• Atalanta
  • Bologna
  • Cagliari
  • Chievo
  • Crotone
  • Empoli
  • Fiorentina
  • Genoa
  • Inter
  • Juventus
  • Lazio
  • Milan
  • Napoli
  • Palermo
  • Pescara
  • Roma
  • Sampdoria
  • Sassuolo
  • Torino
  • Udinese
  • Champions league
  • Coppa Italia
  • Europa league
  • Italia
  • Lega PRO
  • Serie A
  • Serie B

Calciomercato > Milan > Milan, Romagnoli: "Con la Juventus per vincere. A Roma non ero considerato"

Milan, Romagnoli: "Con la Juventus per vincere. A Roma non ero considerato"

Il difensore rossonero ha parlato ai microfoni di 'Milan Channel'


Romagnoli © Getty Images
Michele Furlan (Twitter: @MicheleFurlan1)

19/11/2015 15:10

CALCIO SERIE A MILAN ROMAGNOLI JUVENTUS MIHAJLOVIC / MILANO - La pausa per gli impegni della Nazionale di Antonio Conte va in archivio lasciando subito spazio ad un big match in Serie A. Sabato sera allo 'Juventus Stadium', infatti, si scontreranno Juventus e Milan in quella che è una classica.  Al centro della difesa rossonera ci sarà, come sempre, Alessio Romagnoli, grande colpo del calciomercato di Adriano Galliani. News Milan importanti arrivano proprio dall'ex Roma, che ha parlato ai microfoni di 'Milan Channel': "Dobbiamo vincere più partite per arrivare ed essere quello che pensiamo, dobbiamo allungare la striscia positiva vincendo anche sabato contro la Juventus. Arrivare al Milan a 20 anni con questo prezzo è un masso da portarsi dietro ma mi sto ambientando piano piano e sto cercando di dare il massimo".

CONTRO LA JUVE - "Abbiamo poco tempo per preparare questa gara perché molti erano in Nazionale. E' una partita che parla da sè e saremo pronti. La Juve ha tanti giocatori di qualità ma non temo nessuno. Morata e Dybala i più pericolosi, vedo una gara da 50 e 50: dovremo imporre il nostro gioco. Loro daranno il 100% e restano ancora tra le favorite per lo scudetto.

CAMPIONATO - "L'inizio del campionato è stato duro, è un nuovo progetto e sapevamo che ci sarebbe voluto del tempo, abbiamo lavorato giorno dopo giorno negli allenamenti e ora i risultati stanno arrivando. Il mister chiede il massimo. Vogliamo arrivare in Champions League, il terzo posto è l'obiettivo. Fiorentina e Napoli giocano un grande calcio e mi hanno impressionato".

INSERIMENTO - "Qui mi trovo bene grazie ai compagni romani come Bertolacci e Cerci. Mi sono sentito subito parte del gruppo perché ho giocato immediatamente trofeo Tim e Coppa Italia. Mihajlovic è stato importante perché mi ha voluto fortemente. A Roma non mi sentivo parte del progetto e poi quando ti chiama il Milan. Qui si percepisce che sei in una grandissima squadra con una grande storia".

NESTA - "Mi fa piacere il paragone con Nesta ma per diventare come lu la strada è ancora lunga. Io devo pensare a crescere".

NAZIONALE - "Io sono in Under 21 e la Nazionale è il sogno di ogni giocatore ma penso al presente e una speranza c'è sempre".




Commenta con Facebook