• Atalanta
  • Bologna
  • Cagliari
  • Chievo
  • Crotone
  • Empoli
  • Fiorentina
  • Genoa
  • Inter
  • Juventus
  • Lazio
  • Milan
  • Napoli
  • Palermo
  • Pescara
  • Roma
  • Sampdoria
  • Sassuolo
  • Torino
  • Udinese
  • Champions league
  • Coppa Italia
  • Europa league
  • Italia
  • Lega PRO
  • Serie A
  • Serie B

Calciomercato > Spagna > Siviglia, Monchi: "Immobile, tornerà quello di Torino. Emery qui a lungo"

Siviglia, Monchi: "Immobile, tornerà quello di Torino. Emery qui a lungo"

Il dirigente del club andaluso ha parlato anche del proprio futuro


Monchi © Getty Images

16/11/2015 16:34

MONCHI A WYSCOUT DI LONDRA PARLA DI IMMOBILE, BACCA E KONDOGBIA/LONDRA (Inghilterra) - Potrebbe essere definito il direttore sportivo per antonomasia. Stiamo parlando di Ramon Rodriguez Verdejo, per tutti 'Monchi', dirigente del Siviglia che da quindici anni sta facendo le fortune del club andaluso, comprando diamanti grezzi a pochi spiccioli e rivendendoli a peso d'oro. 

"Non è facile spiegare come si diventa un modello - ha spiegato ai microfoni di 'Sky Sport' a margine del Wyscout - noi, con il lavoro, siamo arrivati qui. Non è una risposta originale ma passo dopo passo si diventa grandi. Non c'è un segreto, il lavoro coordinato è fondamentale, lavoriamo uniti". 

Questa estate le milanesi hanno puntato forte su due giocatori che conosce molto bene: "Bacca? E' fortissimo, al Milan sta dimostrando il proprio valore. Da noi ha fatto due anni fantastici, continuerà a fare bene. Kondogbia? E' ancora giovane, il prezzo può essere stato un problema per lui, ma farà bene all'Inter".

Il discorso si è spostato poi sull'ultima sua scommessa: "Immobile è un magnifico giocatore, ha avuto bisogno di tempo per adattarsi. A Dortmund ha fatto fatica. Quest'anno vuole tornare a essere il giocatore di Torino. I tifosi già lo amano, lui è del Sud e a Siviglia può trovare l'ambiente giusto".

In chisura, 'Monchi' ha parlato del suo futuro e di quello del tecnico Unai Emery, più volte accostato a club italiani: "Lui è fondamentale per noi, valorizza la squadra e i giocatori. Starà tanto tempo al Siviglia perché è felice. Io in Italia? A Siviglia sono a casa mia, sto bene".

D.G.




Commenta con Facebook