• Atalanta
  • Bologna
  • Cagliari
  • Chievo
  • Crotone
  • Empoli
  • Fiorentina
  • Genoa
  • Inter
  • Juventus
  • Lazio
  • Milan
  • Napoli
  • Palermo
  • Pescara
  • Roma
  • Sampdoria
  • Sassuolo
  • Torino
  • Udinese
  • Champions league
  • Coppa Italia
  • Europa league
  • Italia
  • Lega PRO
  • Serie A
  • Serie B

Calciomercato > Milan > Juventus-Milan, Mexes: "La gara della svolta. Non avessi questo carattere..."

Juventus-Milan, Mexes: "La gara della svolta. Non avessi questo carattere..."

Il difensore francese: "Mihajlovic ora mi apprezza, con lui mi sono chiarito"


Philippe Mexes ©Getty Images

19/11/2015 08:55

JUVENTUS-MILAN INTERVISTA MEXES CORRIERE DELLO SPORT / MILANO - L'edizione odierna del 'Corriere dello Sport' propone un'intervista al difensore del Milan Mexes, di cui Calciomercato.it vi riporta i passaggi salienti sulle ultime news Milan.

JUVE-MILAN - "Sabato è la partita che ci farà svoltare, la svolta definitiva. E' una partita importante soprattutto per noi".

DR JEKILL e MR HYDE - "Ti danno un'etichetta, ma forse non pensano che in realtà non sei tu. A volte ho avuto un compotamento sbagliato, è vero. In certi momenti controllarsi diventa difficile, io sono fatto così. Sono sempre stato fedele ai miei contratti, ho sempre dato il massimo e sono orgoglioso di non aver cambiato mille squadre. Tutti mi hanno riconosciuto questa fedeltà. Quello attuale è sicuramente il momento migliore della mia carriera. Rimpianti? Non avessi auto un carattere così... particolare, avrei potuto fare meglio. L'episodio con Mauri? In quel periodo il Milan stava facendo di tutto per tornare a essere il Milan, sentivo addosso una grande responsabilità. E non ragiono più quando vedo un'ingiustizia".

BERLUSCONI - "Quando i presidente viene a Milanello ci parla come un buon papà. Non ci siamo mai trovati a parlare da solo, ma penso gli piaccia la mia tenacia".

MIHAJLOVIC - "Io sono al quinto anno di Milan, ho vissuto un cambiamento importante. Questo Milan on ha ancora un'anima vincente come quello di prima.  Anche se non sono Maldini o Nesta, ho cercato di dare il mio contributo in campo e fuori. Mi sono chiarito da subito con lui, prima che firmassi il contratto. Adesso mi apprezza. La mia mentalità gli è piaciuta molto".

BALOTELLI - "E' un bravissimo ragazzo, ma ormai è un personaggio. Ha deciso di esserlo. Ha bisogno d'aiuto, non può uscirne da solo. Io mi sono molto affezionato a lui e noi 'vecchi' cerchiamo di dargli una mano".

 

La situazione Mexes va seguita anche in ottica futuro. La Fiorentina, praticamente ad un passo dal giocatore in estate, resta infatti alla ricerca di un difensore e vigile sugli sviluppi milanesi.

S.D.




Commenta con Facebook