite. Il Milan, però, certe partite non può e non deve sbagliarle. Firmare per il pari? Vogliamo vincere, una vittoria darebbe un segnale importante al campionato. Loro hanno cambiato tanto e hanno perso dei fuoriclasse, noi ci siamo rinforzati e questo ha creato un po' più di equilibrio. La Juve era un problema quando ammazzava il campionato, quest'anno non lo sta facendo. Cos'hanno che noi non abbiamo? Niente, hanno meno punti di noi. La Juve è una società che in questi anni ha lavorato benissimo sotto tutti gli aspetti. Oggi anche al Milan si stanno facendo le cose alla grande e credo si possano raggiungere gli stessi risultati anche senza uno stadio di proprietà. San Siro resta un impianto che non ha nulla da invidiare a nessun altro".

MILAN 'ITALIANO' - "E' un vantaggio perché si è creata un'alchimia che può portarci lontano".

MIHAJLOVIC - "L'allenatore è stato bravo nel mettere a posto la situazione d'insicurezza di inizio anno. Mihajlovic ha bisogno di tempo, si sono creati i presupposti per tornare in alto. Dall'anno prossimo si può già tornare a vincere".

NAZIONALE - "L'Europeo è una motivazione per fare ancora meglio. Voglio diventare un giocatore importante per l'Italia".

S.D.




Commenta con Facebook