• Atalanta
  • Bologna
  • Cagliari
  • Chievo
  • Crotone
  • Empoli
  • Fiorentina
  • Genoa
  • Inter
  • Juventus
  • Lazio
  • Milan
  • Napoli
  • Palermo
  • Pescara
  • Roma
  • Sampdoria
  • Sassuolo
  • Torino
  • Udinese
  • Champions league
  • Coppa Italia
  • Europa league
  • Italia
  • Lega PRO
  • Serie A
  • Serie B

Calciomercato > Germania > Bayer Leverkusen, Donati: "Non mi manca la serie A. Sogno la Nazionale"

Bayer Leverkusen, Donati: "Non mi manca la serie A. Sogno la Nazionale"

Il difensore ex Inter partirebbe soltanto per un'offerta irrinunciabile


Giulio Donati © Getty Images

17/11/2015 12:42

CALCIOMERCATO DONATI BAYER LEVERKUSEN ROMA FIORENTINA ITALIA NAZIONALE / LEVERKUSEN (Germania) - Dopo l'approdo al Bayer Leverkusen, si è spesso parlato di un probabile ritorno di Giulio Donati in Italia, che però non si è mai concretizzato. Oggi, superate le difficoltà iniziali in Bundesliga, il difensore parla della sua scelta professionale: "Inizialmente non giocavo per una decisione del mister - ha dichiarato a 'goal.com' - ma sono sempre stato bene fisicamente. Ho continuato il mio lavoro, facendomi trovare pronto. Gli allenatori li ho sempre convinti così".

ROMA - "I giallorossi li ho visti molto bene in Champions. All'Olimpico si sono visti dei miglioramenti in difesa. Si vede che è un reparto sul quale stanno lavorando molto. Davanti poi sono devastanti. Una volta 'accesi' fanno paura".

SCUDETTO - "Credo la Roma possa riuscire a vincere il titolo. Devo dire però che questa Fiorentina mi entusiasma. Non ricordo una squadra italiana in grado di combinare in questo modo qualità e intensità. Credo alla fine sarà una sfida tra Roma, Napoli, Fiorentina e Inter".

JUVENTUS - "Non mi aspettavo queste difficoltà per i bianconeri. Ha fatto degli acquisti di qualità, e credevo riuscisse a metabolizzare meglio le assenze. Credo la differenza tra Europa e campionato la faccia soprattutto il fatto che in Serie A ci si conosce, dunque è facile trovare delle contromisure. In Champions invece si gioca molto più aperti. In Europa non è la squadra più attrezzata, ma non lo era neanche lo scorso anno, eppure sappiamo fin dov'è arrivata. La forza dei bianconeri è nel carattere".

MOURINHO - "Doveva accadere prima o poi, così come ha detto lui. Si aspettava un calo di risultati, e dopo la Champions League contro il Porto ha dovuto attendere ben 11 anni. Resta un grande e sono certo riuscirà a riprendersi. Credo la pensino così anche al Chelsea, dato che non ritengono di doverlo esonerare. Ricordo che all'Inter tutti erano uguali per lui, da Zanetti all'ultimo acquisto. Nessuno si sentiva escluso dal gruppo, nonostante lui avesse una formazione titolare e fissa".

ITALIA - "Sento la mancanza del clima e del mare. Non provo nostalgia invece per la serie A. In Bundesliga sono avanti sia per strutture che pubblico. Ovvio che prenderei in considerazione l'idea di tornare, se ci fosse un'offerta, perché resta il mio paese, ma per ora qui sto benissimo".

MERCATO - "Le trattative di cui si è letto sono vere unicamente sui giornali. Nulla di concreto. Il Bayer mi dà tanto, dunque sarebbe dovuta arrivare un'offerta davvero irrinunciabile per potermi convincere. Mi piacerebbe vincre qualcosa con il Bayer, anche se sappiamo di dover competere con i 'marziani' del Bayern Monaco".

NAZIONALE - "Al momento devo concentrarmi soltanto sul campo, poi Conte farà le sue scelte. Se dovesse chiamarmi è ovvio che sarò l'uomo più felice del mondo. Arrivare in 
Nazionale è un sogno che si realizza per chiunque. Ho dimostrato di amarla fin dall'Under 21. So che Conte era all'Olimpico nel match di Champions League contro la Roma Spero d'avergli fatto una buona impressione".

L.I.




Commenta con Facebook