• Atalanta
  • Bologna
  • Cagliari
  • Chievo
  • Crotone
  • Empoli
  • Fiorentina
  • Genoa
  • Inter
  • Juventus
  • Lazio
  • Milan
  • Napoli
  • Palermo
  • Pescara
  • Roma
  • Sampdoria
  • Sassuolo
  • Torino
  • Udinese
  • Champions league
  • Coppa Italia
  • Europa league
  • Italia
  • Lega PRO
  • Serie A
  • Serie B

Calciomercato > Milan > Juventus-Milan, Donnarumma: "Nessuna paura dello 'Stadium'. Potevo andare all'Inter"

Juventus-Milan, Donnarumma: "Nessuna paura dello 'Stadium'. Potevo andare all'Inter"

Il portiere rossonero: "Spero di scambiare la maglia con Buffon sabato sera"


Gianluigi Donnarumma ©Getty Images
Marco Di Federico

19/11/2015 08:14

CALCIOMERCATO MILAN MIHAJLOVIC DONNARUMMA / MILANO - É iniziato quasi come un esperimento, viste le difficoltà che stava avendo Diego Lopez. Poi Sinisa Mihajlovic ha capito che sì, Gianluigi Donnarumma poteva essere da subito il portiere titolare del Milan nonostante i suoi 16 anni. Una parabola incredibile per il ragazzo di Castellammare, che ha parlato del sogno che sta vivendo e di tutte le ultime news Milan alla 'Gazzetta dello Sport'.

DEBUTTO - "Era il giorno prima della partita con il Sassuolo. Mihajlovic mi chiamò nello spogliatoio, mi fece un breve discorso e mi comunicò la sua scelta. - le sue parole - Io di solito le emozioni le tengo dentro, ma quel giorno fu difficile. Dopo l'allenamento chiamai subito i miei genitori e loro partirono da Castellammare per venire a vedermi. In pullman verso lo stadio provai sensazioni particolari. E poi... entro in campo, tocco la traversa e via: si gioca. Ho sempre voluto fare questo: il portiere. Nient'altro. Da bimbo chiesi io di stare in porta. Naturalmente poi spero di vincere trofei importanti, ma il mio sogno l'ho già realizzato".

JUVENTUS - "La pressione non la sento. Certo, 'San Siro' è maestoso e forse lì un po' la puoi avvertire. Allo' Stadium' ci sarà un grande ambiente, ma non sono preoccupato. Proprio allo 'Stadium' l'anno scorso ho visto la più bella parata della mia vita: Diego Lopez su tiro di Marchisio. Incredibile".

FUTURO - "A 16 anni non è facile non montarsi la testa, ma il mio carattere mi aiuta. Sono tranquillo, riflessivo. Esco la sera con gli amici, andiamo in Duomo. Ma follie nessuna, dormo ancora in convitto e sto bene così. Adesso in giro mi chiedono autografi e selfie ma è bello. Mi fa molto piacere, anche se non penso al futuro: voglio solo lavorare e migliorare giorno dopo giorno".

BUFFON - "Gli faccio i complimenti per la splendida carriera. E spero di scambiare la maglia con lui sabato sera. Giocare contro Gigi mi dà una motivazione in più. Ma vorrei soprattutto vincere la partita. Magari senza subire gol. Dove mi vedo tra 20 anni? E chi lo sa... Io devo pensare a tenermi il posto domenica dopo domenica. Qui ho davanti due grandi campioni come Diego Lopez e Abbiati"

INTER - "Potevo andare all'Inter, ma sono stato io a scegliere perché sono milanista e perché mio fratello aveva giocato qui".

BERLUSCONI - "Mi ha fatto i complimenti per quello che sto facendo".

LA PARATA PIU' BELLA - Gianluigi Donnarumma è intervenuto anche ai microfoni di 'Sportmediaset' per commentare le emozioni in vista di Juventus-Milan. Queste le parole: "La parata più bella di queste quattro partite è stata quella su Felipe Anderson dove poi hanno fatto gol ma in fuorigioco. Buffon è un punto di riferimento importante ed il migliore di tutti i tempi. Incontrarlo sarà un'emozione bellissima".




Commenta con Facebook